www.giornalelirpinia.it

    25/05/2018

Della Pia fermato sull’Avellino-Salerno viene picchiato ad un posto di blocco

E-mail Stampa PDF

Tony Della PiaAVELLINO – “Tutta la nostra solidarietà e vicinanza al nostro compagno Tony, segretario di Prc Avellino, che ingiustamente ha subito un'aggressione da parte di agenti della polizia poco fa nei pressi di Fisciano. Sta a tutti noi ribadire ogni volta a questi "tutori" dell'ordine pubblico che quando fermano qualcuno indipendentemente dalle accuse che gli muovono devono tenere mani e piedi a posto. Basta abusi in divisa!”.

È quanto si legge sul sito di Potere al popolo-Irpinia a proposito dell’episodio di cui è rimasto vittima Tony Della Pia, segretario provinciale di Rifondazione comunista, candidato nelle liste di Potere al popolo nel collegio uninominale di Avellino per la Camera dei deputati.

A dare notizia di quanto accaduto la federazione provinciale di Rifondazione comunista. Fermato sulla Avellino-Salerno nei pressi di Fisciano ad un posto di blocco dagli agenti di polizia che stavano cercando gli autori del furto di un camion,  Della Pia che, secondo quanto si apprende, stava tornando dal lavoro insieme ad un suo collega a bordo di un furgone, è stato più volte colpito per cui ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del presidio ospedaliero di Curteri, in territorio del Comune di Mercato San Severino. In aggiornamento…

Aggiornamento dell’8 febbraio 2018, ore 15.40 - Caso Della Pia, conferenza stampa al centro sociale - “Ormai repressione e abusi di potere da parte delle forze dell'ordine sono all'ordine del giorno. Repressione e impunità la fanno da padrona tra le strade di questo nostro Paese. Chi veste i panni della "legge" si rende protagonista di veri e propri atti squadristici. Ieri è toccato al compagno Tony Della Pia, segretario provinciale del Prc irpino. Letteralmente massacrato di botte da tre pattuglie della polizia mentre rientrava con il suo furgone dopo una dura e lunga giornata di lavoro. Rincorso e fermato dalle forze dell'ordine, Tony è stato pestato a sangue  dai tutori della legge”.

È quanto si legge in una nota di Potere al popolo-Irpinia che ha convocato per domani mattina, alle ore 10:00, presso il centro sociale Samantha Della Porta di via Morelli e Silvati, una conferenza stampa per denunciare quanto accaduto a Tony Della Pia. Oltre lo stesso Della Pia  interverranno Viola Carofalo, portavoce nazionale di Potere al Popolo; Maurizio Acerbo, segretario nazionale Prc; Italo di Sabato, Osservatorio sulla repressione; Christian Iannone, legal team, avvocato.

Queste invece le precisazioni della questura di Salerno: “Ieri 8 febbraio, un cittadino italiano 30enne segnalava al numero unico di emergenza 112 NUE di aver riconosciuto da alcuni adesivi e ammaccature il proprio furgone, rubato nel maggio dello scorso anno. Lo stesso riferiva di essere al seguito dello stesso veicolo.

Dopo poco, gli equipaggi di tre volanti raggiungevano il furgone lungo il raccordo autostradale Salerno-Avellino, fermandolo. All’interno era presente oltre al conducente un’altra persona. Gli agenti scesi dalle autovetture, invitavano più volte le due persone a scendere dal furgone per l’identificazione e controllo del mezzo. Mentre il passeggero, dopo ripetuti inviti, liberamente scendeva, il conducente urlando si rifiutava, ostinandosi a non fornire documenti.

Dopo alcuni minuti, un operatore, posto in prossimità dello sportello del conducente, notando l’uomo, insofferente alle richieste, abbassarsi come se volesse recuperare un oggetto custodito sotto il sedile, lo afferrava per il braccio facendolo scendere dal veicolo cadendo entrambi a terra.

In questa fase l’uomo tentava con violenza di divincolarsi e solo grazie all’intervento di altri agenti lo stesso veniva definitivamente trattenuto, convincendosi pertanto ad assumere un atteggiamento collaborativo. Solo all’esito dell’identificazione l’uomo dichiarava di essere candidato alle prossime elezioni politiche. A conclusione dell’attività condotta, l’agente della Polizia si recava presso l’ospedale di Salerno dove gli veniva riconosciuta una prognosi di 10 giorni per le lesioni riportate. Della suddetta attività è stata informata la competente Autorità Giudiziaria”.

Aggiornamento dell’8 febbraio 2018, ore 17.37 - Il Pci esprime solidarietà a Tony Della Pia per l’aggressione subìta - La Federazione provinciale di Avellino del Partito comunista italiano esprime solidarietà al segretario provinciale di Rifondazione, Tony Della Pia, per la violenta ed incomprensibile aggressione subìta durante un controllo della Polizia ad un posto di blocco, nei pressi di Fisciano. Questo ed altri gravi e preoccupanti episodi, registrati negli ultimi tempi nel Paese, dovrebbero indurre tutti i cittadini e le forze democratiche ad una seria ed approfondita riflessione.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com