www.giornalelirpinia.it

    17/10/2019

L’Avellino cede subito le armi, dilaga il Cesena

E-mail Stampa PDF

da sx: Radunovic, Mokulu, Camarà e Asmah (fonte Us Avellino)Marcatori: 18’ pt Djuric, 25’ st Dalmonte, 40’ st Ciano.

CESENA-AVELLINO 3-0

Cesena (4-3-3): Agliardi; Balzano, Rigione, Ligi, Renzetti; Kone (37’ st Vitale), Cascione (16’ st Schiavone), Laribi; Ciano, Djuric, Dalmonte (26’ st Garritano). A disposizione: Agazzi, Perticone, Rodriguez, Falasco, Setola, Di Roberto. Allenatore: Camplone.

Avellino (4-3-3): Radunovic; Gonzalez, Djimsiti, Perrotta, Asmah; D’Angelo, Paghera (8’ pt Omeonga), Crecco; Belloni (1’ st Castaldo), Mokulu, Bidaoui (28’ st Camarà). A disposizione: Frattali, Diallo, Lasik, Donkor, Jidayi, Ardemagni. Allenatore: Napoli (Toscano indisponibile).

Arbitro: Illuzzi di Molfetta. Guardalinee: Opromolla e Colarossi. Quarto uomo: Paterna.

Ammoniti: Perrotta (A), D’Angelo (A).

Recuperi: 2’ più 4’.

CESENA – Sesto ko esterno per l’Avellino che allo stadio Manuzzi di Cesena rimedia un altro 3-0 così come era già successo a Ferrara contro la Spal. La squadra di Toscano, che anche oggi non era in panchina per motivi di salute e la cui posizione a questo punto è sempre più a rischio, proprio non ci sta con la testa e non appare in grado, una volta andata in svantaggio, di impostare un minimo di reazione che sia degna di questo nome. Addirittura si potrebbe fare il resoconto della gara in fotocopia, nel senso che si potrebbe fare riferimento alla cronaca di un’altra gara precedentemente persa visto e considerato che la differenza, sul piano del gioco e del rendimento, è veramente minima.

Un qualcosa di veramente desolante per la tifoseria che appare a questo punto rassegnata e che, comunque, pure attende un qualche segnale da parte della società.

In aggiornamento…

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com