www.giornalelirpinia.it

    24/11/2017

Ardemagni: «Fare bene qui è bello, qui ti senti giocatore. A Cesena dobbiamo lottare come abbiamo fatto in casa»

E-mail Stampa PDF

Matteo ArdemagniAVELLINO – “Siamo felici di come stanno andando le cose perché partire bene è importante, dare un segnale e giocare sulle ali dell’entusiasmo è meglio, è più bello. Sicuramente dobbiamo trovare un equilibrio perché ci sono tantissime partite per cui bisogna dosare le forze mentali e fisiche”.

Tocca a lui, al bomber Matteo Ardemagni, 30 anni, tre gol nelle prime tre partite di campionato, fare il punto della situazione in casa Avellino alla ripresa degli allenamenti ed in vista dei prossimi appuntamenti di campionato, a cominciare dall’anticipo di venerdì prossimo, ore 21:00, allo stadio “Dino Manuzzi” di Cesena.

“Sicuramente ora andremo su un campo difficile, non lasciamoci ingannare dalla classifica perché è presto e quindi non la guardiamo. Sappiamo – spiega – che dovremo lottare come abbiamo fatto qua dinanzi al nostro pubblico e dobbiamo giocarcela anche fuori casa con lo stesso atteggiamento. La nostra gente ci segue, fa tanti chilometri per venirci a vedere, dobbiamo avere il doppio della voglia di vincere. È normale poi che se commetti errori individuali come a Cremona l’avversario ci fa gol e non ci puoi far niente. Però a Cremona sicuramente nel secondo tempo abbiamo dimostrato di saper giocare, però è normale che non tutte le partite sono uguali. Non dobbiamo sbagliare, comunque, l’approccio e l’atteggiamento mentale”.

Il discorso scivola sulla sua condizione personale e sull’attuale momento: “Tre gol in tre partite non li avevo mai fatti, quindi è un buon segnale, speriamo bene. Adesso con la fiducia del mister, con l’aiuto dei miei compagni, con la forza del gruppo riesco a star meglio. Io sono un diesel non un benzina, non sono un Morosini che entra in forma subito. Ora mi sento abbastanza bene però voglio ancora migliorare. Ho gli ultimi anni da giocare però li voglio fare alla grande, al massimo, so dentro di me che posso dare ancora tanto”.

Ardemagni ha rinnovato il contratto fino al 2020, segno che qui in Irpinia si trova bene. “Qua sto bene. Io sono uno genuino, uno che dà tutto, con lo stesso calore che qua ha le gente. Sono caldi, esco per strada mi riconoscono tutti, ci tengono tanto come ci tengo io. Fare bene qua è ancora più bello, qua ti senti giocatore, quindi mi auguro di star qua il più possibile”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com