www.giornalelirpinia.it

    23/11/2017

L'occhio sulla città/Teatro Gesualdo: no ad una pericolosa agonia

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Cultura_gesualdo_teatro.jpgAVELLINO – Se questa settimana il nostro occhio sente di dover tornare a guardare al teatro Gesualdo non è solo perché purtroppo sulla vicenda a distanza di circa un anno "nihil sub sole novum" ma  anche e soprattutto perché le sopraggiunte condizioni ostative alle normali attività ad alla programmazione del massimo cittadino sembrano essersi acuite (Istituzione verso la probabile liquidazione?).

Qualora tutto ciò corrispondesse a verità, nel breve periodo potremmo trovarci ad essere involontari spettatori della  "scomparsa" di una delle poche istituzioni culturali ancora capaci di garantire lustro e notorietà nazionale ed internazionale alla nostra città. Non sta a noi individuare singole responsabilità, non sta a noi suggerire o assicurare soluzioni, noi dobbiamo continuare a sentire forte la necessità di pretendere dai vari attori in campo risposte chiare nette ed efficaci (che pure sembrano essere attese a breve), volte a scongiurare che l'attuale conclamata sofferenza dell'istruzione teatro si trasformi in una pericolosa quanto irreversibile agonia.

Non si continui, dunque, a risollevare il problema eludendo il problema, obbedendo passivamente e pedissequamente ad una prassi cittadina ormai consolidata; piuttosto proseguiamo nell'impegno, pur già tanto concreto da parte di noi cittadini, di  affollare le nostre piazze, esponendoci senza paure ed egoismi per la tutela e la salvaguardia di ciò che orgogliosamente vorremo poter continuare a sentire nostro. Perché la cultura rende liberi e, come scriveva Ugo Foscolo sul Monitore, "lo sguardo vigile dei cittadini è sentinella di libertà e democrazia" e noi saremo sempre pronti a garantirlo, su questo come su ogni altro tema utile a migliorare in ogni senso la nostra città.

Non sarà di certo sfuggito ai nostri affezionati ed attenti lettori che il teatro Gesualdo fu già oggetto del nostro occhio del 16 gennaio 2016. Abbiamo voluto oggi come allora concludere prendendo  in prestito una frase del Foscolo per rimarcare, una volta  di più, la vocazione che è poi anche  l'atto di nascita della nostra rubrica. Potrà sembrarvi a volte monotono ritrovare da noi sollecitate problematiche già ampiamente trattate ma non ci stancheremo di ripetere che di certo più monotono è chi ci costringe ad esserlo.

Intanto  ci sia consentito un plauso, che vuol essere anche un sentito ringraziamento al complesso delle maestranze del Gesualdo che, nonostante la mancata corresponsione di spettanze arretrate,  pare da circa quattordici mesi, con impegno e gran sacrificio continua a non deludere le aspettative del pubblico.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com