www.giornalelirpinia.it

    19/08/2019

L’Avellino batte il Trastevere e fa festa, vetta a -5

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio7_trastev-av.jpg

Marcatori: 20’ pt Di Paolantonio, 48’ st Gerbaudo

TRASTEVERE-AVELLINO  0-2

TRASTEVERE (4-3-3): Caruso; Barbarossa, Locci (32’ st Vendetti), Sfanò, Calisto (43’ st Larosa); Lucchese, Capodaglio, Sannipoli (36’ st Renzi); Lorusso (40’ st Ilari), Tajarol, Panico (15’ st Cardillo). A disposizione: Torchio, Donati, Chinappi, Riccucci. Allenatore: Perrotti.

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Morero, Dionisi, Parisi; Tribuzzi, Matute (47' st Buono), Di Paolantonio (42’ st Gerbaudo), Da Dalt (17’ st Ciotola); De Vena (17’ st Sforzini), Alfageme (30’ st Mentana). A disposizione: Pizzella, Omohonria,Dondoni, Capitanio. Allenatore: Bucaro.

Arbitro: Filippo Giaccaglia di Jesi. Guardalinee: Matteo Paggiola di Legnago e Markiyan Voytyuk di Ancona.

Ammoniti: 14’ pt Morero, 25’ pt Alfageme, 2’ st Barbarossa, 27’ st Parisi, 27’ st Locci, 45’ st Sforzini, 48’ st Gerbaudo.

Recuperi: 1’ pt’ più 6’ st.

Note: angoli 5-6.

ROMA  – L'Avellino si fa corsaro e batte il Trastevere posizionandosi ora, con 71 punti, al secondo posto in classifica generale, a -5 dalla capolista Lanusei bloccata sul 2-2 sul campo della Vis Artena. La squadra di Bucaro - in un clima diremmo risorgimentale se si considera lo splendido scenario offerto da Villa Pamphili (teatro di un'epica battaglia, nel 1849, durante la difesa della Repubblica romana) intorno al Trastevere Stadium - si è imposta con il classico risultato di 2-0 (in pieno recupero Sforzini si fa parare il rigore del possibile 3-0) ed ora già pensa, inutile negarlo, al prossimo impegno, quello di domenica prossima, in casa, contro il Budoni. Grande la festa dei tifosi di fede biancoverde che anche oggi non hanno fatto mancare in terra laziale il proprio sostegno a Sforzini e compagni.

La cronaca – Osservato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto dell’Aquila. Avellino subito in attacco per cercare di colpire a freddo gli avversari e mettere subito a segno il gol del vantaggio. Arriva, comunque, al 6’ pt il primo serio tentativo di forzare la difesa di casa con Alfageme il cui numero, però, viene neutralizzato. Sul capovolgimento di fronte si rende pericoloso il Trastevere con Lucchese, Viscovo mette in angolo. Crescono i ritmi di gioco con i laziali che sembrano intenzionati ad esercitare una maggiore pressione. Non sta a guardare l’Avellino che è pronto a ripartire in contropiede. Al 14’ pt ammonito Morero che, in quanto diffidato, salterà la prossima gara interna con il Budoni. Al 20’ pt Avellino in vantaggio grazie ad una bordata su punizione di Di Paolantonio. È festa sugli spalti del Trastevere Stadium da parte della nutrita rappresentanza di tifosi biancoverdi cui si sono aggiunti quanti hanno dovuto superare il controllo delle forze dell’ordine. Al 25’ pt cartellino giallo per l’argentino Alfageme. Al 33’ pt occasione per l’Avellino per raddoppiare, ma nessuno dei suo attaccanti riesce in qualche modo ad avere ragione della palla vagante arrivata in area laziale. Al 34’ pt tenta il pallonetto dalla distanza De Vena che ruba un pallone a centrocampo a Sfanò, riesce all’ultimo momento a sbrogliare la matassa il portiere di casa Caruso. Avellino, comunque, tutto sommato in grado di controllare la partita e dettarne i ritmi con una certa sicurezza. Al 40’ pt punizione dalla sinistra di Lorusso, respinge con i pugni Viscovo. Finale di tempo con gli amaranto laziali in avanti nell’intento di conquistare il gol del pareggio. Bordata di Parisi al 45’ pr, palla di poco alta sulla traversa. Un minuto di recupero. Non cambia il risultato al termine della prima fazione con l’Avellino in vantaggio per 1-0.

