www.giornalelirpinia.it

    19/10/2019

Lezzerini e Moretti: «Pronti a dare il nostro contributo per salvare l’Avellino»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio5_moretti-lazze.jpgAVELLINO – “Ho fatto questa scelta proprio perché è una piazza calda e ricorda molto la serie A. Il mio procuratore mi ha parlato dei tifosi, mi ha detto che sono gente calorosa, che se le cose dovessero andare bene, come immagino, sicuramente ci sarà da togliere delle soddisfazioni e sarà bellissimo”.

A parlare, nel corso della conferenza stampa tenuta nel primo pomeriggio, prima della seduta di allenamento, insieme con l’altro neo acquisto Moretti, è Luca Lezzerini, classe 1995, portiere, arrivato dalle giovanili della Fiorentina in terra d’Irpinia proprio contemporaneamente all’annuncio da parte della società della cessione a titolo definitivo al Parma del portiere Frattali.

“È la mia prima esperienza fuori da Firenze – spiega il 22enne portiere nato a Roma che appare motivato e a contendere la maglia di titolare tra i pali a Radunovic –  dove ho trascorso degli anni bellissimi, ma adesso era ora di cambiare. Spero di giocare il più possibile, mi metto a disposizione, ma tutti i giorni cercherò di lottare per dimostrare il mio valore ed aiutare l’Avellino a salvarsi ed essere protagonista. Ci sarà una concorrenza leale tra di noi poi sarà il mister a decidere chi far giocare. Sicuramente dovremmo lottare tutti insieme e tutti uniti per riuscire a salvarci”.

Ancora più determinato appare Federico Moretti, 28 anni, centrocampista, genovese di nascita: “Per quanto riguarda la scelta di venire qua la decisione è stata molto semplice, c’era molta convinzione sia da parte mia che della società. Nella mia carriera ho sempre giocato in tutti i ruoli del centrocampo, sia da mezzala che da regista quando si gioca a tre, poi con il mister Novellino abbiamo giocato anche a due a Modena, quindi non ho nessun problema a gestire i ruoli del centrocampo”.

“Quest’anno – spiega ancora – ci sono stati altri problemi extracalcistici legati ad altre situazioni che non hanno fatto sì che potessi essere impiegato con regolarità, ma non voglio entrare nello specifico su queste cose perché non mi sembra giusto visto che non c’è la controparte. Quello che conta è che ora sono qua, ho una grandissima voglia di giocare, di mettermi a disposizione di questa squadra e di questa piazza e non vedo l’ora di iniziare. Il campionato di serie B è tosto, però credo che questa squadra abbia tutta le potenzialità per potersi salvare”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com