www.giornalelirpinia.it

    21/06/2018

Playoff, gara 2 al PalaDelMauro a porte chiuse

E-mail Stampa PDF

Patrik Auda (fonte Scandone basket)AVELLINO – È costata due giornate di squalifica la protesta di alcuni spettatori, che non possono certamente definirsi tifosi, al termine di gara1 contro Trento, con il lancio di oggetti in campo che hanno colpito secondo e terzo arbitro, che però hanno riportato lievi danni, come si legge nel comunicato della Federazione. Ed il ricorso d’urgenza presentato dalla Sidigas è stato rigettato e le due giornate confermate. A questo punto, vista l’impossibilità di trovare in così poco tempo un campo idoneo, omologato per la serie A e ad almeno 100 chilometri da Avellino, è stato stabilito di giocare la partita a porte chiuse, come si evince dal comunicato ufficiale della società, che riporta anche quello diramato dalla Legabasket:

“La Sidigas Scandone Avellino comunica che Gara-2 dei quarti di finale di Playoff contro Dolomiti Energia Trentino si disputerà domani, martedì 15 maggio alle ore 20.45, presso il PalaDelMauro di Avellino a porte chiuse. La Società comunica il divieto tassativo a tutti i tifosi di recarsi presso il PalaDelMauro e le zone adiacenti, compreso il piazzale antistante la struttura, prima, durante e dopo la partita. Informazioni sulla modalità di recupero dei biglietti acquistati per Gara-2, così come informazioni in merito alla sede dove si disputerà eventuale Gara-5, verranno fornite successivamente per mezzo di comunicato stampa e avvisi sui nostri social network: si pregano i tifosi di non affollare il botteghino per chiedere informazioni in merito”.

Questo il comunicato diramato dalla Legabasket: “La Federazione Italiana Pallacanestro ha accolto, in via eccezionale, la richiesta della Lega Basket di poter disputare Gara2 tra Sidigas Avellino e Dolomiti Energia Trentino al PalaDelMauro di Avellino a porte chiuse. Oggi pomeriggio era stato rigettato da parte della Corte Sportiva d’Appello il ricorso della società avellinese avverso alla squalifica del proprio campo di gioco per due giornate.

Nella sua richiesta la Lega aveva evidenziato alla Fip i seguenti motivi di straordinarietà: La ristretta tempistica tra la decisione degli organi di giustizia di mancato accoglimento del ricorso notificata lunedì 14 maggio e l’orario di Gara2 prevista per martedì 15 maggio alle ore 20.45 rende difficile il reperimento e l’allestimento di un campo neutro o lo spostamento della gara ad altra data. A questo si aggiungono le difficoltà logistiche e di spostamento dei due club e degli arbitri oltre a tutte le necessarie operazioni collegate alla gara (a partire dalla impossibilità di Rai, che ha acquisito il diritto di trasmissione di questa serie di playoff, a trasmettere due gare di playoff nella stessa serata in caso di spostamento di data della gara di Avellino).

La prevendita dei biglietti per Gara3 in programma giovedì 17 maggio già iniziata dalla società Dolomiti Energia Trentino. La Legabasket precisa inoltre che l’eventuale Gara 5 in programma martedì 22 maggio si disputerà in campo neutro”.

Dal sito della Dolomiti Energia arrivano le dichiarazioni dell’assistant-coach Lele Molin: “La partita di ieri è stata vinta soprattutto perché negli ultimi 3' abbiamo avuto una migliore gestione dei possessi: per noi ora è importante capire come ripetere quel tipo di prestazione, perché le due squadre si stanno confrontando con grande equilibrio e la serie sarà decisa dai dettagli e dalle piccole cose. Ci servirà grande qualità, provando a limitare i punti di forza di Avellino e allo stesso tempo a far emergere le nostre caratteristiche migliori”.

Questo, invece, il pensiero di Dustin Hogue: “La partita di domani? Credo che rispetto a gara-1 dovremo essere più bravi nella transizione difensiva: Avellino è una squadra che ama giocare a ritmi alti, se può correre diventa particolarmente pericolosa non solo arrivando al ferro ma anche con il suo tiro da fuori. Nella prima partita della serie non siamo sempre riusciti a limitarli sotto questo punto di vista, ma abbiamo fatto alcuni aggiustamenti all'interno dei 40' che ci hanno aiutato a girare l'inerzia della partita. In generale penso che sarà decisivo per noi approcciare gara-2 con la stessa mentalità che abbiamo messo in gara-1: questi sono i playoff, ci aspetta un'altra partita fisica in cui nei momenti difficili dovremo compattarci ancora di più come squadra. Contro i lunghi di Avellino sono incappato in qualche fallo di troppo, dovrò stare attento a spenderli meglio da qui in avanti ma dobbiamo continuare a mettere pressione contro i centri avversari in post, cercando di far prevalere il nostro piano partita difensivo per limitare il loro impatto vicino a canestro”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com