www.giornalelirpinia.it

    16/12/2017

La Sidigas soffre, poi prende le misure a Reggio e vince la prima

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket5_av-reg.jpgAVELLINO – Primo successo della stagione per la Sidigas Avellino che batte la Grissin Bon Reggio Emilia per 66 a 62 davanti ad oltre 5.000 spettatori sugli spalti del Paladelmauro. Ma è stato forse più difficile del previsto perché Sacripanti ha dovuto fare a meno di Fesenko, ancora non in condizione di tenere il campo, ma anche perché la squadra deve ancora lavorare tanto per diventare una formazione di alto livello. Stesso discorso per Reggio Emilia, che ancora deve rodare i meccanismi di gioco, e che ha due playmaker apparsi troppo acerbi per competere un serie A. Sidigas brava in difesa, aggressiva e concentrata, un po’ meno in attacco, dove la circolazione di palla e la selezione dei tiri non sempre sono state precise. Ne è venuta fuori comunque una partita combattuta, a tratti anche aspra, che alla fine ha visto la Sidigas prevalere grazie alla migliore organizzazione di gioco e ad una maggiore attenzione nelle fasi decisive della partita. La Scandone è stata costretta ad inseguire per i primi 20’, nei quali la Grissin Bon ha tirato con buone percentuali, soprattutto da tre punti nei primi 10’ di gioco, chiusi avanti sul 18 a 22, ma con il vantaggio che ha raggiunto anche le nove lunghezze (13/22 al 9’). La Sidigas ha avuto il merito di riuscire sempre a rintuzzare i tentativi di fuga dei reggiani, tenendosi sempre a stretto contatto, riuscendo nel sorpasso proprio al termine della seconda frazione di gioco, grazie alla tripla di Wells (32/30). Presa la testa della gara, Avellino non l’ha più mollata, allungando dopo l’intervallo lungo, portandosi fino al + 12 del 27’ (53/41). Chiuso in vantaggio sul 55 a 46 la terza frazione, la Sidigas ha cercato di tenere sempre a distanza di sicurezza gli avversari, bravi a riportarsi sotto, prima sul 59 a 56, e poi addirittura sul 61 a 60 al 39’. Nell’ultimo minuto di gioco, però, la Sidigas ha mostrato maggiore freddezza, imponendosi per 66 a 62.

Così Sacripanti al termine del match: “Non nascondo la grande soddisfazione che provo per aver portato a casa i due punti. Non era facile perché abbiamo giocato senza Fesenko, mentre N’Diaye, nonostante la voglia, non è ancora entrato nei meccanismi di squadra. Siamo partiti male, forse è stata l’emozione di giocare davanti ad un PaladelMauro che ha risposto presente, ma grazie alla panchina, che ha alzato l’intensità difensiva, siamo riusciti a rientrare subito in gara. Sono soddisfatto delle prove di Zerini, D’Ercole e Scrubb, perché grazie a loro Reggio Emilia nel secondo periodo ha segnato appena otto punti. Poi, quando nel terzo periodo sono saliti in cattedra Wells e Rich, abbiamo allungato. Alla fine abbiamo ceduto un po’ ma siamo stati bravi a non mollare. Oggi abbiamo scritto una delle pagine del nostro libro, ma ora dobbiamo continuare su questa strada, dobbiamo lavorare sodo e credere nelle nostre potenzialità”.

Questo il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - GRISSIN BON REGGIO EMILIA 66 - 62

Sidigas: Zerini 7, Wells 14, Fitipaldo 9, Mavric n.e.  Leunen 8, Scrubb 7, Filloy, D'Ercole 3, Rich 18, Fesenko n.e. N'Diaye, Parlato n.e. All. Sacripanti.

Grissin Bon: Mussini 3, Wright, Bonacini n.e. Candi, Della Valle 10, Reynolds 12, Markoishvili 6, Vigori n.e. Cervi 10, Nevels 9, Sanè 9, De Vico 3. All. Menetti

Arbitri: Filippini, Weidmann e Calbucci.

Note: parziali 18/22 - 32/30 - 55/46. Spettatori 5.000. Usciti per 5 falli: nessuno. Tiri liberi: Sidigas 18/26, Grissin Bon 12/12. Tiri da due punti: Sidigas 15/35, Grissin Bon 16/39. Tiri da tre punti: Sidigas 6/17, Grissin Bon 6/24. Rimbalzi: Sidigas 37, Grissin Bon 35.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com