www.giornalelirpinia.it

    22/10/2019

L’Avellino doma l’Ostiamare e continua a sperare

E-mail Stampa PDF

Sforzini segna il rigore della vittoria dell'AvellinoMarcatori: 34’ pt Sforzini (rigore)

AVELLINO-OSTIAMARE 1-0

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Dondoni, Parisi; Tribuzzi, Matute (23’ st Gerbaudo), Di Paolatonio, Da Dalt (28’ st Ciotola); Sforzini (19’ st Alfageme), De Vena (39’ st Mentana). A disposizione: Pizzella, Mithra, Morero, Omohria, Buono. Allenatore: Cinelli (Bucaro squalificato).

OSTIAMARE ( 4-4-2):

Giannini; Di Iacovo, D'Astolfo, Pieri, Colantoni (34' st Calveri); De Iulis, Cabella (49' st Scaccia), Bellini (45' st Renzetti), Bertoldi; Ferrari (20' st Sarrocco), Attili. A disposizione: Barrago; Ceccarelli, Lazzeri, Galli, Pedone. Allenatore: Greco.

Arbitro: Emanuele Frascaro di Firenze. Guardalinee: Matteo Camioni e Alessio Mangoni di Pistoia.

Ammoniti: 46' st Cabella.

Recuperi: 1’ pt’ più 4’.

Note: angoli 10-0.

AVELLINO  – L'Avellino vince per 1-0 con un rigore di Sforzini contro l'Ostiamare e rimane a sette punti di distanza dalla capolista Lanusei che, con lo stesso risultato, si è imposta sull'Aprilia. La squadra di Cinelli, alla sua terza vittoria da quando siede in panchina al posto di Bucaro colpito dall'ennesima squalifica, è attesa ora domenica prossima dallo scontro tra seconde in classifica sul campo del Trastevere oggi vittorioso in trasferta nel derby con l'Anagni. Mancheranno poi quattro gare alla fine del campionato di cui due in casa contro Budoni e Torres e due fuori contro Lupa Roma e Latina.

La cronaca – Non c’è spazio per la fase di studio, Avellino e Ostiamare si danno subito battaglia. Al 2’ pt prima occasione della gara per gli ospiti, in tenuta viola, con una conclusione di  De Iulis che spreca in modo maldestro. Provano subito a reagire i padroni di casa, in campo in completa tenuta verde, sostenuti dal tifo caloroso degli ultras della Curva Sud. Gara dai ritmi sostenuti con le due squadre che si affrontano a viso aperto per cercare di superarsi a vicenda. Pericoli, comunque, per le due porte finora non ce ne sono stati anche se l’Ostiamare appare più intraprendente in fase offensiva. Prova a reagire l’Avellino anche perché arriva la notizia del vantaggio, al termine del primo tempo, del Lanusei sull’Aprilia (gara iniziata alle 14:30). Al 22’ pt palo dell’Avellino con Da Dalt, autore di un diagonale dalla fascia destra. Ostiamare pericoloso al 26’ con Attili il cui tiro viene però neutralizzato da Viscovo. Sono, comunque, i laziali a creare finora più d’un problema alla difesa di casa e a tenere sulle spine i tifosi biancoverdi.

Al 33’ pt la svolta della partita: rigore per l’Avellino per un fallo in area di Di Iacovo su Tribuzzi. Sul dischetto ci va Sforzini che fa partire una bordata sulla quale nulla può fare il portiere ospite Giannini. Avellino 1-Ostiamare 0. Per l’attaccante di Tivoli si tratta della decima rete stagionale. Non ci stanno i laziali a perdere e subito si riversano in avanti per cercare di conquistare il gol dell’1-1. Finale di tempo piuttosto concitato con gli ospiti che le provano tutte per rientrare in gara. Al 45’ pt De Vena entra in area ma la sua conclusione è da dimenticare. Un minuto di recupero. Finisce la prima fazione di gara con l’Avellino in vantaggio per 1-0.

Ripresa – Squadre in campo con le stesse formazioni. È subito bagarre con l’Ostiamare che prova a trovare il gol del pareggio. Avellino, per ora, sulla difensiva. Reclamano gli ospiti, al 6’ st, il calcio di rigore per una caduta in area di Cabella dopo un contatto con Dionisi, l’arbitro non ha dubbi e fa segno di proseguire. Al 10’ st Avellino vicino al raddoppio con Di Paolantonio che s’invola nella più classica azione di contropiede ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Arrivano le prime sostituzioni: al 19’ st nell’Avellino Alfageme rileva Sforzini, autore del gol dell’1-0. E l’argentino si rende subito pericoloso colpendo la base del palo dopo aver ricevuto la sfera da De Vena. Al 20’ st nell’Ostiamare Sarrocco in campo al posto di Ferrari. Al 23’ st fuori Matute, dentro Gerbaudo. La gara non è per nulla decisa: i viola laziali non ci stanno a perdere, si riversano in avanti ma si espongono al contropiede dei padroni di casa. Al 28’ st Ciotola in campo al posto di Da Dalt. Al 34’ st fuori Colantoni, dentro Calveri. Al 37’ st nuova occasione per l’Avellino, ma Alfageme, solo in area, si fa respingere il tiro dal portiere Giannini. A vuoto, un minuto dopo, anche il tentativo di De Vena servito da Alfageme. Il numero 10 biancoverde viene sostituito da Mentana. Al 45’ st fuori Bellini, dentro Renzetti. Saranno quattro i minuti di recupero. Al 46' st ammonito Cabella. Al 47’ st parata di Giannini su tiro di Di Paolantonio. Al 49' st fuori Cabella, dentro Scaccia. Finisce la parrtita: l'Avellino vince 1-0 e continua a sperare. In aggiornamento...

Le dichiarazioni del post gara. Alessio Tribuzzi: "Non nascondo che siamo arrivati alla gara con un pizzico di stanchezza, potevamo vincere con più margine ma alla fine contavano i tre punti e li abbiamo ottenuti".

Ferdinando Sforzini: "Ora testa al Trastevere dove ci giochiamo una parte importante del nostro campionato. Sarà fondamentale affrontare al meglio la settimana, l'essere costretti a rincorrere è uno stimolo in più a fare bene e tiene alto il nostro livello di concentrazione".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com