www.giornalelirpinia.it

    21/10/2017

L’Empoli segna due gol e s’illude, l’Avellino rimonta e vince

E-mail Stampa PDF

D'Angelo e Ardemagni (fonte Us Avellino)Marcatori: 11’ pt Donnarumma, 2’ st Zajc, 8’ pt Kresic, 17’ st Castaldo (rigore), 24’ st D’Angelo.

AVELLINO-EMPOLI 3-2

AVELLINO (4-4-1-1): Radu; Ngawa, Migliorini, Kresic, Rizzato; Laverone (39’ st, Paghera) D’Angelo, Di Tacchio, Molina (5’ st Bidaoui); Morosini (15’ pt Castaldo); Ardemagni. A disposizione: Lezzerini, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camarà, Falasco, Lasik, Asencio, Paghera, Suagher. Allenatore: Novellino.

EMPOLI (3-4-1-2): Provedel; Luperto, Romagnoli, Veseli; Untersee (29’ st Ninkovic), Bennacer, Castagnetti, Seck (39’ st Pasqual); Zajc (13’ st Krunic); Donnarumma, Caputo. A disposizione: Terracciano, Simic, Picchi, Traore, Jakupovic, Polvani, Lollo, Pasqual, Zappella, Di Lorenzo. Allenatore: Vivarini.

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì. Guardalinee,  Domenico Rocca di Vibo Valentia e Alessandro Cipressa di Lecce. Quarto uomo, Vincenzo Valiante di Salerno.

Ammoniti: 33’pt Seck, 29’ st Castaldo, 39’ st Ninkovic.

Espulso: 39’ st Krunic per proteste.

Recuperi: 4’ più 4’.

AVELLINO  – Seconda vittoria consecutiva per l’Avellino che, dopo essere andato sotto di due gol, prima rimonta con Kresic e Castaldo, poi si porta in vantaggio con capitan D’Angelo conquistando così il primato in classifica da condividere per ora con Palermo, Perugia e Frosinone che lunedì sera nel nuovo stadio "Benito Stirpe" affronterà nel posticipo la Cremonese di Tesser. Dopo un primo tempo in cui ha dovuto subire la maggiore aggressività dei toscani l’Avellino ha conquistato il successo grazie ad un ripresa veramente entusiasmante dando vita ad una reazione vibrante che ha fatto perno sull’ingresso in campo prima di Bidaoui, ancora una volta protagonista di una performance di grande spessore che ha messo letteralmente in difficoltà la difesa ospite, poi di Castaldo, il veterano in grado di dare con la sua collaudata esperienza sicurezza e forza a tutta la squadra. Novellino ancora una volta cambia formazione rispetto alla gara di Novara schierando dall’inizio D’Angelo al posto di Paghera e preferendo Morosini, peraltro subito infortunatosi, ad Asencio. Nell'Empoli in campo dal primo minuto Luperto, Seck e Zajc mentre restano in panchina Simic, Krunic e Pasqual. C’è soddisfazione negli ambienti della tifoseria che ha applaudito a lungo la squadra al termine della gara. Prossima gara dei lupi domenica prossima, ore 15.00, in trasferta, contro il Bari sconfitto oggi in terra ligure dallo Spezia.

La cronaca – Toscani, in completa tenuta bianca, subito in avanti ad inizio di gara nel tentativo di colpire a freddo i padroni di casa. Ci crede la squadra di Vivarini che dà vita ad una manovra asfissiante cui l’Avellino prova a rispondere con ripartenze sulla fascia affidate soprattutto a Molina. Al 10’ pt Morosini rimane a terra dopo un scontro con Luperto: solo dopo varie segnalazioni e i fischi del pubblico di casa Veseli si decide, con molta riluttanza, a mettere la palla al di là della linea laterale. Un minuto dopo ospiti in vantaggio con Donnarumma che, servito da Zajc, fa partire un gran tiro che fa secco Radu. Insistono in avanti i toscani nel chiaro intento di mettere il sigillo alla gara segnando il secondo gol. Non ce la fa Morosini che è costretto al 15’ pt ad uscire, al suo posto Novellino manda in campo Castaldo. Al 20’ pt debole conclusione di testa di Ardemagni su cross di Laverone, para Provedel. Si fa ora più insistente la pressione dei biancoverdi ma i toscani non sembrano voler cedere spazio. La partita, comunque, si va facendo sempre più nervosa. È per Seck al 33’ pt la prima ammonizione della gara per un fallo su Laverone. Un minuto dopo Castaldo sfiora il palo alla sinistra del portiere ospite. Avellino ancora vicino al gol del pareggio, al 37’ pt, con Ardemagni che, servito da Laverone, non riesce a superare Providel. Risponde subito l’Empoli con una conclusione dal limite di Bennacer di poco alta sulla traversa. Ancora un colpo di testa al 42’ pt di Ardemagni, nessun problema per Provedel. Sfiora il palo D’Angelo, un minuto dopo, con un’altra conclusione di testa. Allo scadere ancora una conclusione di Ardemagni in piena area, neutralizza di petto il portiere ospite. Quattro i minuti di recupero. Primo tempo: Avellino 0-Empoli 1.

Ripresa – In campo con le formazioni con cui si è chiuso il primo tempo. Arriva subito, al 2’ st, il gol del raddoppio per l’Empoli con Zajc autore di un gran tiro dal limite dell’area su punizione concessa per un fallo di Kresic su Donnarumma. Corre ai ripari Novellino che, al 5’ st, sostituisce Molina con Bidaoui. Gran bella incornata di testa quella che all’8’ st consente a Kresic di segnare il gol dell’1-2. Prende coraggio l’Avellino che ora ci crede e le prova tutte per segnare il gol del pareggio. Al 13’ st prima sostituzione nelle file dell’Empoli: fuori Zajc, dentro Krunic. Al 15’ st bello scambio tra Laverone e Castaldo che però non riesce a concludere facendosi anticipare dal portiere toscano. Al 16’ st atterrato Castaldo in piena area da Sech, rigore. Sul dischetto ci va lo stesso Castaldo che realizza il gol del 2-2. Esplode lo stadio Partenio-Lombardi. È l’Avellino ora a fare la partita. Al 22’ ancora uno scambio spumeggiante tra Castaldo e Ardemagni la cui conclusione però all'ultimo momento viene neutralizzata.

Fa il vuoto sulla fascia sinistra Bidaoui e al 24’ st arriva il gol del vantaggio per l’Avellino con capitan D’Angelo che capitalizza al meglio un cross di Laverone mettendo la palla in rete alla destra di Provedel. È calcio champagne, festa sugli spalti. Al 31’ st sfiora la traversa con un colpo di testa D’Angelo su punizione di Di Tacchio. Al 35’ st Empoli pericoloso in area con Caputo stoppato però da Migliorini.

Doppia sostituzione al 39’ st: nell’Empoli Pasqual prende il posto di Seck, nell’Avellino Paghera entra al posto di Laverone. Espulso al 4’ st Krunic per proteste su una punizione che non sarebbe stata concessa dall’arbitro. I quattro i minuti di recupero non soddisfano Vivarini che protesta con il quarto uomo. Vani gli ultimi tentativi della squadra toscana di conquistare il pareggio. Finisce 3-2 per l’Avellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Teatro Gesualdo Avellino

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com