www.giornalelirpinia.it

    13/10/2019

Novellino carica l’Avellino: «Contro il Bari gara fondamentale». Intanto arriva il deferimento per illecito sportivo

E-mail Stampa PDF

Walter NovellinoAVELLINO – “Al di là dei moduli, io devo avere 11 giocatori che riescono a capire l’importanza della gara, per noi è fondamentale fare risultato, veniamo da buone prestazioni, ma mancano i risultati. Più si va avanti, più c’è autostima, autodeterminazione. Si va su di un campo difficilissimo, questo è fuori di dubbio, però si va in campo undici contro undici”. Appare tranquillo il tecnico Walter Novellino nel corso della conferenza stampa di questa mattina di presentazione della gara che il suo Avellino sosterrà domani, alle ore 15.00, allo stadio San Nicola di Bari.

Sfida fondamentale, dunque. Domani pomeriggio i lupi di Novellino dovranno necessariamente cogliere un risultato positivo in terra di Puglia per provare a raddrizzare una classifica che li vede posizionati al penultimo posto. “Il Bari è una squadra, come ha detto il loro presidente, costruita per andare su. Al di là di questo, massimo rispetto. Noi – spiega Novellino – ci stiamo preparando bene, la squadra sta bene, dobbiamo migliorare e commettere meno errori: affrontiamo comunque la gara con molta determinazione”.

Di fronte D’Angelo e compagni troveranno un Bari decimato da infortuni e squalifiche. Non saranno della gara perché appiedati dal giudice sportivo i difensori Cassani e Di Cesare ed i centrocampisti Basha e Valiani. Sicuramente fuori per guai fisici il difensore Sabelli, i centrocampisti Ivan e Valiani e l’attaccante Monachello. Più che incerta anche la presenza in retroguardia anche del greco Moras. L’ex Colantuono dovrebbe schierare i suoi con il 3-4-1-2 inventandosi reparto difensivo e mediana.

Dal canto suo, Novellino confermerà il 4-4-2 visto contro Ascoli e Benevento con qualche novità rispetto al derby. In porta confermato Frattali mentre davanti a lui il rientro di Perrotta dalla squalifica potrebbe modificare qualcosa. A destra Gonzalez, sulla via del recupero da un affaticamento muscolare, sembra riconfermato così come al centro Djimsiti e Jiday. Quest’ultimo è in ballottaggio proprio con Perrotta a meno che l’ex teramano non venga dirottato a sinistra al posto di Asmah. Perdurando l’infortunio di Paghera, in mezzo al campo sicura la conferma di D’Angelo al cui fianco si giocano il posto Lasik ed Omeonga con lo slovacco che, in mancanza del completo recupero di Gonzalez, potrebbe anche giocare terzino destro. A destra conferma per Verde mentre a sinistra agirà Belloni. In attacco ancora spazio a Castaldo ed Ardemagni.

Dopo l’allenamento di rifinitura di questa mattina Novellino ha convocato 20 calciatori fatta eccezione per Bidaoui, D’Attilio, Donkor, Gavazzi, Migliorini, Molina, Paghera, Tassi.  Questi i 20 convocati: portieri, Frattali, Radunovic, Offredi; difensori, Asmah, Diallo, Djimsiti, Gonzalez, Jidayi, Perrotta; centrocampisti, Belloni, Crecco, D’Angelo, Lasik, Omenga; attaccanti, Ardemagni, Camarà, Castaldo, Mokulu, Soumarè, Verde.

Ad arbitrare Bari-Avellino sarà il sig. Daniele Chiffi della sezione di Padova, coadiuvato da Marco Chiocchi della sezione di Foligno e da Michele Grossi della sezione di Frosinone. Quarto uomo, Antonio Giua della sezione di Olbia. Queste le probabili formazioni:

Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Tonucci, Moras, Daprelà; Furlan, Romizi, Fedele; Brienza, Maniero, De Luca. Allenatore: Colantuono.

Avellino (4-4-2): Frattali; Gonzalez, Dijimisti, Jidayi, Donkor; Crecco, Omeonga, Paghera, Verde; Castaldo, Ardemagni. Allenatore: Novellino.

Aggiornamento del 16 dicembre 2016, ore 15.01 – Illecito sportivo. Deferiti 8 tesserati di Avellino e Torbellamonaca Breda e i due club - Il Procuratore Federale – si legge in un comunicato della Figc – esaminati gli atti di indagine posti in essere dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, espletata l’attività istruttoria in sede disciplinare, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare 8 calciatori e il presidente Walter Taccone per illecito sportivo, e le società Avellino 1912 e Torbellamonaca Breda.

In relazione alla gara Modena-Avellino del 17/5/2014: Francesco Millesi, Armando Izzo, Luca Pini, Maurizio Peccarisi Fabio Pisacane, Mariano Arini, Luigi Castaldo, Raffaele Biancolino e il presidente dell’Avellino Walter Taccone, nonché le società Avellino e Torbellamonaca Breda.
In relazione alla gara Avellino-Reggina del 25/5/2014: Francesco Millesi, Armando Izzo, Luca Pini, nonché le società Avellino e Torbellamonaca Breda. Per consultare il testo integrale del documento clicca qui

Aggiornamento del 16 dicembre 2016, ore 16.40 - Risoluzione consensuale con Toscano e il suo staff - L’U.S. Avellino comunica di aver risolto consensualmente il contratto con l’allenatore Domenico Toscano e con i componenti del suo staff - Michele Napoli, Michele Gerace, Pietro La Porta e Luca Altomare – già sollevati dall’incarico da questa società lo scorso mese.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com