www.giornalelirpinia.it

    26/09/2017

Gara 2 play off/Sidigas senza energia, Venezia vince e fa 1-1

E-mail Stampa PDF

David Logan (fonte Scandone basket)VENEZIA – La Sidigas Avellino non ripete l’impresa di due giorni prima e ritorna in Irpinia sull’1 a 1 nella serie, dopo la sconfitta subita dall’Umana Venezia per 88 a 77. La squadra di Sacripanti non difende come in gara-1 e concede troppo ai lagunari, bravi ad approfittare degli errori dei biancoverdi. De Raffaele rispolvera Batista ma, come ha detto anche Sacripanti, non è stato il fattore determinante. La Sidigas ha perso la sfida a rimbalzo, consentendo agli avversari ben 15 rimbalzi in attacco, ben quattro consecutivi in un solo attacco nel terzo periodo, chiuso poi con una tripla. Venezia ha sbagliato pochissimo al tiro, soprattutto da due punti (26/39), con canestri talvolta anche fortunati. Ma la Reyer ha vinto con merito, perché ha messo in campo una maggiore energia, una maggiore voglia di non concedere agli irpini il doppio vantaggio, e sfruttare il fattore campo per chiudere subito la serie. La Sidigas ha comunque ancora il vantaggio del campo, che deve confermare nelle due gare del Paladelmauro di martedì e giovedì sera, quando si giocherà davanti alla tifoseria irpina, che cercherà di spingere Green e compagni al successo.

L’Umana parte subito forte, sorprendendo la Sidigas sia con conclusioni da sotto che con tiri dall’arco. Il primo periodo si chiude sul 27 a 15, con la Sidigas che prova a ricucire con un paio di triple di Zerini e Randolph (30/22 al 12’). Poi sono ancora i padroni di casa ad allungare con tre triple in fila (41/24 al 18’), con la partita che sembra prendere nettamente la direzione dei padroni di casa. Invece negli ultimi 2’ la Sidigas trova un parziale di 11 a 0 che manda le squadre al riposo lungo sul 41 a 35. Al 23’ il distacco si riduce a soli quattro punti (43/39 al 23’), ma Sacripanti non riesce a trovare soluzioni per fermare Peric, autore di nove punti nel parziale di 11 a 2 che vale il + 14 (57/43 al 26’). L’Umana è in trance agonistica, e trasforma in punti ogni pallone, portandosi sul 66 a 47 del 30’, che diventa addirittura 69 a 47 dopo l’ennesimo gioco da tre punti di Peric. Green realizza otto punti in fila, mentre Logan ne mette dentro sei consecutivi per il 71 a 61 del 35’, ma in 3’ l’Umana affonda i colpi definitivi, portandosi sull’88 a 65 del 38’. Sacripanti ha già alzato bandiera bianca pensando a gara-3 di martedì, preserva Ragland ed altri titolari, e manda in campo anche Severini e Parlato, che hanno più energia dei compagni. Green non si arrende, e la Sidigas piazza un parziale di 0 a 12 per l’88 a 77 finale, al quale partecipano Randolph con sette punti, Parlato con tre punti e due rimbalzi, e Severini con due punti. Venezia festeggia la vittoria, ma ora si giocheranno due gare al Paladelmauro, dove la Sidigas dovrà essere brava a sfruttare il fattore campo.

Così Sacripanti al termine della partita: “Dobbiamo essere onesti, Venezia ha vinto la partita perché sono stati più bravi. Abbiamo subito troppo a rimbalzo, ed abbiamo avuto troppa sufficienza quando hanno pressato tutto campo. Sul – 6 avremmo dovuto impattare, ma non ce l’abbiamo fatta. Hanno letteralmente vinco la lotta a rimbalzo, perché ci hanno messo più energia. Hanno avuto più voglia di prenderli, e poi hanno fatto anche qualche canestro di grande talento. Batista è un grandissimo giocatore, è stato bravo all’inizio, poi ci siamo adattati. Ma la chiave della loro vittoria è stata sia l’energia che le palle perse e, soprattutto aver concesso troppi rimbalzi in attacco (15 n.d.r.). Prima di partire per Venezia avremmo firmato per l’1 a 1, anche se quando vinci la prima pensi di potere andare anche sul 2 a 0. Nel finale abbiamo gestito le rotazioni pensando anche a gara-3, torniamo ad Avellino con il risultato di aver ribaltato il fattore campo. Venezia ha grande energia  e tanti giocatori, e quando ho visto che i miei giocatori superavano un certo minutaggio, ho preferito risparmiarli, ed avere l’energia da tirare fuori grazie anche ai nostri tifosi”.

Questo il tabellino del match:

UMANA VENEZIA – SIDIGAS AVELLINO 88 - 77

UMANA: Haynes 13, Ejim 11, Peric 23, Stone, Bramos 6, Tonut 6, Groppi n.e., Filloy 9, Ress,  McGee 10, Batista 10, Viggiano. All. De Raffaele.

SIDIGAS: Zerini 3, Ragland 5, Green 11, Logan 17, Esposito n.e., Leunen 5, Cusin 2, Severini 2, Randolph 12, Fesenko 6, Thomas 11, Parlato 3. All. Sacripanti.

ARBITRI: Begnis, Rossi e Paglialunga.

NOTE: parziali 27/15 – 41/35 – 66/47. Usciti per 5 falli: Zerini. Tiri liberi: Umana 3/4, Sidigas 7/11. Tiri da due punti: Umana 26/39, Sidigas 20/35. Tiri da tre punti: Umana 11/31, Sidigas 10/23. Rimbalzi: Umana 39, Sidigas 23.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Teatro Gesualdo Avellino

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com