www.giornalelirpinia.it

    13/08/2020

Lega: «De Luca tante chiacchiere, fatti zero. In Campania nessuno ha visto un euro»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica10_legasalvini.jpgNAPOLI –  "Il presidente De Luca, forse affascinato dal duo Casalino-Conte, regala tanti show ma fatti zero. In Campania – si legge in una nota del coordinamento regionale della Lega in Campania – nessuno ha ancora visto un euro: i sindaci, le aziende, le famiglie. Le mascherine per i medici e per gli infermieri continuano a mancare. Attendere la fine di aprile o l’inizio di maggio per i dispositivi di tutela, come annuncia il governatore, è tardi. Ad oggi non risultano ancora esami e tamponi per i medici. I sindaci non hanno ancora visto un euro né da governo né da Regione. Le Rsa di Ariano Irpino e di  Benevento sono oggetto di indagini della magistratura sulla gestione sanitaria. Tante energie per nuovi ospedali Covid e intanto abbiamo strutture abbandonate o mai aperte. De Luca come Conte, tanti video messaggi e pochi fatti. Al momento solo riposte confuse alle problematiche reali dei territori”.

Aggiornamento del 10 aprile 2020, ore 20.21 –  Disastrosa gestione dell’emergenza sanitaria da parte di De Luca in Irpinia. Non è un caso se la prima inchiesta giudiziaria in Italia parte proprio da qui - “Il tempo delle chiacchiere è terminato: gli irpini, in uno a tutti i campani, hanno bisogno di risposte concrete da parte della Regione, a cominciare dalla tutela della salute. Quello che è successo ad Ariano Irpino, città travolta dal coronavirus, la dice lunga su come l’emergenza sanitaria sia stata gestita in maniera disastrosa da De Luca. Non è un caso se la prima inchiesta giudiziaria in Italia, ‘targata coronavirus’, sia partita proprio da qui: un triste primato. Pare che i contagi siano partiti da pazienti dimessi dall’ospedale di Ariano Irpino, verosimilmente affetti da covid-19, e allocati presso le strutture private della stessa città (tra cui il Minerva) e Benevento. Se questi sospetti dovessero essere confermati, con l’inosservanza dei più elementari protocolli di sicurezza, il fallimento sarebbe certificato.

Approssimazione e superficialità hanno caratterizzato l’azione di De Luca: zero responsabilità, zero strategia. L’unico sussulto manifestato è stato il rimprovero ad alti dirigenti delle Asl (tra cui la dottoressa Morgante), nominati e confermati dal governatore stesso, e mai rimossi. Poca cosa per chi si professa come il superman delle istituzioni. Non riuscire ad aver cura della propria gente è il peggio che la politica possa fare: De Luca ci è riuscito in pieno.”

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com