www.giornalelirpinia.it

    21/11/2017

La Sidigas cede nel finale a Trento. Con Reggio i quarti di finale play off

E-mail Stampa PDF

GreenTRENTO – Come successe anche nella passata stagione, si chiude con una sconfitta la fase regolare della Sidigas Avellino, che esce battuta dal PalaTrento per 77 a 75. Il terzo posto finale non era in discussione, ma questa sconfitta ha determinato l’accoppiamento dei quarti di finale contro la Grissin Bon Reggio Emilia, battuta dalla retrocessa Cremona, classificatasi al sesto posto, mentre Trento, con il successo sulla Sidigas, arriva al quarto posto, ed affronterà Sassari, sconfitta a Caserta e, quindi, quinta nella graduatoria finale. Questi, quindi, gli accoppiamenti dei quarti: Milano-Capo d’Orlando e Trento-Sassari da una parte del tabellone, e Venezia-Pistoia ed Avellino-Reggio Emilia nell’altra parte. Si ripete, dunque, il play off fra Sidigas e Grissin Bon, anche se nella passata stagione lo scontro valeva l’accesso alla finale, e si giocò a campi invertiti. Invece quest’anno Green e compagni avranno il fattore campo favorevole, perché le prime due partite si giocheranno al Paladelmauro (sabato 13  e lunedì 15), poi si andrà al PalaBigi (mercoledì 17 e, eventualmente, venerdì 19), ma l’eventuale gara-5 si giocherà ad Avellino martedì 23 maggio.

Ma veniamo al match contro Trento. La Sidigas scende in campo in piena emergenza, perché Fesenko non è ancora pronto, Jones ha problemi alla schiena, e Cusin la febbre alta, Sacripanti inserisce così Obasohan nei dodici, ma ha a disposizione solo Leunen e Zerini nel reparto lunghi. Ed il 41 a 30 finale nel computo dei rimbalzi - Ragland con 9 è il migliore della Sidigas – la dice lunga su quanto Avellino abbia sofferto sotto i tabelloni. Se a questo aggiungiamo percentuali di tiro negative nei primi 20’, si capisce quante difficoltà abbiano dovuto affrontare Green e compagni. Al contrario Trento trova buoni tiri, soprattutto dalla lunga distanza e chiude avanti il primo periodo sul 24 a 17, con Logan che realizza una tripla allo scadere con un tiro scoccato nella metà campo di difesa. La Sidigas, dopo essere finita al – 12 (29/17 al 12’), reagisce riportandosi in partita (35/32 al 17’), per poi subire un nuovo parziale (11 a 2) da parte della Dolomiti Energia, che al riposo lungo conduce per 46 a 34. La Scandone ritorna in campo pronta a reagire, mette dentro cinque triple in fila, due a testa di Logan e Thomas ed una di Randolph, ed un canestro di Ragland vale il sorpasso (50/51 al 25’). Dopo il canestro di Green, Ragland sale in cattedra e, con otto punti in fila, porta la Sidigas al massimo vantaggio sul 61 a 53 al 30’. Trento non demorde e si riporta in partita, impattando a quota 65 al 34’, Avellino prova una nuova fuga con Leunen e Logan (65/70 al 35’), ed al 37’ siamo sul 69 a 73 dopo la tripla di Logan. Craft risponde per il 72 a 73, Ragland segna il 72 a 75, poi è ancora Craft con un gioco da tre punti ad impattare, mentre Hogue realizza i liberi del 75 pari a 19” dal termine. Trento fa spendere secondi commettendo due falli, visto che non era in bonus, lasciando soli 3” per la conclusione finale, quella di Ragland, che si infrange sul ferro.

Così Sacripanti in sala stampa: “E’ stata una partita dalle due facce, nel primo tempo abbiamo fatto molta a fatica a livello difensivo, lasciando segnare 46 punti ai nostri avversari. Hanno tirato bene specialmente dalla lunga distanza con 8/12. Poi, nel terzo quarto abbiamo giocato meglio muovendo di più la palla e costruendo degli ottimi tiri. E’ un peccato che nell’ultimo periodo, complice anche il quinto fallo di Thomas, non siamo riusciti ad arginare l’attacco di Trento. Oggi ci siamo presentati in una condizione un po’ atipica, non è stato facile gestire la gara, soprattutto a causa dell’assenza dei nostri tre lunghi. E’ chiaro che i 12 rimbalzi in attacco dei nostri avversari hanno inciso molto, sono stati fisici e con i loro cambi sistematici, senza un centro di ruolo, sono riusciti a difendere con più facilità. Mi dispiace per il risultato perché i giocatori che sono scesi in campo questa sera hanno dato tanto. Faccio i miei complimenti a Trento che ci ha creduto fino alla fine spinta anche dal calore del suo pubblico”.

Questo il tabellino del match:

DOLOMITI ENERGIA TRENTO – SIDIGAS AVELLINO 77 – 75

DOLOMITI: Sutton 22, Craft 9, Forray 6, Flaccadori 11, Lovisotto, Gomes 15, Hogue 9, Lechthaler, Shields 5, Bernardi n.e. All. Buscaglia.

SIDIGAS: Zerini, Ragland 14, Green 5, Logan 20, Esposito n.e., Leunen 11, Cusin n.e., Severini, Randolph 3, Obasohan 7, Thomas 15, Parlato n.e. All. Sacripanti.

ARBITRI: Martolini, Rossi e Calbucci.

NOTE: parziali 24/17 – 46/34 – 53/61. Usciti per 5 falli: Thomas e Zerini. Tiri liberi: Dolomiti 8/15, Sidigas 3/6. Tiri da due punti: Dolomiti 18/41, Sidigas 15/25. Tiri da tre punti: Dolomiti 11/22, Sidigas 14/36. Rimbalzi: Dolomiti 41, Sidigas 30.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com