www.giornalelirpinia.it

    24/11/2017

Brescia fa la leonessa, Sidigas Avellino ko

E-mail Stampa PDF

LoganBRESCIA – Dopo la delusione delle Final Eight la Sidigas Avellino viene sconfitta anche in campionato: la squadra di Sacripanti esce, infatti, battuta dal PalaGeorge di Brescia con il punteggio di 91-87 al termine di una gara combattuta ma che i padroni di casa sono riusciti a fare propria grazie ad un finale con più convinzione e meno errori sotto rete.

In aggiornamento…

Aggiornamento del 26 febbraio 2017, ore 20.10 - Ancora uno stop per la Sidigas Avellino che esce sconfitta anche dal PalaGeorge di Montichiari. Nell’anticipo di mezzogiorno la Germani Brescia si impone per 91 a 87, al termine di una partita giocata sempre sul piano dell’equilibrio, ma nella quale i padroni di casa hanno avuto una maggiore voglia, una maggiore fame di vittoria. E così la Sidigas spreca l’ennesima occasione di allungare sulle inseguitrici e consolidare la seconda piazza. Perché anche Venezia è caduta a Cremona, Reggio Emilia ha perso in casa con Trento, e Sassari è uscita sconfitta dal campo di Pesaro. Mal comune, mezzo gaudio, dirà qualcuno, ma una Sidigas che vuole avvicinarsi a Milano in campionato, e che vuole arrivare in fondo alla Champions League, non può permettersi questi passi falsi contro buone squadre, ma di caratura tecnica notevolmente inferiori. Sacripanti ha detto in conferenza stampa che non si può vincere giocando a sprazzi, ma la Sidigas, questa negatività, se la porta appresso fin dall’inizio della stagione.

Resta dunque l’amaro in bocca per una partita che poteva essere vinta da Ragland e compagni, ma che invece è stata regalata su un piatto d’argento ai bresciani di coach Diana. Troppi gli errori in difesa, troppe le palle perse, troppi gli errori al tiro, ma anche un atteggiamento generale molle, non da squadra che ha fame di vittoria. E così i padroni di casa hanno vinto tre dei quattro periodi, lasciando agli irpini solo la seconda frazione, quella che aveva forse illuso i tifosi, speranzosi in un successo dei propri beniamini. Un successo che si spera possa arrivare nel match di Champions League in programma mercoledì prossimo a Venezia.

Così coach Sacripanti al termine del match: “Complimenti ai nostri avversari sia per la vittoria, sia per il clima che si respira al palazzo, caldo e positivo. Brescia ha disputato un’ottima gara. Noi purtroppo abbiamo avuto due-tre situazioni negative, abbiamo concesso qualche rimbalzo in attacco di troppo, subito qualche contropiede che potevamo evitare e abbiamo perso molte palle. Abbiamo compromesso la gara quando siamo andati sotto di due punti alla fine del terzo quarto subendo due tiri da tre consecutivi. Nonostante tutto, abbiamo giocato una partita piena di volontà e di ardore. Questa settimana l’inserimento di David Logan ci ha portato a concentrarci più su altri aspetti generali, togliendo qualcosa alla preparazione di questa gara. Non si può vincere giocando a sprazzi, dovevamo essere più continui”.

Il tabellino del match:

GERMANI BRESCIA  - SIDIGAS AVELLINO 91 - 87

GERMANI: Moore 12, Berggren 6, Vitali L. 14,  Landry 26, Vitali M. 11, Moss 12, Bushati 3, Zanetti n.e., Bolis n.e. All. Diana.

SIDIGAS: Zerini 5, Ragland 21, Green 2, Logan 10, Esposito M. n.e., Esposito L. n.e.,  Leunen 6,  Severini, Randolph 25,  Fesenko 16, Thomas 2, Parlato n.e. All. Sacripanti.

ARBITRI: Biggi, Weidmann e Belfiore.

NOTE: parziali 24/20 - 45/47 – 70/68. Usciti per 5 falli: Fesenko e Leunen. Tiri liberi: Germani 17/21, Sidigas 10/13. Tiri da due punti: Germani 22/44, Sidigas 25/41. Tiri da tre punti: Germani 10/25, Sidigas 9/21. Rimbalzi: Germani 33, Sidigas 34.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com