www.giornalelirpinia.it

    18/08/2018

Novellino dà la carica: «Avellino in emergenza, ma con tanta voglia di far bene»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio5_novel_lin_o.jpgAVELLINO – “Sono felicissimo per la mia società, in particolare modo per il mio presidente e anche per Enzo De Vito. È una liberazione, non avevamo dubbi sul buon esito del processo. È un bel regalo di Natale, aggiungiamoci qualche punto da prenderci a La Spezia e portarli a casa”.

Parte così l’analisi di Walter Novellino, nel corso della conferenza stampa di questa mattina, alla vigilia della gara, penultima del girone di andata, in programma domani sera, alle 20.30, allo stadio Picco di La Spezia.

“Non sono abituato a piangere – spiega ancora il tecnico di Montemarano – ma l’emergenza è da più di un mese che va avanti. Dei giocatori che hanno grandi qualità ci vengono a mancare, quello è fuori dubbio. Purtroppo finora gli infortuni ci hanno impedito una classifica migliore. Questo, comunque, ci dà ancora tanta forza nell’affrontare le gare con maggiore serenità e compattezza. C’è stato un avvicinamento dei nostri tifosi, questa brutta tegola è andata via, non avevo dubbi, adesso sta a noi, anche se siamo in emergenza. Dobbiamo però fare meno errori possibile”.

Poi fa il punto sugli uomini a disposizione: “Abbiamo perso Falasco, per febbre alta, ma Migliorini ha recuperato: possiamo anche pensare alla difesa a tre. Rizzato è in gruppo, Ngawa è fuori. Gavazzi dovrebbe rientrare ad inizio 2018, è migliorato enormemente grazie al lavoro di recupero svolto a Roma. Asencio ha un problema al flessore, mi dispiace perché aveva bisogno di maggiore continuità. Ardemagni e Castaldo stanno bene. Il problema di Ardemagni è soltanto mentale, non fisico. Sto rivedendo, però, il Matteo che conosco.  Moretti? Quando si sta fuori si sta male, sta cercando di recuperare il tempo perduto, appena risponderà bene lo inserirò in campo. Laverone? Rientrerà a inizio gennaio. Gliha? Deve crescere, sotto tutti i punti di vista”.

Poi conclude: “La serenità l’abbiamo ritrovata, domani sarà un banco di prova importante e sono convinto che faremo bene. Anche contro la Ternana”.

Sono 19 i calciatori convocati per la sfida contro i liguri: portieri, 1 Radu, 12 Iuliano, 22 Lezzerini. Difensori, 16 Gliha, 5 Kresic, 3 Marchizza, 6 Migliorini, 2 Pecorini, 29 Rizzato; centrocampisti, 8 D’Angelo, 14 Di Tacchio, 24 Evangelista, 17 Molina, 4 Moretti, 20 Paghera; attaccanti, 9 Ardemagni, 26 Bidaoui, 7 Camarà, 10 Castaldo.

A dirigere il match sarà il signor Ivano Pezzuto della sezione di Lecce che ha sostituito Antonello Balice della sezione di Termoli. Assistenti: Marco Bresmes della sezione di Bergamo e Davide Imperiale della sezione di Genova. Quarto uomo, Riccardo Pinzani della sezione di Empoli. Queste le probabili formazioni:

Spezia (4-3-1-2): Di Gennaro; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Vignali, Bolzoni, Pessina; Gilardino; Mastinu, Marilungo. Allenatore: Gallo.

Avellino (3-5-1-1): Radu; Kresic, Marchizza Migliorini; Falasco, D’Angelo, Di Tacchio, Molina, Laverone; Bidaoui; Castaldo. Allenatore: Novellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com