www.giornalelirpinia.it

    19/10/2019

L’Avellino non c’è, la Ternana dilaga

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio5_tr-av17.jpgMarcatori: 16’ pt Avenatti (rigore), 35’ pt Palombi, 3’ st Meccariello, 30' st Ardemagni (rigore), 30' st Falletti.

TERNANA-AVELLINO 4-1

TERNANA (4-3-1-2): Aresti; Zanon, Diakité, Meccariello, Rossi; Petriccione, Ledesma (33' st Coppola), Di Noia (27’ pt Defendi); Falletti (36' st Contini)i; Avenatti, Palombi. A disposizione: Piacenti, Monachello, Coppola, La Gumina, Tinti, Palumbo, Pettinari. Allenatore: Liverani.

AVELLINO (4-4-2): Lezzerini, Gonzalez, Jidayi, Djimsiti, Laverone; Lasik (7′ st Bidaoui), Omeonga (13′ st Camarà), D’Angelo, Belloni (1′ st Paghera); Verde, Ardemagni. A disposizione: Iuliano, Perrotta, Migliorini, Eusepi, Castaldo, Solerio. Allenatore: Novellino.

Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano. Assistenti: Enrico Caliari di Legnago e Marco Bresmes di Bergamo. Quarto uomo: Matteo Marchetti di Ostia Lidia.

Ammoniti: 9’ pt Laverone, 12’ st Rossi, 14' st Meccariello, 19’ pt Falletti, 33’ pt Zanon.

Recuperi: 4’ più 3'.

TERNI – L’Avellino perde in malo modo contro l’ultima della classe e si complica inevitabilmente la vita in vista dei prossimi difficili impegni contro le prime in classifica, Spal e Frosinone. La squadra di Novellino fallisce completamente l’approccio con la gara e soffre la maggiore determinazione dei padroni di casa che hanno vita facile - grazie anche ad un "aiutino" iniziale dell'arbitro con la concessione troppo affrettata del rigore (che le immagini tv hanno dimostrato essere inesistente) ed ora sperano ancora in un miracolo-salvezza. Un partita, quella disputata quest'oggi dagli irpini allo stadio Liberati, assolutamente negativa e sul piano dell'impostazione tattica da parte dell'allenatore, le cui scelte nello schieramento iniziale non sono apparse proprio azzeccate, e sul piano della reazione, una volta sotto, da parte dei calciatori in campo quasi tutti incappati in una giornata no. Niente di quella "cazzimma" predicata, evidentemente invano, da Novellino alla vigilia.

La cronaca – Schermaglie iniziali nella fase di studio con continui capovolgimenti di fronte. Si fanno sentire nel settore ospiti gli 800 tifosi irpini al seguito dell’Avellino. È la Ternana che, nonostante il clima avverso che si respira sugli spalti con i sostenitori locali che espongono striscioni di protesta ad indirizzo della squadra – vergognatevi, Ternanità, aria pulita – sembra voler esercitare una maggiore pressione. C’è tensione in campo e arrivano le prime ammonizioni, una per parte.

Al 15’ rigore per la Ternana per un fallo di Djimsiti su Falletti, sul dischetto ci va Avenatti che segna il suo decimo gol stagionale e porta in vantaggio i suoi. L’Avellino appare stordito e lo si vede chiaramente dall’inconsistenza della reazione che stenta a decollare. Troppo isolato lì davanti Ardemagni beccato dal pubblico di casa ogni volta che tocca la palla. Al 27’ pt prima sostituzione della gara: nella Ternana esce Di Noia, in campo ci va al suo posto Defendi. Al 31’ pt ancora fischi ad indirizzo di Ardemagni che cade in area rischiando l’ammonizione per simulazione. Al 35’ st raddoppia la Ternana con Palombi che, servito da un ispirato Falletti in fuga sulla fascia, non ha difficoltà a far fuori Lezzerini: Ternana 2-Avellino 0. Al 44’ pt fere vicini al terzo gol con Petriccione che sfiora di testa un bel pallone crossato da Falletti dalla fascia sinistra. Al 48’ pt timida conclusione dal limite dell’area grande di D’Angelo, para in tranquillità Aresti.

Ripresa – Paghera  in campo al posto di Belloni. Ternana subito pericolosa in avvio di ripresa. Al 3’ st arriva il terzo gol con una bordata di Meccariello che fa fuori Lezzerini. Ammutoliti i tifosi irpini. All’8’ esce Lasik, dentro Bidaoui. Al 13’ st Camarà prende il posto di Omeonga. Novellino prova a correre ai ripari ma la squadra oggi proprio non c'è: lo si vede chiaramente dalla mancanza di qualsiasi tentativo di reazione, si attende con rassegnazione la fine di quello che è ormai un autentico calvario. Al 22' st c'è una velleitaria conclusione di Verde, palla sopra la traversa. Arriva al 29' st il rigore a favore dell'Avellino per un fallo di Meccariello su Bidaoui: sul dischetto ci va Ardemgani che spiazza Aresti. Ternana 3-Avellino 1. Il tempo di mettere la palla al centro che gli umbri vanno di nuovo a segno con un eurogol di Falletti, sicuramente il migliore in campo. Al 38' st Ardemagni arpiona una palla sulla destra sul filo del fuorigioco e fa partire un rasoterra che sfiora il secondo palo della porta di Aresti. Errore difensivo di Jidayi che però riesce alla fine a recuperare, sia pure a fatica, su Petriccione. Tre i minuti di recupero. Finisce 4-1 per la Ternana.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com