www.giornalelirpinia.it

    17/10/2019

L’Avellino va in vantaggio e s’illude, l’Anagni ci crede e fa 1-1

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio7_anagni-av.jpgMarcatori: 14’ pt De Vena, 34’ st Cardinali

CITTÀ DI ANAGNI-AVELLINO 1-1

CITTÀ DI ANAGNI (4-2-3-1): Stancampiano; Contucci, Pralini, Ancinelli (1’ st Cipriani), Bordi; Colarieti (11' st D'Orsi), D’Amicis (42’ st Galvanio); Capuano (16’ st Cardinali), Flamini, Pagliarini (10’ st Tataranno; Gragnoli. A disposizione: Di Piero, Dolce, Pappalardo, Di Vico. Allenatore: Paris.

AVELLINO (4-3-3): Viscovo; Betti (43' st Omohonria), Morero, Dionisi, Parisi; Matute, Di Paolantonio (38’ st Mentana), Gerbaudo; Tribuzzi, De Vena (16’ st Sforzini), Da Dalt. A disposizione: Lagomarsini, Buono, Rizzo, Falco, Dondoni, Capitanio. Allenatore: Bucaro.

Arbitro: Eugenio Scarpa di Collegno. Guardalinee: Enrico Songia di Bra e Aniello Giordano di Alessandria.

Ammoniti: 31’ pt Colarieti, 45’ pt Contucci, 12’ st Di Paoloantonio, 20' st Morero.

Recuperi: 1’pt’ più 5’.

Note: angoli 2-4.

COLLEFERRO (Roma) – L'Avellino non va al di là di un pareggio contro un Anagni combattivo e mai domo che ha avuto il merito, dopo il vantaggio degli irpini, di crederci e di lottare con convinzione fino alla conquista del gol dell'1-1. La squadra di Bucaro, invece, raccoglie un solo punticino da questa prima trasferta in terra di Ciociaria (domenica prossima si giocherà a Cassino) e, anzi, vede rallentare ancora di più la sua rincorsa alla capolista Lanusei che, con la netta vittoria di oggi sul campo dell'Albalonga, porta a sette le lunghezze di vantaggio. Campionato, dunque, sempre più in salita per gli irpini che dovranno ora mettere in campo tutte le proprie energie, fisiche e mentali, per cercare di sperare di portare a termine una rimonta che si presenta irta di difficoltà. Hic Rhodus, hic salta: qui è Rodi, qui salta, dicevano gli antichi. Riusciranno Sforzini e compagni a centrare l'obiettivo di una risalita ai vertici della classifica che si fa, di partita in partita, sempre più ardua?

La cronaca – Avellino in campo con la novità Betti schierato nel reparto difensivo. Non c’è spazio per la fase di studio tra Anagni ed Avellino che si danno subito battaglia puntando senza fronzoli a superarsi a vicenda. Si fa sentire il tifo dei circa 500 sostenitori biancoverdi presenti sugli spalti del Caslini di Colleferro. L’Avellino sembra in grado di esercitare in questa fase iniziale una maggiore pressione. Non ci sono, comunque, finora pericoli da segnalare per le due porte. Gioco che ristagna nella zona centrale del campo. Arriva, sul primo affondo, al 14’ pt il lampo di De Vena che, servito da Da Dalt dalla sinistra dopo un fraseggio avviato da Parisi e Tribuzzi, mette dentro a volo il pallone dell’1-0. Per il numero 10 biancoverde è il gol numero 13 in questa stagione. Prova subito a reagire l’Anagni la cui manovra offensiva però viene controllata abbastanza agevolmente dalla retroguardia irpina. Al 21’ pt De Vena, imbeccato da Parisi, ancora protagonista, ma è in ritardo sul pallone. Al 23’ pt si affaccia per la prima volta l’Anagni nell’area irpina, libera senza difficoltà la retroguardia biancoverde. Al 27’ pt conclusione dalla distanza di Ancinelli, Viscovo riesce a respingere, sia pure tra una qualche difficoltà. Match che si assesta ora sui binari di un sostanziale equilibrio con l’Avellino in grado di arginare i tentativi offensivi dei laziali. Al 31’ ammonito Colarieti per un fallo su Tribuzzi. Finale di tempo tutto sommato tranquillo, con l’Avellino che si limita a controllare l’iniziativa degli avversari. Fallo di Contucci, al 45’ pt su Tribuzzi, c’è l’ammonizione da parte del direttore di gara. Para senza difficoltà a terra, allo scadere del minuto di recupero, Viscovo un tiro da fuori area di D’Amicis. Poi tutti negli spogliatoi con l’Avellino in vantaggio.

Ripresa – Cipriani in campo nelle file dell’Anagni al posto di Ancinelli. Biancorossi subito in avanti per cercare di mettere a segno il gol dell’1-1. Risponde in contropiede l’Avellino che appare comunque attento a non concedere spazi agli avversari. All’8’ st cross di Tribuzzi dalla destra, fuori di poco la conclusione di testa di Da Dalt. Un minuto dopo clamorosa traversa di De Vena su cross di Parisi. All’11’ st Tataranno in campo al posto di Pagliarini. Si fa ammonire, al 12’ st, Di Paolantonio per una trattenuta proprio sul neo entrato dell’Anagni. Ancora sostituzioni al 16’ st:  Sforzini rileva De Vena nell’Avellino, Cardinali invece in campo al posto di Capuano per l’Anagni. Al 23’ st scaramuccia tra Gragnoli e Parisi con qualche colpo proibito di troppo: arbitro e assistente di linea non pervenuti. Alla mezz’ora della ripresa gara ancora aperta. Non molla, comunque, l’Anagni che, al 34’ st, conquista il pareggio con Cardinali che approfitta di una evidente incertezza di Morero e fa fuori Viscovo. Al 38’ st fuori Di Paolantonio, dentro Mentana. Goffo, al 41' st, il tentativo di pallonetto del neo entrato biancoverde. Un minuto dopo nell’Anagni Galvanio in campo al posto di D’Amicis, al 43’ st Omohonria sostituisce Betti. Cinque i minuti di recupero. Al 46’ st  palla presa con il braccio in area laziale da Flamini, l’arbitro fa segno di proseguire. Vani i tentativi dell'Avellino di riportarsi in vantaggio: finisce 1-1. L’Avellino si allontana dalla vetta vista la vittoria sul campo dell’Albalonga del Lanusei che porta ora  a sette i punti di vantaggio dagli irpini. In aggiornamento…

Aggiornamento del 20 gennaio 2019, ore 17.03 Le dichiarazioni di Bucaro - “È un pareggio molto amaro, queste partite vanno chiuse, noi abbiamo avuto tante occasioni per farlo ma non le abbiamo sapute sfruttare, ed alla fine siamo stati puniti. Serviva più lucidità davanti la porta, e magari un pizzico di fortuna in più. Dispiace, può capitare, ma non significa che è finita qui".

Matteo Gerbaudo: "I risultati delle squadre davanti a noi rendono il nostro cammino più complicato, ma non vuol dire che non ci proveremo fino alla fine. Siamo delusi perché abbiamo preso gol su una palla che poteva anche non essere pericolosa. Ora però pensiamo alla prossima e guardiamo al campionato, noi continueremo a lottare gara dopo gara".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com