www.giornalelirpinia.it

    23/11/2017

L'occhio sulla città/La mostra, il pronto soccorso, il parcheggio

E-mail Stampa PDF

La fontana di Campo reale ad Ariano IrpinoAVELLINO – Il complesso monumentale del carcere borbonico ospita fino al 29 maggio un'interessante  mostra: "Le fontane lungo la strada regia delle Puglie". Fedelmente riprodotte in scala, si possono ammirare le fontane  che si incontrano lungo il caratteristico tratto di strada che, da Monteforte Irpino giunge a Bovino, attraversando i territori di Avellino, Mirabella Eclano, Grottaminarda, Ariano Irpino, Greci e Montaguto.

Di ognuna  si potrà apprezzare  la bellezza della struttura e la  funzionalità, voluta dal committente per  favorire il ristoro dei  cavalli e dei viaggiatori che, numerosi, si recavano nel "granaio d'Italia". Altro elemento non trascurabile è l'accurata descrizione, riportata per ciascuna riproduzione, della genesi della costruzione dell'originale e le evoluzioni che ne hanno caratterizzato i mutamenti nel tempo. Un affascinante ed intenso viaggio nella storia e nei luoghi d'Irpinia, insomma, che stimolerà la curiosità del visitatore fino a fargli  desiderare di verificare di persona ed in loco quanto aveva  potuto constatare solo "virtualmente ".

Intanto apprendiamo con soddisfazione che, entro la prossima estate, il pronto soccorso dell'azienda ospedaliera "Moscati" avrà il suo nuovo ingresso direttamente dalla Bonatti. A vincere, dunque, la linea del buon senso, da sempre sostenuta e difesa dal direttore generale Giuseppe  Rosato, che aveva chiesto, ed ha finalmente ottenuto, il senso unico di marcia all'interno del complesso ospedaliero: entrata direttamente dalla Bonatti e uscita da via  Don Giovanni Festa. Una scelta questa che, ne siamo certi, garantirà maggior fluidità al traffico veicolare e limiterà al minimo i disagi per i cittadini utenti.

A quanto si apprende questa non è l'unica novità positiva: entro l'anno, infatti, sarà reso  massimamente fruibile il parcheggio sotterraneo al servizio dell'utenza dell'azienda ospedaliera. L'unico neo: la tariffa di un euro e cinquanta l'ora per la sosta che, ad una prima valutazione, appare spropositata e decisamente "fuori luogo". Pertanto, augurandoci si sia trattato di un mero difetto di comunicazione, al quale di sicuro si saprà rimediare, invitiamo chi di dovere a riflettere .

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com