www.giornalelirpinia.it

    23/09/2017

L'occhio sulla città/Effetto panico

E-mail Stampa PDF

Il millennium stadium di CardiffAVELLINO – L'occhio sulla città di questa settimana cambia prospettiva d'osservazione non  guardando direttamente alla nostra città, bensì  ad un evento nazionale o forse mondiale, che pure ha coinvolto il capoluogo: la finale di Champions League Juventus-Real Madrid. Un evento che ha unito nella delusione milioni di tifosi, juventini e non.

In ossequio a quella legge non scritta secondo cui comunque  i tifosi della "Signora" trovano sicuro approdo ovunque, le iniziative per seguire la squadra lo scorso sabato in quello che sarebbe dovuto essere un "appuntamento con la storia" (la coppa dalle grandi orecchie manca a Torino dal 1996), si sono moltiplicate: ai fortunati possessori del prezioso biglietto che ha aperto loro le porte del "millennium stadium"  di Cardiff, si è aggiunto chi, come nel caso di chi scrive non è andato oltre la cronaca televisiva o chi ha preferito il festoso coinvolgimento di Piazza San Carlo a Torino, nella non celata speranza di poter festeggiare  la vittoria.

E così il nostro amico Sabatino. Quando, lo scorso lunedì, ci siamo recati nel suo negozio di frutta, Sabatino aveva il volto di chi di riposo era in forte credito. Pensando alla cocente delusione per la nostra squadra, ci siamo rivolti a lui tra il serio ed il faceto cercando di consolarlo. Ma la sua risposta è stata di tutt'altro tono: il suo volto era l'espressione di chi aveva vissuto momenti terrificanti a Torino quando, scoppiato quel putiferio innescato improvvisamente e in maniera balorda, si è visto sfuggire i suoi due figli travolti dalla folla impazzita ritrovandoli poi solo per circostanze fortuite, oltre la mezzanotte, impauriti ma illesi. Racconto di una profonda angoscia mista ad impotenza, che d'ora in avanti niente e nessuno, nemmeno la particolare condizione di vittime "superstiti", potrà consegnare al crisma della semplice esperienza vissuta.

Tutto ciò, dunque, unito alla consapevolezza che lì tra quei tifosi, come in ogni altro festoso evento di piazza potevamo esserci anche noi, porta a chiederci: quanto, cosa dovremo ancora aspettarci? E soprattutto quali le azioni concrete in campo, perché l'indifferenza non continui ad assurgere a nostra unica difesa?

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Teatro Gesualdo Avellino

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com