www.giornalelirpinia.it

    16/12/2017

Sacripanti: «Curiosi di sapere chi siamo, dove arriveremo non lo so»

E-mail Stampa PDF

SacripantiAVELLINO – Stefano Sacripanti è tornato dall’esperienza con la Nazionale Italiana e subito – si legge in un comunicato – si è catapultato sui legni del PaladelMauro. Nonostante non abbia staccato la spina, il coach irpino è voglioso di incominciare a lavorare con la ‘nuova’ Sidigas.

“Sono contento di rivedere tutti – esordisce l’allenatore biancoverde – tante facce amiche, i tifosi, la dirigenza. Mi sento a casa e questa è la prima sensazione che sento di esternare. Prima di iniziare voglio spendere alcune parole sull’esperienza di questa estate:  stare al fianco di Messina è stato motivo di orgoglio e devo ringraziare lui e la Federazione per l’opportunità che mi è stata concessa. Ringrazio la Sidigas che mi ha permesso di vivere questa esperienza sottraendo tempo alla squadra. I miei ringraziamenti vanno anche allo staff tecnico che ha lavorato benissimo durante la mia assenza”.

Ieri c’è stato il primo contatto con la squadra e l’impressione di Sacripanti è stata molto positiva: “Ho visto dei ragazzi con tanta voglia di lavorare. C’è curiosità da parte di tutti, ed anche noi siamo curiosi di sapere chi siamo. Gli obiettivi? È  presto per fissarli. Dove arriveremo non lo so. Mi sento di poter dire che il livello del campionato si è alzato e noi abbiamo cambiato molto. L’impegno delle società è stato profondo. Non è facile lavorare quando ti mancano tre pedine fondamentali, Filloy ha avuto cinque giorni di riposo, Ndiaye è ancora impegnato con la Nazionale, Fesenko dovrebbe arrivare la prossima settimana. Sicuramente durante l’esordio non faremo 40 minuti di grande basket ma saremo pronti fisicamente. L’obiettivo è avere una squadra solida, pronta a crescere giorno dopo giorno”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com