Ripresa – Si torna in campo con le stesse formazioni. Trastevere subito in avanti per cercare di conquistare il gol dell’1-1. Arriva al 2’ st l’ammonizione per Barbarossa autore di un fallo su Tribuzzi. Ritmi elevati con i padroni di casa che non ci stanno a perdere e che provano a dare maggiore consistenza alla pressione esercitata in questo avvio di ripresa. All’8’ st grande intervento di Viscovo su un autentico bolide di Sfanò dal limite, palla deviata in angolo. Allontanato dal campo un componente della panchina del Trastevere. Al 12’ st prova a reagire l’Avellino con Alfageme, palla alta, sia pure di poco, sulla traversa. Gara molto combattuta. Movimenti nei pressi della panchina dell’Avellino con Bucaro pronto ad operare le prime sostituzioni. Al 15’ st fuori Panico, dentro Cardillo per il Trastevere. Al 16’ st palla nella rete dell’Avellino, ma viene fischiato un fuorigioco. Al 17’ st doppio cambio nell’Avellino: fuori Da Dalt e De Vena, dentro Ciotola e Sforzini. Al 19’ st sciupa clamorosamente Alfageme solo dinanzi al portiere Caruso, palla sul fondo.  Fuori, al 22’ st, anche il colpo di testa di Morero che si eleva più di tutti dopo una mischia in area laziale. Nuova occasione per l’Avellino, al 24’ st, con Alfageme di testa, sfera di poco sulla traversa. Ammoniti al 27’ st Parisi che, in quanto diffidato, salterà la gara con Budoni, e Locci. Alla mezz’ora fuori Alfageme, dentro Mentana. L’Avellino soffre, Bucaro incita i suoi. Al 32’ st nel Trastevere Vendetti rileva Locci. Al 36’ st Renzi in campo al posto di Sannipoli. Finale di tempo molto intenso con le due squadre impegnate al massimo. Al 40’ st Ilari in campo al posto di Lorusso. Al 42’ st Gerbaudo prende il posto di Di Paolantonio. Un minuto dopo nel Trastevere Larosa rileva Calisto. Salterà la gara con il Budoni anche Sforzini, diffidato, sanzionato al 45’ st con il cartellino giallo. Saranno sei i minuti di recupero.  Al 47' st  Buono sostiuisce Matute. Chiude l’Avellino la gara al 48’ con Gerbaudo che segna il gol del 2-0. Non finisce qui: al 52’ st si fa parare Sforzini il calcio di rigore concesso per un atterramento di Tribuzzi. Finisce 2-0 per l’Avellino che si porta ora -5 dal Lanusei che ha pareggiato 2-2 con la Vis Artena. Grande festa sugli spalti dei tifosi dell’Avellino. In aggiornamento…

Aggiornamento del 7 aprile 2019, ore 18:30Giovanni Bucaro: "Abbiamo sempre detto di mantenere accesa la fiammella della speranza, ci stiamo riuscendo continuando a raccogliere 3 punti. Il campionato è nelle mani del Lanusei, se perdono terreno noi dovremo essere lesti a rosicchiare punti come è accaduto oggi. La cosa che più mi fa piacere però è riavere acceso l'entusiasmo tra i tifosi, come testimonia questa splendida giornata di Trastevere".

Matteo Gerbaudo: "Nella mia esultanza c'è tutto quello che ho provato in quei momenti, è un goal importantissimo non solo per me ma per tutta la squadra e per i tifosi che oggi ci hanno supportato in maniera incredibile".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com