www.giornalelirpinia.it

    15/10/2018

Comune, sì al bilancio con 13 voti. Il commiato di Foti

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica9_cons_teatro.jpgAVELLINO – Si è chiusa questa sera l’attività del Consiglio comunale di Avellino con l’approvazione del bilancio di previsione. Neppure in questa occasione i consiglieri hanno fatto registrare il pieno di presenze…anzi. Eppure si va verso la composizione di un listone unico (anzi di tante liste) a sostegno di un unico candidato sindaco, già individuato nella persona dell’avvocato Nello Pizza. Quale migliore occasione, allora, per vedere la presenza in aula di tutte le anime della maggioranza e anche di pezzi dell’opposizione (il riferimento è all’Udc) che alle prossime Amministrative saranno schierati tutti dalla stessa parte? Ed invece, come accade ormai da due anni a questa parte, ancora una volta il Consiglio ha potuto riunirsi solo in seconda convocazione e il bilancio di previsione è stato approvato solo con 13 voti favorevoli provenienti dai banchi della maggioranza (con la consigliera Percopo che si è astenuta).

L’atmosfera era quella di fine anno scolastico: in molti già sono con la testa alla campagna elettorale e già Foti è stato archiviato. Proprio dalle opposizioni è venuto al sindaco uscente un riconoscimento che, forse, è dettato anche dall’imminente campagna elettorale e, quindi, dall’esigenza di sottolineare le colpe di una maggioranza che ripresenta al vaglio degli elettori tutti i consiglieri uscenti. E però crediamo che molta sincerità ci sia stata sia nelle parole di Dino Preziosi che in quelle di Giancarlo Giordano che hanno riconosciuto al sindaco Foti la sua onestà e il suo essere una persona per bene. La sua colpa principale è stata, a loro dire, quella di aver subito i continui ricatti di una maggioranza fin dall’inizio frammentata in tante bande. E il sindaco Foti ha ringraziato i consiglieri, i suoi collaboratori, i funzionari e i dipendenti comunali, rivendicando un servizio reso ai cittadini con lealtà ed onore.

Dai consiglieri comunali di maggioranza è stata espressa la volontà di continuare l’opera svolta, ripresentandosi al giudizio dei cittadini. Questa la posizione, ad esempio, espressa dalla ex capogruppo del Pd, Ida Grella: Io non mollo – ha sintetizzato la preside – e se su questa affermazione si fosse votato, per la prima volta dopo tanto tempo, in Consiglio comunale ci sarebbe stata l’unanimità!

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com