www.giornalelirpinia.it

    15/12/2018

Finale Europe Cup/La Sidigas fa fatica, a Venezia la prima

E-mail Stampa PDF

FinloyAVELLINO – Va all’Umana Reyer Venezia la prima delle due gare della finale di Europe Cup.  La Sidigas Avellino ha provato a resistere, ma a partire dal secondo quarto ha dovuto cedere alla maggiore concretezza e incisività del team di De Raffaele che si è imposto con il risultato finale di 69-77. Ora tutto è rinviato alla finale 2 in programma al Taliercio di Mestre.

In aggiornamento…Alla Sidigas Avellino non è bastato il sostegno degli oltre quattromila del Paladelmauro per aver ragione dell’Umana Venezia nella finale di andata della Fiba Europe Cup. Gli ospiti si sono imposti per 69 a 77, mettendo una seria ipoteca sulla conquista del trofeo continentale al termine di una partita tutto sommato equilibrata, nella quale hanno fatto la differenza alcuni particolari. Le pessime percentuali di tiro della Sidigas sia da tre punti (4/20, il 20%), che ai liberi (9/17, il 52,9%), sono stati certamente fattori determinanti che, se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno, autorizzano anche a tenere vive le speranze di ribaltare il risultato nel match di ritorno di mercoledì prossimo al Taliercio di Mestre. In effetti sono solo otto punti, sarebbero bastati solo tre triple in più, avvicinarsi al 35%. Ed ora staremmo festeggiando un successo. Ed invece Venezia ha espugnato il Paladelmauro con una prova collettiva ed individuale di maggiore spessore, e la panchina ha prodotto ben 33 punti, contro gli 8 di quella avellinese.

Eppure la Sidigas ha iniziato il match con le inchiodate di Fesenko e Wells, che sembravano poter indirizzare il match sui binari voluti da Sacripanti. Ma l’Umana ha reagito da grande squadra, chiudendo in parità a quota 25 il primo periodo, per poi raggiungere le otto lunghezze di vantaggio dopo 20’ (40/48). La reazione della Sidigas ha prodotto il – 2 del 26’ (52/54), ma al termine della terza frazione il distacco né ancora di otto punti (55/63). Al 35’ ci sono i due fischi per i falli in attacco di Fesenko e Wells, che forse hanno indirizzato il match verso Venezia, passata dal 61 a 68 al 61 a 72. Il 2/16 da tre punti ottenuto fino a quel momento non è incoraggiante, ma Rich e Wells mettono dentro due triple in fila che danno ossigeno alla Sidigas (67/72 al 37’), ma nel finale continuano gli errori, e l’Umana può festeggiare il successo e la conquista di mezza coppa. Ma nei 40’ di mercoledì prossimo potrà ancora succedere di tutto, anche se di mezzo c’è il campionato, con la Sidigas che affronterà Sassari, mentre l’Umana avrà certamente vita più facile contro Capo d’Orlando.

Così Sacripanti al termine del match: “Venezia ha fatto una grande partita, hanno avuto percentuali da 3 punti molto alte e ci hanno punito in diverse situazioni: è una squadra che gioca un’ottima pallacanestro e in cui tutti danno il loro contributo. Noi abbiamo fatto una buona partita in attacco nei primi 20’, ma siamo stati troppo soft in difesa, lavorando male sugli uno contro uno e sui pick and roll. Nei restanti 20’ siamo stati invece più intensi e più fisici, però avevamo 8 punti da recuperare e ogni tanto ci ha tradito un po’ di frenesia e lo confermano gli 8 tiri liberi sbagliati. Contro una squadra come Venezia certi errori non possiamo permetterceli, così come sbagliare tiri aperti. Detto questo c’è una finale da disputare e che non è ancora decisa, per cui dobbiamo crederci fino alla fine. Dovremo avere un approccio difensivo molto più forte fin dall’inizio: ho bisogno di fare allenamento con Lawal e Fesenko insieme, per provare meglio qualche situazione difensiva in pick and roll”.

Questo il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - UMANA VENEZIA 69 - 77

Sidigas: Zerini, Wells 18, Fitipaldo 3, Bianco n.e. Lawal 2, Leunen 5, Scrubb 2, Filloy 4, D'Ercole, Rich 16, Fesenko 19, Parlato n.e. All. Sacripanti.

Umana: Haynes 2, Peric 6, Johnson 10, Bramos 5, Tonut 5, Daye 14, De Nicolao 3, Jenkins 5, Ress n.e. Biligha 4, Cerella 10, Watt 13. All. De Raffaele.

Arbitri: Conde, Poursanidis e Yilmaz.

Note: parziali 25/25 - 40/48 - 55/63. Spettatori 4.500 per un incasso di euro 63.000. Tiri liberi: Sidigas 9/17, Umana 7/9. Tiri da due punti: Sidigas 24/40, Umana 20/40. Tiri da tre punti: Sidigas 4/20, Umana 1'/23. Rimbalzi: Sidigas 40, Umana 30.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com