www.giornalelirpinia.it

    10/08/2020

In attesa di Ingroia in campo le donne di Rivoluzione civile

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica_rivoluzione_civile.jpgAVELLINO – Nelle liste di Rivoluzione Civile sono quattro i candidati irpini in corsa per il Parlamento alle prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. Nella giornata di oggi, con un doppio incontro, sono stati presentati alla città: si tratta di Katia Renzulli, Rosalba Capone, Maria Felicia Di Pietro e Antonio Michele Solazzo.

La giovanissima Renzulli, già segretaria cittadina dei Comunisti Italiani, che è nona nel collegio Campania 2 per la Camera, questa mattina nella sede della «Rete Universale», insieme alle altre due donne in lista, ha sintetizzato così le ragioni di questa scelta: «Vogliamo costruire un’alternativa al berlusconismo e al montismo perché crediamo in una società migliore». La precede di due posizioni nella corsa per Montecitorio, Maria Felicia Di Pietro, neo coordinatrice provinciale dell’Italia dei Valori, che ha sottoscritto i dieci punti programmatici proposti dal magistrato antimafia e ha sottolineato come sia fondamentale implementare una «politica del fare e non del malaffare». Dello stesso avviso Rosalba Capone che invece spera in un posto al Senato (è al quinto posto nel collegio unico campano) e ricorda l’importanza dei valori costituzionali e soprattutto «dell’articolo quarto che sancisce e tutela i diritti dei lavoratori».

Presenti all’incontro anche il segretario provinciale del Pdci, Giovanni Sarubbi, e due esponenti della società civile del comitato pro Ingroia, Enzo Mazzeo e Carlo Caramelli.

Nel pomeriggio, presso la sede di Rifondazione Comunista, è intervenuto Antonio Michele Solazzo, al decimo posto nella lista per Palazzo Madama. L’esponente della segreteria regionale del partito di Ferrero ha insistito sulla tutela paesaggistica del territorio e su quella dei prodotti tipici locali, di cui l’Alta Irpinia è ricchissima. A fare gli onori di casa il segretario provinciale del partito Tony Della Pia: «C’è bisogno di sinistra – ha detto – oggi più che mai. Solo noi rappresentiamo la vera alternativa alle politiche neoliberiste che hanno stremato le classi meno abbienti».

È stato poi riconfermato l’appuntamento per domenica alle 19 e 30, quando al centro sociale «Samantha Della Porta» arriverà Antonio Ingroia.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com