www.giornalelirpinia.it

    18/10/2018

La Sidigas domina e dilaga, non c’è scampo per Pistoia

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket5_pistoia18.jpgAVELLINO – Con la testa già alle Final Eight, in programma a Firenze a partire da giovedì prossimo, la Sidigas Avellino batte in scioltezza Pistoia con il punteggio finale di 101-71. La squadra di Sacripanti ha dominato la gara dall’inizio e difende il primato in classifica.

In aggiornamento…La Sidigas Avellino non va oltre un proficuo allenamento contro la The Flexx Pistoia, battuta nettamente per 101 a 71 al termine di un match nel quale il risultato non è mai stato in discussione. Coach Sacripanti ha centellinato l’impiego dei suoi uomini in vista degli impegni di coppa Italia, con Fitipaldo che è stato il giocatore con maggiore minutaggio in campo (23’), e con Parlato e Sabatino, autore anche di una tripla, in campo negli ultimi minuti di gioco.

Con la netta vittoria contro i toscani, la Sidigas manda un messaggio di guerra alle squadre avversarie nelle Final Eight, e conquista ancora una volta la testa della classifica, seppure in condominio con Venezia e Milano, che però devono accontentarsi della seconda e terza piazza in virtù della classifica avulsa, che premia Leunen e compagni. Brescia, invece, scivola al quarto posto dopo la sonora sconfitta rimediata a Varese (100/72). La partita contro Pistoia dura solo 4’, quando le squadre sono in parità a quota 8, con la Sidigas che ha punti solo da Fesenko, apparso in buone condizioni fisiche. Avellino domina sia sotto i tabelloni che sul perimetro, con gli avversari incapaci di qualsiasi reazione, una volta andati sotto nel punteggio. Il distacco fra le due formazioni cresce con il passare dei minuti, con il primo periodo che si chiude sul 24 a 17, mentre all’intervallo lungo il tabellone riporta il punteggio di 51 a 35. Non cambia la situazione nella terza frazione terminata sull’80 a 56, con la Sidigas che ottiene il massimo vantaggio proprio negli istanti finali (101/71). La vittoria rappresenta una grande iniezione di fiducia per Leunen e compagni in vista del match di giovedì prossimo contro la Vanoli Cremona, n’avversaria decisamente più ostica da battere pr conquistare la semifinale di coppa Italia.

Così ha commentato il match un soddisfatto Sacripanti: “È stata una bella prova sotto tutti i punti di vista: da quello difensivo, dal punto di vista del controllo del ritmo, da quello delle poche palle perse e della buona circolazione di palla, che ci hanno consentito di esprimere sia una buona mentalità che una buona pallacanestro. Non posso che essere soddisfatto della prestazione di tutto il mio roster: è chiaro che nel momento in cui c’è una rotazione così ampia e tutti dicono la propria, assumendo atteggiamenti positivi e propositivi, tutto diventa molto più facile. Sono particolarmente soddisfatto dell’attenzione che hanno messo i giocatori nel non far prendere tiri in contropiede agli avversari. Volevamo giocare tanto post-up sia con i lunghi che con gli esterni e ci siamo riusciti, non avendo avuto particolari problemi con la zona: insomma, abbiamo fatto la partita che volevamo e siamo contenti di questo. Sono contento anche di aver dato qualche minuto a Salvatore Parlato, che ha tenuto bene il campo, e a Sabatino: c’è stata una rotazione ed un premio per tutti. Il sogno di ogni allenatore è avere 10 Scrubb: giocatore umile e con mentalità vincente, che gioca in qualsiasi situazione senza mai lamentarsi”.

Di umore nero, invece, coach Esposito, che ha commentato così la sconfitta di Pistoia: “Non sono contento della prestazione, ma non tanto sul piano tecnico, quanto per la componente caratteriale.  È logico che quando affronti squadre come Avellino, per di più al termine di una settimana complicata sul piano degli infortuni, non puoi aspettarti miracoli, ma sicuramente avrei voluto di più sul piano dell'atteggiamento e della determinazione. Non che questo ci avrebbe permesso di vincere, ma avremo di sicuro fatto una figura migliore. Nelle ultime settimane la squadra ha fatto buone partite anche sotto l'aspetto mentale, ma oggi questo non è successo: tocca a me lavorare sui giocatori per tirar loro fuori il meglio, ma una parte del compito spetta anche a loro quando vanno in campo. Adesso diventa fondamentale recuperare i giocatori indisponibili o che so, ma che poi ha deciso di stringere i denti e scendere sul parquet. Per fortuna abbiamo davanti due settimane, prima di iniziare a pensare alla sfida con Varese che rappresenta una gara molto importante contro una squadra decisamente più alla nostra portata. Non guardiamo assolutamente al mercato, anche perché le operazioni che potevano essere fatte le abbiamo fatte. Bisogna lavorare e migliorare laddove ancora siamo carenti”.

SIDIGAS AVELLINO - THE FLEXX PISTOIA 101 – 71

Sidigas: Zerini 8, Wells 8, Fitipaldo 7, Sabatino 3, Leunen 9, Scrubb 13, Filloy 2, D'Ercole 2, Rich 18, Fesenko 18, N'Diaye 13, Parlato. All. Sacripanti.

The Flexx: Della Rosa 3, McGee 12, Laquintana 7, Mian 2, Gaspardo 14, Onuoha 2, Magro 6, Diawara 3, Moore 17, Ivanov 5. All. Esposito.

Arbitri: Mazzoni, Caiazza e Grigioni.

Note: parziali 24/17 - 51/35 - 80/56. Spettatori 3.000 per un incasso di euro 40.500. Tiri liberi: Sidigas 9/15, The Flexx 10/17. Tiri da due punti: Sidigas 28/46, The Flexx 23/47. Tiri da tre punti: Sidigas 12/25, The Flexx 5/18. Rimbalzi: Sidigas 40, The Flexx 30.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com