www.giornalelirpinia.it

    26/08/2019

Trapani e Avellino non si fanno la guerra, finisce 0-0

E-mail Stampa PDF

Radunovic (fonte Us Avellino)TRAPANI-AVELLINO 0-0

TRAPANI  (4-4-2): Pigliacelli; Fazio, Kresic, Pagliarulo, Visconti; Nizzetto, Rossi (1’ st Canotto), Maracchi, Barillà (28’ st Colombatto); Coronado, Citro (13’ st Curiale). A disposizione: Guerrieri, Legittimo,  Raffaello,  Jallow, Rizzato, Casasola. Allenatore: Calori.

AVELLINO  (4-4-2): Radunovic; Gonzalez, Jidayi, Djimsiti, Laverone; Lasik (10’ st Eusepi), D’Angelo, Paghera, Belloni; Verde (18’ st Moretti), Ardemagni (44’ st Camarà). A disposizione: Lezzerini, Perrotta,  Soumarè, Omeonga, Solerio, Bidaoui. Allenatore: Novellino.

Arbitro: Federico La Penna della sezione di Roma 1. Assistenti, Gaetano Intagliata della sezione di Siracusa e Domenico Rocca della sezione di Vibo Valentia. Quarto uomo, Edoardo Paolini della sezione di Ascoli Piceno.

Ammoniti: 33’ st Gonzalez, 16’ st Nizzetto, 35’ st Pagliarulo.

Recuperi: 0’ più 5’ pt.

TRAPANI – Finisce 0-0 tra Trapani e Avellino al termine di una gara tatticamente equilibrata, a tratti noiosa, con poche emozioni per i circa 5000 spettatori presenti allo stadio Provinciale, che sostanzialmente ha rispecchiato, per quello che si è visto in campo sul piano del gioco (poco, veramente poco per la verità), la posizione che attualmente le due squadre occupano. Un risultato, comunque, che, come si dice in questi casi, muove la classifica, soprattutto quella degli irpini che, con il quinto risultato utile consecutivo conseguito in questo campionato, continuano la loro lenta scalata per tirarsi fuori dalla zona pericolosa dei play out. Il cammino da affrontare rimane ancora lungo e irto di difficoltà, a cominciare da quelle che sicuramente preannuncia il prossimo impegno in programma sabato prossimo al Partenio-Lombardi contro la capolista Verona.

La cronaca – Avellino subito sciupone in apertura di gara con Ardemagni che non arriva a colpire di testa un preciso cross dalla sinistra di Verde. Al 5’ pt prima azione pericolosa dei siculi con Citro che si libera di Jidayi e spara a rete: fuori di poco. Le squadre ora si affrontano prevalentemente a centrocampo e la partita si assesta sui binari di un sostanziale equilibrio. Modesto, comunque, il livello di gioco. Si agita, come sempre, nell’area tecnica l’allenatore Novellino che incita i suoi a dare più ordine e continuità alla manovra e, nel contempo, ad una maggiore determinazione agonistica. Al 21’ pt grande occasione da rete per l’Avellino con Verde che non riesce a capitalizzare a dovere un bel servizio di Paghera sparando maldestramente alto sulla traversa. Reagisce il Trapani ma senza creare in sostanza seri pericoli. Le squadre danno l’impressione di voler per ora gestire la gara senza affondare più di tanto. Poche, in verità, veramente poche le emozioni per gli spettatori presenti sugli spalti del Provinciale tra cui una sparuta ma rumorosa pattuglia di ultras biancoverdi. Al 39’ pt occasione per il Trapani con Coronado la cui conclusione rasoterra finisce fuori dopo aver attraversato senza deviazioni un’area particolarmente intasata. Un minuto dopo ci prova Barillà con un tiro dalla distanza che crea qualche brivido dal momento che sfiora l’incrocio dei pali. Finisce senza recupero con il risultato inchiodato sullo 0-0 un primo tempo senza emozioni.

Ripresa – Non cambia la ratio della gara nel secondo tempo con le due squadre impegnate a controllarsi a vicenda badando a non prenderle. Poco o niente da segnalare se non una parata di piede di Radunovic, al 20’ st, su conclusione ravvicinata di Coronado servito da Barillà. Nel finale ci prova Moretti, subentrato al posto di Verde, con un tiro che sfiora il palo e per il Trapani Fazio la cui conclusione è alta sulla traversa.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com