www.giornalelirpinia.it

    27/10/2020

Arcuri sugli scudi, pronto riscatto dell’Avellino dei giovani nel recupero con la Pro Vercelli

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_arcuri_salvatore_dario2.jpgAVELLINO-PRO VERCELLI   2 - 1

 

Marcatori: Thiam (26’ p.t.); Pezzella (32’p.t.); Iemmello (24 s.t.).

AVELLINO (4-3-3): Fumagalli, Zappacosta, Pezzella (dal 28’ s.t. Zammuto), Massimo, Puleo, Cardinale, Millesi, D’Angelo, Zigoni, Arcuri (dal 14’ s.t. Malaccari), Thiam (dal 39’ s.t. De Angelis).  A disposizione: Fortunato, Zammuto, Labriola, Capua, Malaccari, Lasagna, De Angelis. All.: Bucaro

PRO VERCELLI (4-3-1-2): Valentini, Marconi, Armenise, Ranellucci, Rosso, Masi, Germano, Espinal (dal 15’ s.t. Bencivenga), Iemmello, Carraro (dal 19’ s.t. Di Sabato), Martini (dal 19’ s.t. Malatesta). All.: Braghin. A disposizione Miranda, Bencivenga, Murante, Calvi, Tripoli, Di Sabato, Malatesta.

Arbitro: Aureliano di Bologna.

Ammoniti: Espinal (7’ s.t.); D’Angelo (30’ s.t.); Malaccari (37’ s.t.)

Recuperi: 0 più 4.

AVELLINO – Bucaro rivoluziona la formazione rispetto a quella di domenica scorsa con il Monza e nel recupero con la Pro Vercellli, reduce dal pareggio con il Taranto, si affida ai giovani per dare più ritmo e velocità al gioco.

Oltre al riconfermato Zappacosta schiera, infatti, Massimo a centrocampo al posto di Malaccari, Thiam in avanti a fianco di Zigoni, Arcuri (nella foto, fonte As Avellino), in cabina di regia in supporto del più esperto D’Angelo. Le mosse, alla distanza, risultano giuste e lo si capisce da come si mette subito la partita.

Si vede, infatti, un buon Avellino, a tratti spavaldo, ispirato a metà campo da un Arcuri in gran spolvero e pronto a rifornire le punte con lanci precisi. La Pro Vercelli non sta a guardare e risponde all’11’ e al 14’ con due conclusioni di Carraro, che vengono neutralizzate, e una al 22’ di Martini che colpisce la traversa.

Al 26’ l’Avellino passa in vantaggio con un bel diagonale di Thiam che era riuscito ad involarsi nella metà campo avversaria su lancio di Arcuri che la fa da leader.

Ospiti costretti ad arretrare di fronte alla pressione continua dei giocatori di casa che raddoppiano al 32' p.t. con un gran tiro di Pezzella su angolo di Millesi. L’uno-due non ferma gli irpini che anzi sciupano troppo frettolosamente la possibilità di andare in gol in altre due occasioni, al 39’con Thiam, un minuto dopo con D’Angelo.

Ad inizio di ripresa è sempre l’Avellino a tenere il pallino del gioco: Thiam al 2’ tenta la gran giocata con un tiro a giro che finisce a lato.

Provano a reagire gli uomini di Braghin con Carraro e Martini, ma le loro conclusioni vengono neutralizzate dall’attenta difesa irpina ben registrata, questa volta, da Cardinale e Puleo. Il gran correre a tutto campo costa caro ad Arcuri colpito da crampi: al suo posto entra al 14’ Malaccari.

Cerca di dare una svolta alla gara dei suoi l’allenatore ospite sostituendo al 19’ Carraro e Martini con Di Sabato e Malatesta.

Si rivela azzeccata la mossa, soprattutto quella di Di Sabato, che, al 24’, dopo una bella azione personale, serve Iemmello bravo a girare subito in rete.

Aumenta la pressione degli ospiti in cerca del pareggio. L’Avellino soffre ma riesce a contenere gli attacchi dei piemontesi e a pungere in contropiede: al 34’ D’Angelo prova a fare gol dalla distanza con un lungo pallonetto, palla alta sulla traversa.

Al 39’ Bucaro sostituisce un ormai spento Thiam con De Angelis con il compito di arretrare e dare una mano al reparto difensivo. Gli ospiti continuano ad attaccare ed in pieno recupero si avvicinano al pareggio con un tiro in area di Malatesta stoppato alla grande da Cardinale.

Soddisfatto nel dopopartita Bucaro, recrimina per il mancato pareggio Braghin. Domenica trasferta contro la capolista a Terni.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com