www.giornalelirpinia.it

    22/11/2019

Primarie, Pd e Sel scelgono i candidati in Irpinia

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica_primarie_pd-sel.jpgAVELLINO – Mancano poche ore all’apertura dei seggi per le primarie del Pd per la definizione delle liste elettorali per il Parlamento. I candidati irpini sono complessivamente 9: Enzo De Luca, Giuseppe Galasso, Luigi Famiglietti, Rosanna Repole, Franco Vittoria, Elvira Matarazzo, Valentina Paris, Roberta Santaniello e Grazia Vallone.

Le operazioni di voto si svolgeranno nella sola giornata di sabato 29 dicembre dalle 8 alle 21 ed i seggi saranno allestiti nelle stesse sedi dove si sono svolte le consultazioni per la scelta del candidato premier del centrosinistra. Potranno partecipare gli elettori già inseriti negli elenchi delle precedenti primarie e gli iscritti, per l’anno 2011, al Pd. Oltre al documento di identità e alla tessera elettorale, è obbligatorio il versamento del contributo minimo per le spese organizzative di 2 euro. Per gli iscritti al Pd che non si sono registrati alle primarie dello scorso mese sarà necessario effettuare anche il rinnovo della tessera, con un esborso aggiuntivo di 15 euro.

Ogni elettore può esprimere al massimo due preferenze, scrivendo il nome nell’apposito spazio della scheda, unica per la Camera dei deputati e per il Senato, purché si tratti di candidati di sesso differente. Altrimenti la seconda opzione verrà annullata. Per la provincia di Avellino sono stati riservate in lista 6 candidature, ma soltanto 3 dovrebbero essere quelle considerate in posizione utile per l’elezione. Sull’esito delle primarie peserà anche il criterio dell’alternanza tra uomini e donne, in ossequio alla previsione delle quote rosa.

Nello stesso giorno si svolge anche la consultazione di Sel, che in molti casi avverrà negli stessi seggi, anche se in ambienti separati. Le regole stabilite dai vendoliani sono parzialmente diverse. Le operazioni di voto si svolgeranno con due schede prestampate, sulle quali bisognerà soltanto sbarrare il nome del candidato scelto. Anche in questo caso è prevista la doppia opzione, sempre che riguardi nomi di sesso differente. In caso di errore verrà annullata l’intera scheda. La sottoscrizione del contributo è facoltativa e le votazione termineranno alle 20. Oltre ai candidati decisi direttamente dalla platea elettorale, il Pd e Sel hanno previsto per le liste una quota di nomi che verranno indicati dagli organismi dirigenti nazionali.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com