www.giornalelirpinia.it

    21/09/2018

Verso il 10 giugno/Cipriano annuncia i primi due assessori

E-mail Stampa PDF

Luisa Bocciero e Andrea GiorgioAVELLINO – Si apre una settimana decisiva per la prossima amministrazione e Cipriano, come annunciato, tiene fede alla promessa e presenta alla città i primi due assessori della sua giunta. Si tratta di due tecnici con grandi competenze in settori strategici per il governo della città che entreranno a far parte della nuova squadra di governo. La conferenza stampa di presentazione dei due profili è prevista per domani, 5 giugno 2018, alle ore 10, presso il comitato elettorale della lista Mai Più di piazza Libertà (palazzo Testa).

«Come avevo annunciato, a riprova della mia totale autonomia di pensiero che proseguirà anche dopo la mia eventuale elezione a sindaco della città di Avellino, ho deciso di coinvolgere due professionisti di altissimo profilo che hanno dimostrato qualità amministrative e strategiche. Due nomi autorevoli riconosciuti e accreditati in ambito regionale in grado di imprimere una svolta in settori strategici per la macchina amministrativa».

Aggiornamento del 4 giugno 2018, ore 18.40 – «Avellino diventerà un polo aggregativo di eccellenza dell'agro-alimentare». Maria Grazia Volpe, ricercatrice Cnr, esperta in scienze dell'alimentazione e con una grande esperienza nella progettazione per l'innovazione nel campo agro-alimentare, lancia la sfida. Nel corso dell’incontro, che ha avuto come focus i temi della sanità, dell’alimentazione e dell’ambiente, la candidata al Consiglio comunale nella lista a sostegno di Luca Cipriano, ha posto l’accento sull’importanza dell’agroalimentare, quale settore di eccellenza «che va promosso e rilanciato».

Attraverso il coinvolgimento del Cnr, il prestigioso Istituto di ricerca presente in città, si dovrà creare un marchio di qualità che identifichi i prodotti tipici di Avellino e del suo comprensorio. Un marchio che favorisca la ricaduta economica e supporti le aziende nella loro crescita e sviluppo.

Nel corso dell’incontro, che ha visto anche la presenza del dottor Cristofaro De Stefano, oltre che del dottor Iaquinto, dell’avvocato Manuela Militerni e dell’altro candidato della lista Mai Più, l’ingegnere Errico Perillo, si è parlato delle misure e delle iniziative, che il Comune dovrà mettere in campo sui temi dell’alimentazione, della salute e dell’ambiente.

«Bisogna divulgare i principi e le regole per una sana alimentazione», ha ribadito Maria Grazia Volpe, che ha ravvisato la necessità di avviare percorsi che possano ampliare i confini del panorama agroalimenare irpino. «Penso alle misure regionali e alle opportunità che ci offre l’UE – ha detto – per far sì che questa possa diventere una opportunità di sviluppo per il nostro territorio».

Ma si è parlato anche di formazione e dei corsi di alta specializzazione, che vedranno proprio il Cnr in prima linea in questo nuovo progetto che si avvarrà del coinvolgimento degli Atenei della Campania. «Sfruttando le sue vocazioni e le peculiarità di questo nostro territorio, con noi – ha concluso Maria Grazia Volpe – la città di Avellino si candida ad essere punto di riferimento per la formazione post laurea, anche e soprattutto nel settore dell’alimentazione».

Il disegno di quella che sarà la “città del benessere” passa anche attraverso il sostegno delle azioni da adottare a favore dei cittadini, che la nuova Amministrazione dovrà intraprendere, promuovendo campagne di comunicazione, in sinergia anche con l’Ordine dei Medici, e anche attraverso l’ausilio dell’innovazione tecnologica.

Così come ha evidenziato il dottor Cristofaro De Stefano, «il Comune di Avellino dovrà adottare il “Codice Europeo contro il cancro”, sostenendo con le proprie politiche l’informazione dei cittadini e la diffusione delle 12 regole per contribuire alla prevenzione del cancro».

Su quest’ultimo punto il candidato al consiglio della Lista Mai Più, Errico Perillo, ha lanciato l’idea di una App «che sarà interfaccia tra i cittadini ed il Comune per diffondere le informazioni relative alla salute, i consigli per una vita ed una alimentazione sana, gli elenchi dei professionisti che possono essere di supporto in campo medico, dietologico e sportivo».

Aggiornamento del 5 giugno 2018, ore 11.06 - «Una giunta autorevole è quello che serve alla città per recuperare il tempo perso e ridurre il gap con le altre realtà regionali. Avellino ha già pagato un prezzo troppo alto per amministratori incompetenti. E’ ora di avere esperti autorevoli e pragmatici, persone pronte a risolvere i problemi con idee e competenze. Avellinesi che amano e conoscono la città. E che per merito e competenza hanno l’opportunità di essere nominati in una giunta».

