www.giornalelirpinia.it

    23/09/2017

L'occhio sulla città/È tempo di responsabilità e coraggio d'agire

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Attualita_duomo.jpgAVELLINO – Cogliendo l'occasione offerta dall'ormai prossima nomina del nuovo vescovo di Avellino, con rammarico ed anche un po' di tristezza di fronte all'insipienza di chi deve prendere decisioni, il nostro occhio questa settimana sente di dover tornare a guardare ad una questione che continua a ritenere dirimente ad un reale e concreto futuro sviluppo urbanistico della nostra città: pensare a rendere accessibili a "tutti" le chiese cittadine. Il nostro pensiero va, in particolare, alla chiesa di Costantinopoli ma soprattutto alla nostra Cattedrale.

Applicare una pedana mobile o un elevatore elettronico lungo il corso della scalinata del Duomo, infatti, non solo non deturperebbe l'antica storica facciata, ma garantirebbe il sacrosanto diritto di tutti i cittadini, disabili compresi, a poter finalmente vivere a pieno la città. Non sarà di certo sfuggito ai nostri appassionati ed attenti lettori come il tema sia già stato oggetto di  numerose segnalazioni da parte della nostra  rubrica come della nostra testata. Non si continui, dunque, ad anteporre l'estetica o chissà cos'altro...al rispetto della libertà collettiva. E proprio l'attenzione a questi "dettagli" a darci il conforto di aver raggiunto un grado di civiltà vero e reale.

Non si può e non si deve prescindere però, per far questo, da un'assunzione di responsabilità e dal coraggio d'agire, che coinvolga, in un lavoro sinergico, l'amministrazione comunale, la nuova curia  e la sovrintendenza, cui spetterà la parola definitiva sulla fattibilità del progetto. Spesso le chiese si trovano ad essere motore di iniziative volte a farci ritrovare come comunità: in fondo è proprio garantendo accoglienza, che si potrà veder assicurata sempre maggiore partecipazione. Ricordiamo male o tra gli impegni d'indirizzo programmatico della giunta guidata dal sindaco Foti c'è proprio la riqualificazione di via Seminario e di Piazza Duomo?

È proprio disponendosi all'ascolto che si potrà dare immediata risposta ed efficace risoluzione alle istanze ed alle difficoltà di una realtà che ha voglia di mostrarsi, una volta per tutte, veramente inclusiva e non più solo e soltanto esclusiva: potrà essere occasione, per il nostro  primo cittadino, per riguadagnare un po' di quella credibilità forse perduta.  Riteniamo debba indurre a riflessione, a proposito, anche il fatto che una recente classifica pubblicata  dal Sole 24 Ore colloca  proprio i vertici di Piazza del Popolo ultimi a livello regionale, per gradimento e azione amministrativa.

Con l'auspicio di poter  tornare su queste pagine solo per ringraziare l'amministrazione comunale e quanti vorranno finalmente accogliere questo nostro ennesimo appello, attendiamo con la fiducia e l'ottimismo che ci contraddistingue...

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Teatro Gesualdo Avellino

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com