www.giornalelirpinia.it

    16/06/2024

Polizia di Stato, proseguono i servizi straordinari di prevenzione generale e controllo del territorio

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Polizia_cervinara_pol.jpgCERVINARA – Disposti dalla questura, nel Comune di Cervinara, proseguono i servizi straordinari “Alto impatto” finalizzati, in particolare, al contrasto dei reati contro il patrimonio a seguito di determinazione assunta in sede di riunione di coordinamento delle forze di polizia, presieduto dal prefetto Spena. Nelle operazioni, pianificate nei decorsi giorni, tese alla prevenzione generale dei reati, con particolare riguardo a quelli a carattere predatorio e, in special modo, i furti in abitazione, sono state impiegate 16 equipaggi del locale commissariato distaccato di pubblica sicurezza.

Numerosi i controlli eseguiti su persone e veicoli, in particolare nelle contrade periferiche con insediamenti di unità residenziali isolate, obiettivo talvolta di incursioni predatorie. Eseguiti controlli presso le abitazioni o i luoghi di lavoro per verificare il rispetto da parte di soggetti sottoposti a misure delle prescrizioni imposte dall’autorità giudiziaria o di pubblica sicurezza (persone sottoposte agli arresti domiciliari o ad altre misure, quali la libertà vigilata, l’affidamento in prova ai servizi sociali, la sorveglianza speciale, ecc.).

Nell’ambito delle citate attività veniva sorpreso alla guida di un veicolo un 53enne del luogo, sprovvisto di patente di guida, in quanto ritirata per effetto dell’applicazione nei suoi confronti della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Il 53enne veniva pertanto denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di cui all’art. 73 del decreto legislativo 159/2011 (codice antimafia). La misura di prevenzione in atto gli era stata applicata lo scorso anno dopo che era stato scarcerato per espiazione della pena di 23 anni di reclusione inflitta per condanna per omicidio commesso in Cervinara negli anni ’90, periodo in cui veniva indicato come appartenente a clan camorristico.

Oltre alla predetta denuncia, complessivamente sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • controllati 224 veicoli;
  • identificare 322 persone di cui 52 con precedenti;
  • eseguiti 43 controlli a carico di persone sottoposte agli arresti domiciliari;
  • controllate 9 persone destinatarie della misura di prevenzione (libertà vigilata,  sorveglianza speciale,  libertà controllata);
  • contestate nr. 2 violazioni al codice della strada;
  • controllati 2 esercizi commerciali;
  • notificati 4 avvisi orali;
  • eseguiti 2 sequestri amministrativi di veicoli;
  • ritirate 2 patenti di guida.

 

I servizi continueranno nei prossimi giorni con cadenza periodica, interessando anche altri territori della provincia ritenuti sensibili.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Archivio Cronaca Flash

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com