www.giornalelirpinia.it

    04/08/2020

Emergenza coronavirus, Conte: «Misure restrittive fino al 3 maggio»

E-mail Stampa PDF

Il presidente del Consiglio Giuseppe ConteROMA –  È appena iniziata la video-conferenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha esordito annunciando la firma di un nuovo Dpcm con la proroga delle misure restrittive per l’emergenza coronavirus fino al 3 maggio. Vi sarà l’apertura di alcune categorie di attività commerciali e produttive, ma il tutto nel rispetto delle norme e mantenendo alta l’attenzione nel rispetto delle precauzioni consigliate. In aggiornamento…

"Una decisione difficile - ha detto il presidente Giuseppe Conte - ma una decisione necessaria, di cui mi assumo la responsabilità dopo essermi confrontato con il comitato tecnico scientifico. I risultati della curva epidemiologica sono incoraggianti e ciò conferma che le misure restrittive stanno funzionando, ma non possiamo cedere adesso, rischiamo di perdere i risultati fin qui raggiunti."

Il presidente del Consiglio dei ministri ha raccomandato di tenere alta la soglia dell'attenzione anche in questi giorni di festa, per Pasqua come per i ponti del 25 aprile e del 1° maggio.

Le attività produttive: riaprono librerie, cartolibrerie e negozi per bambini

La proroga prevista dal Dpcm, appena firmato, vale anche per le attività produttive. L'intenzione è di allentare il primo possibile le misure per far ripartire le attività economiche, ma non ci sono ancora le condizioni perché ciò sia possibile.

Rispetto alle precedenti misure restrittive relative alle attività commerciali, nel Dpcm ci sono alcune piccole variazioni, che riguardano parziali riaperture. In particolare, riapriranno sempre nel rispetto delle indicazioni di distanziamento sociale: le librerie, le cartolibrerie, i negozi per neonati e per bambini, la silvicoltura, cioè il taglio dei boschi necessario per il rifornimento dei combustibili, e altre attività forestali.

La fase due

Giuseppe Conte ha poi ricordato che "il governo è già al lavoro per programmare la fase due, non possiamo aspettare che il virus sparisca dal nostro paese. Il programma - ha dichiarato Conte - poggia su due pilastri: l'istituzione di gruppo di lavoro di esperti e il protocollo per la sicurezza nei luoghi di lavoro".

Il gruppo di esperti sarà presieduto da Vittorio Colao e costituito da professionalità diverse, selezionate fra le eccellenze italiane. Il gruppo di esperti dialogherà con il comitato tecnico scientifico, per disegnare un nuovo modello organizzativo. Il secondo pilastro è il rafforzamento del protocollo per la sicurezza nei luoghi di lavoro, già siglato il 14 marzo.

Dpcm del 10 aprile 2020

Aggiornamento del 10 aprile - Task-force per la fase 2, il comitato di esperti in materia economica e sociale - Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella conferenza stampa del 10 aprile, ha annunciato che per la "fase 2" dell'emergenza legata al coronavirus, si avvarrà di un comitato di esperti in materia economica e sociale. il comitato avrà il compito di elaborare e proporre misure necessarie a fronteggiare l'emergenza e per una ripresa graduale nei diversi settori delle attività sociali, economiche e produttive.

Il comitato opererà in coordinamento con il comitato tecnico scientifico. A presiedere il Comitato sarà il Dott. Vittorio Colao.

Comitato di esperti in materia economica e sociale

Elisabetta CAMUSSI           Professoressa di Psicologia sociale, Università degli Studi di Milano “Bicocca”

Roberto CINGOLANI          Responsabile Innovazione tecnologica di Leonardo, già Direttore scientifico dell'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)

Vittorio COLAO                 Dirigente d’azienda

Riccardo CRISTADORO       Consigliere economico del Presidente del Consiglio - Senior Director del Dipartimento economia e statistica, Banca d’Italia

Giuseppe FALCO               Amministratore Delegato per il Sistema Italia-Grecia-Turchia e Senior Partner & Managing Director di The Boston Consulting Group (BCG)

Franco FOCARETA            Ricercatore di Diritto del lavoro, Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”

Enrico GIOVANNINI          Professore di Statistica economica, Università di Roma “Tor Vergata”

Giovanni GORNO TEMPINI  Presidente di Cassa Depositi e Prestiti

Giampiero GRIFFO             Coordinatore del Comitato tecnico-scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità

Filomena MAGGINO           Consigliera del Presidente del Consiglio per il benessere equo e sostenibile e la statistica - Professoressa di Statistica sociale, Università di Roma “La Sapienza”

Mariana MAZZUCATO        Consigliera economica del Presidente del Consiglio - Director and Founder, Institute for Innovation and Public Purpose, University College London

Enrico MORETTI              Professor of Economics at the University of California, Berkeley

Riccardo RANALLI            Dottore commercialista e revisore contabile

Marino REGINI                 Professore emerito di Sociologia economica, Università Statale di Milano

Raffaella SADUN              Professor of Business Administration, Harvard  Business School

Stefano SIMONTACCHI    Avvocato, Presidente Fondazione Buzzi

Fabrizio STARACE            Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Modena - Presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP)

Domenico ARCURI           Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19

Angelo BORRELLI            Capo Dipartimento Protezione Civile

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com