www.giornalelirpinia.it

    18/09/2018

Ciampi proclamato sindaco. «Il mio mandato al servizio del cambiamento»

E-mail Stampa PDF

Il sindaco Ciampi con la fascia tricoloreAVELLINO – “Sono consapevole ma l’emozione è stata ed è ancora molto forte. Un’emozione sicuramente dovuta alla responsabilità che io avverto tutta nei confronti dei cittadini avellinesi che, scegliendo il Movimento 5 Stelle e scegliendo il sottoscritto come sindaco, hanno voluto dare un chiaro segnale di cambiamento. I cambiamenti non sono mai indolori, non sono mai semplici, però di fronte ad una volontà popolare così chiara, netta e precisa non c’è modo di tornare indietro”.

Queste le prime parole del sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, subito dopo la proclamazione ufficiale da parte del giudice Paolo Cassano, presidente della commissione elettorale, nell’aula consiliare di Palazzo di città.

“Sarò un sindaco – ha spiegato il primo cittadino –  il cui mandato sarà al servizio del cambiamento, della discontinuità rispetto alle vecchie amministrazioni. Nella giornata di domani, o al massimo lunedì, provvederò alla convocazione del primo Consiglio comunale, poi del secondo per l’approvazione delle linee programmatiche. Penso che entro il 31 luglio dovremo chiudere questo primo passaggio”.

Proclamati ufficialmente tutti i consiglieri della nuova assise cittadina che sarà così composta: M5S 5 (Antonio Aquino, Elsa D'Aliasi, Alfonso Laudonia, Massimo Mingarelli e Maura Sarno); Mai Più  3 (Luca Cipriano, Marietta Giordano, Leonardo Festa); coalizione centrodestra 3 (Ines Fruncillo e Lazzaro Iandolo di Forza Italia,  Damiano Genovese della Lega) oltre ai candidati sindaco Sabino Morano (centrodestra), Nadia Arace (si Può), Dino Preziosi (La svolta inizia da te).

Per lo schieramento del centrosinistra, oltre a Nello Pizza sconfitto al ballottaggio, proclamati eletti 6 consiglieri del Pd (Enza Ambrosone, Stefano La Verde, Carmine Montanile, Laura Nargi, Livio Petitto, Ivo Capone), 2  di Avellino è popolare (Nicola Giordano e Alberto Bilotta)), 2 di Avellino rinasce (Raffaele Pericolo e Modestino Verrengia), 1 di Avellino libera è progressista (Adriana Percopo), 1 di Avellino democratica (Ettore Iacovacci), 3 di Davvero Avellino (Gianluca Festa, Ugo Maggio e Giuseppe Negrone), 2 di Insieme protagonisti (Gianluca Gaeta e Stefano Luongo). Assenti alla proclamazione di questo pomeriggio i consiglieri del Pd oltre Nicola Giordano e Raffaele Pericolo.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com