www.giornalelirpinia.it

    21/09/2018

Gargani: «S'ispira a Sturzo e De Gasperi il progetto democristiano per la città di Avellino»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica10_garganudc.jpgAVELLINO – “La scelta in queste elezioni per l'elettore di Avellino è semplice: non può premiare l'amministrazione uscente perché regalerebbe alla città un tormento amministrativo come quello che vi è stato per cinque anni; non si può suicidare e deve valutare la ricandidatura dei consiglieri uscenti come una mancanza di rispetto per gli avellinesi; non può votare per la lista di Cinque Stelle perché renderebbe un danno alla città: avremmo una amministrazione come quella di Roma e come il nuovo governo che certamente fra tre mesi ci farà vedere il “cambiamento” in peggio che determinerà per il Paese. D'altra parte Cinque Stelle è priva di classe dirigente e quindi è priva di competenze. Le altre liste civiche sono senza identità e senza anima e non possono rappresentare la città”.

È quanto dichiara l’esponente dell’Udc Giuseppe Gargani che domani chiuderà la campagna elettorale presso il comitato elettorale del centrodestra che ha Sabino Morano candidato a sindaco.

La coalizione – continua l’ex europarlamentare di Morra De Sanctis – ha come candidato sindaco Sabino Morano, l'unico tra i candidati che conosce i problemi di Avellino e che ha l'entusiasmo e la cultura per risolverli. La coalizione è l'unica capace di garantire stabilità e una strategia per la città di Avellino la quale deve avere una profonda trasformazione morale sociale ed economica. Insomma abbiamo bisogno di una amministrazione che abbia una idea di Avellino e voglia costruire il suo destino come vero capoluogo della provincia. All'interno della coalizione la presenza del simbolo della Dc e dell'Udc dà garanzia per una politica attiva degli enti locali e della loro autonomia che risale a Sturzo e a De Gasperi. Siamo i veri popolari, non improvvisati, con il simbolo dei popolari che dà contenuto e ispirazione alla coalizione e garantisce un collegamento stretto con il partito popolare europeo.

Avellino deve avere un rapporto diretto con l'Europa per utilizzare i finanziamenti del piano quinquennale 2014/2020 che messi a disposizione delle Regioni del Sud per la somma di 43 miliardi finora non sono utilizzati né dal Comune né dalla Regione”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com