Con queste parole il candidato a sindaco di Avellino Luca Cipriano ha presentato questa mattina i profili professionali di Luisa Bocciero e Andrea Giorgio, i due primi assessori tecnici, rispettivamente alla Pubblica istruzione e all’Innovazione, della squadra di governo che nominerà se eletto sindaco di Avellino. Si tratta – si legge in un comunicato – di due profili di altissimo livello, due figure di spicco di avellinesi che hanno fatto carriera nel mondo universitario e imprenditoriale, maturando negli anni grandi competenze in settori strategici per il governo della città.

«Ho deciso di affidare due tra i settori più strategici per realizzare la nostra idea di città a due professionisti di chiara fama le cui competenze sono riconosciute in ambito regionale. La Pubblica istruzione per me è un argomento centrale per il futuro di Avellino e interessa 15 mila giovani che ogni giorno transitano per Avellino e devono poter contare su un assessorato in grado di risolvere i grandi temi che da anni imbrigliano il mondo della Scuola come quello legato all’edilizia scolastica – spiega Luca Cipriano – L’altro settore, quello dell’Innovazione, dovrà affrontare tutti gli aspetti legati all’Agenda digitale, quell’insieme di processi che dovranno portare all’innovazione tecnologica di infrastrutture e servizi al cittadino. Sono sfide che vanno raccolte e vinte. Sono le sole che possono rilanciare concretamente la città e permetterle di raggiungere, in tempi brevi, quegli standard che altrove in Campania sono condizioni di partenza acquisite».

«A riprova della mia totale autonomia di pensiero e di azione che, statene pur certi rimarrà prerogativa anche dopo la mia elezione a sindaco della città di Avellino, ho deciso di coinvolgere due professionisti di altissimo profilo che, con la loro storia di professori universitari e imprenditori di successo, hanno ampiamente dimostrato di possedere qualità amministrative e strategiche – conclude Cipriano – Quelli di Luisa Bocciero e Andrea Giorgio  sono due nomi autorevoli, riconosciuti e accreditati in ambito regionale che, sono più che convinto, saranno in grado di imprimere una svolta in settori strategici per la macchina amministrativa».

Luisa Bocciero

Luisa Bocciero, 53 anni, sposata, madre di due figli, esperta di Museologia e comunicazione dei Beni culturali. È stata dirigente del settore Cultura della Provincia di Avellino ai tempi della presidenza di Francesco Maselli. Ha rilanciato il Museo irpino, realizzandone l’allestimento, ristrutturando la biblioteca provinciale, il Centro rete bibliotecaria e la pinacoteca. Successivamente è stata nominata consulente museologo anche per la Provincia di Benevento, dove ha guidato il Museo del Sannio e realizzato i Piani di gestione integrata dei musei provinciali. Di grande importanza i suoi progetti di valorizzazione dei giacimenti culturali del territorio come il santuario di Mephitis in Valle d’Ansanto e il castello di Gesualdo. Divulgatrice del patrimonio culturale provinciale e regionale, esperta nelle procedure di valorizzazione dei beni culturali nel sistema Unesco, in costante contatto con il mondo dei giovani e della scuola, Luisa Bocciero è docente di ruolo presso il liceo delle Scienze umane «Publio Virgilio Marone» di Avellino. Dal 2000 è professore a contratto presso l’Università degli Studi di Napoli «Suor Orsola Benincasa» dove si occupa di Museologia e di Comunicazione dei Beni culturali.

Andrea Giorgio

Andrea Giorgio, 53 anni, sposato, padre di due figli, è imprenditore nel campo dell’Information Communications Technology con un’esperienza di 35 anni di attività professionale. Amministratore delegato di Tecnologica, azienda leader nel settore della progettazione e realizzazione di infrastrutture Ict strategiche ed innovative per la piccola, media e grande impresa. Ha iniziato l’attività imprenditoriale nel 1984, a soli 19 anni, parlando di informatica e cibernetica, tra lo scetticismo generale, con startupper il padre con il quale transò l’eventuale costo di una frequentazione universitaria fuori sede in un investimento nella società della quale è alla guida, ininterrottamente, da allora. È stato il padre del primo collegamento ad internet della città di Avellino nel 1994 ed estendendolo in poco tempo fino a Lioni, aprendo di fatto l’era del digitale in Irpinia. Dal 2015 è vice presidente di Confindustria Avellino e presidente del gruppo Piccola Industria che riunisce più di 300 aziende irpine. Attualmente il gruppo di aziende che rappresenta occupa 20 collaboratori ed ha interessi in tutta Italia. Gestisce nei propri Data Center i sistemi contabili di Alitalia Gestioni Governative e del Teatro Massimo di Palermo. Ha progettato e realizzato un software per il World Food Programme in Palestina, una delle principali Agenzie delle Nazioni Unite e la più grande organizzazione umanitaria del mondo che si occupa di assistenza alimentare.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com