www.giornalelirpinia.it

    26/08/2019

Avellino in caduta libera, Tesser rischia

E-mail Stampa PDF

Attilio Tesser (fonte ufficio stampa Us Avellino)Marcatori: 40’ pt, Coronado; 24’ st D’Angelo, 30’ st Citro.

TRAPANI-AVELLINO 2-1

TRAPANI (4-3-1-2): Nicolas; Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato; Raffaello, Scozzarella (42' st Cavagna), Eramo; Coronado; Citro (46' st Terlizzi), Montalto (13' st Nadarevic). A disposizione: Loliva, Daì, Accardi, Pagliarulo, Torregrossa, Sparacello. Allenatore: Cosmi.

AVELLINO (3-5-2): Frattali; Petricciuolo, Jidayi, Chiosa; Nitriansky, D'Angelo, Bastien, Gavazzi (17' st Soumarè), Zito (1' st Giron); Castaldo, Trotta (26' st D'Attilio).  A disposizione: Offredi, Bianco, Tutino, Insigne, Tavano, Mokulu, Napol. Alenatore: Tesser.

Arbitro:  Pinzani di Empoli (Tolfo-Prenna). Quarto uomo, Guarino.

Ammoniti: Scozzarella, Jidayi e Zito.

Espulso:  34’ pt Petricciuolo per doppia ammonizione.

Recuperi: 1’ più 3’.

TRAPANI – Terza sconfitta consecutiva per l’Avellino che esce a capo chino dal Provinciale di Trapani al termine di una gara decisamente mediocre che ha confermato il momento negativo degli irpini che si trovano in piena zona play out e che rischiano ora di piombare in una vera e propria crisi. I tifosi mugugnano e appaiono preoccupati sul prosieguo del campionato. Tesser, a questo punto, rischia anche se ufficialmente dalla società non c’è nessuna presa di posizione. Ma è chiaro che se malauguratamente dalle prossime gare non dovessero venire i risultati che tutti si aspettano la panchina del tecnico di Montebelluna sarebbe più che a rischio.

Gara pressoché a senso unico con il Trapani padrone del campo sin dalle prime battute. Avellino confusionario ed arrendevole con una difesa pressoché inguardabile, centrocampo inesistente, fatta eccezione per la carica agonistica di D’Angelo, ed un attacco mai servito, con Castaldo (buona la sua condizione fisica) al ritorno in campo dopo la squalifica. Schierato un inatteso 3-5-2 con Petricciuolo terzo di destra nel trio centrale di difesa in un ruolo non suo. E l’emozione deve aver giocato un brutto scherzo al giovane difensore napoletano, classe 1995, che poco dopo la mezz’ora del primo tempo si è fatto ingenuamente espellere dall’arbitro Pinzani.

Primo tempo:

4’: lancio dalle retrovie per Montalto che, lasciato inspiegabilmente solo dalla difesa irpina, calcia incredibilmente a lato.

14’: Citro dal limite, Frattali blocca a terra.

16’: Coronado crossa dalla sinistra per Scognamiglio che non colpisce il bersaglio.

23’: Tocco da pochi passi di Citro con Frattali strepitoso a mandare in angolo.

34’: fallo ingenuo di Petricciuolo su Montalto. Rigore ed espulsione per l’ex Aversa Normanna, al secondo giallo della partita.

36’: Montalto calcia alla sinistra del portiere, Frattali vola e devia due volte, evitando il vantaggio siciliano.

40’: Frattali vanifica la prodezza di poco prima con un rinvio maldestro che consente a Citro di piazzare un morbido lob per Coronado che, con la difesa irpina intenta a giocare alle belle statuine, insacca facile, facile di testa.

Secondo tempo:

Inizio lento. Primo acuto della ripresa è dei biancoverdi con Castaldo che al 18’, contrastato da un difensore, non riesce a segnare di testa.

24’: Punizione dalla sinistra del subentrato Giron, il piccolo D’Angelo svetta su tutti e realizza il momentaneo pareggio.

30’: incursione dalla destra dei siciliani con la difesa irpina intenta a guardare la palla, Citro, solo, da pochi passi, segna il 2-1.

34’: ultima azione di rilievo della gara con Raffaello che, dalla media distanza, coglie la traversa a Frattali battuto.

Aggiornamento del 5 dicembre, ore 18.25 - L’urgenza di raggiungere l’aeroporto per non rischiare di perdere il volo che consentirà alla squadra di rientrare in città, in serata, non ha consentito al tecnico Attilio Tesser di tenere la consueta conferenza stampa post partita. L’allenatore, al termine della gara, ha dunque rilasciato queste dichiarazioni attraverso il sito ufficiale, così da agevolare gli organi di informazione: È inutile aggrapparsi alle assenze, abbiamo subito molto nel primo tempo senza essere propositivi costruendo tuttavia poco. L'espulsione di Petricciuolo ci ha complicato i piani. Nel secondo tempo siamo stai più intraprendenti riuscendo ad attaccare meglio gli spazi. Peccato aver preso il gol dopo aver recuperato nel punteggio perché ci eravamo messi in campo con maggiore ordine difendendo bene e rischiando davvero poco. La nostra gara può essere riassunta così: primo tempo opaco e secondo caratterizzato da grinta e temperamento. Petricciuolo, Zito, Nitriansky e Castaldo non giocavano da tempo - ha evidenziato Tesser - con questi presupposti di formazione ci si poteva aspettare qualche sbavatura anche perché il Trapani in casa gioca molto bene e concede poco".

Sul rigore e l’espulsione: "Peccato Petricciuolo mi ha detto che Montalto si è aggrappato a lui ma non sto qui a recriminare".

Martedì subito un nuovo impegno con la Pro Vercelli: "Spero di recuperare quanti più uomini possibili, anche se mi sono messo il cuore in pace sotto questo aspetto. Rea durante la rifinitura ha risentito del fastidio muscolare alla coscia. Fortunatamente ritrovo i due squalificati oltre a Mokulu che oggi non era al meglio altrimenti ci sarebbe tornato molto utile".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com