www.giornalelirpinia.it

    20/09/2017

Ortisei, Garderen vince il tappone dolomitico. Dumoulin sferzante: «Spero che Nibali e Quintana perdano il podio»

E-mail Stampa PDF

Tejay Van Garderen (Bmc Racing Team) ORTISEI/ST. ULRICH (Bolzano) – Il corridore americano Tejay Van Garderen (Bmc Racing Team) ha vinto la diciottesima tappa del 100º Giro d'Italia, Moena (Val di Fassa)-Ortisei/St. Ulrich di 137 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Mikel Landa Meana (Team Sky) e Thibaut Pinot (Fdj). Tom Dumoulin (Team Sunweb) indossa ancora maglia rosa di leader della classifica generale della corsa.

RISULTATO FINALE
1 - Tejay Van Garderen (BMC Racing Team) - 137 km in 3h54’04”, media 35,118 km/h
2 - Mikel Landa Meana (Team Sky) s.t.
3 - Thibaut Pinot (FDJ) a 8"
4 - Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) s.t.
5 - Jan Hirt (CCC Sprandi Polkowice) a 11"

CLASSIFICA GENERALE
1 - Tom Dumoulin (Team Sunweb)
2 - Nairo Quintana (Movistar Team) a 31"
3 - Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) a 1'12"
4 - Thibaut Pinot (FDJ) a 1''36"
5 - Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) a 1'58"

Il vincitore di tappa Van Garderen, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Sono oramai un paio d'anni e di grandi giri che ci provo. Il mio corpo non rispondeva come volevo all'inizio del Giro. Ho fatto del mio meglio per rimanere alto di morale. Questa è la mia prima vittoria di tappa in un grande giro. È una sensazione indescrivibile, specialmente in luoghi come questi che mi sono così familiari, sono venuto qui ad allenarmi molte volte. Conoscevo tutte le salite. Non ero sicuro di poter battere Mikel Landa. È molto veloce allo sprint".

La maglia rosa Dumoulin ha dichiarato: "Nibali e Quintana controllavano solo me per provare a farmi perdere invece di vincere. Alla fine hanno solo perso tempo sui loro rivali in classifica. Se corrono così spero che perdano il posto sul podio. Se succedesse questo, a Milano sarebbe molto bello e sarei davvero contento. Sarebbe lo scenario ideale se Thibaut Pinot non recuperasse un minuto su di me. Nell'ultima salita mi sentivo davvero forte, ho voluto mostrare ai miei avversari che c'ero anche io".

Aggiornamento del 25 maggio 2017, ore 19.15 LA TAPPA DI DOMANI - Tappa 19 – San Candido/Innichen-Piancavallo 191 km - dislivello 3.000 m

Tappa di alta montagna con ampi tratti pianeggianti nella parte finale prima dell’ultima salita. Si superano il Gpm del Passo di Monte Croce Comelico e Cima Sappada su strade mediamente ampie e in buono stato prima della lunga discesa fino a Tolmezzo. Segue il Gpm di Sella Chianzutan e la discesa successiva dove si segnalano alcune gallerie con fondo in porfido (stato perfetto e buona illuminazione). Il percorso diventa pianeggiante fino a Aviano dove inizia la salita finale. Ultimi kmUltimi 15 km interamente in salita. Primi 10 km molto ripidi sempre attorno al 9% con punte del 14%. Al km 10.9 la strada spiana e scende leggermente per ricominciare a salire (si attraversa una galleria paravalanghe) con pendenze più moderate (max 8%).

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com