www.giornalelirpinia.it

    21/09/2018

Final Eigth/Sidigas subito fuori, passa Cremona all’ot

E-mail Stampa PDF

FesenkoFIRENZE – Sidigas subito fuori, dopo la prima gara dei quarti, dalle Final Eight in corso di svolgimento al Mandela Forum di Firenze. La squadra di Sacripanti, dopo un tempo supplementare, viene sconfitta da Cremona con il punteggio di 82-89 e esce tristemente di scena dalla Coppa Italia.

In aggiornamento… Coppa Italia amarissima per la Sidigas Avellino che come nella passata edizione esce al primo turno, battuta dalla Vanoli Cremona per 82 a 89 dopo un tempo supplementare. Sconfitta senza appello per la formazione di Sacripanti che fallisce il secondo obiettivo della stagione, dopo essere stata esclusa dalla Fiba Champions League. Peccato, perché la Sidigas ha avuto più volte la possibilità di allungare, ma non è mai riuscita a chiudere la partita, a dare la zampata decisiva, consentendo agli avversari di rientrare sempre in partita e di avere la possibilità di imporsi già nei tempi regolamentari.

Chiuso in vantaggio per 22 a 18 il primo periodo, la Sidigas è stata raggiunta e superata dalla Vanoli con un break di 0 a 16 a cavallo di primo e secondo periodo (22/28 al 13’). La reazione rabbiosa guidata da Rich consente alla Scandone di recuperare e di sorpassare per il + 8 del 20’ (40/32). La Vanoli non demorde e riesce a recuperare quasi tutto lo svantaggio al termine della terza frazione (53/51). Il punteggio resta in equilibrio, con Cremona che sorpassa portandosi sul 61 a 65 al 35’. La Sidigas reagisce e riesce ancora una volta a sorpassare (66/65 al 38’), ma poi in meno di 1’ subisce un parziale di 0 a 7 che potrebbe chiudere il match. Il break arriva grazie ad un gioco da tre punti di Sims, al quale segue la protesta della panchina ed il conseguente fallo tecnico capitalizzato al massimo da Cremona, con il libero di Drake Diener e la tripla di Johnson-Odom (66/72 a 2’20” dal termine). La partita sembra conclusa, ma Rich la recupera per i capelli, realizzando sei punti in fila per il 74 pari, che Johnson-Odom non riesca a sparigliare  con la tripla che si infrange sul ferro sul suono della sirena. Il supplementare fila via sul filo dell’equilibrio, con la Sidigas in vantaggio 82 a 80 a poco meno di 2’ dal termine. Periodo nel quale una stanca Avellino non segna più, con Fesenko che prima commette fallo in attacco e poi si fa fischiare un tecnico per proteste. Cremona ringrazia, vince per 82 a 89 ed accede alla semifinale. Per la Sidigas c’è la bocciatura ed il mesto ritorno a casa.

Così Sacripanti al termine del match: “Dispiace essere usciti così, alla prima partita, per tutto il lavoro fatto e per la volontà che abbiamo messo, ma anche per i nostri tifosi che avevano grandi aspettative. Sono stati più bravi loro: dopo un nostro buon inizio, frutto di un buon lavoro contro il loro pick and roll, abbiamo avuto due cali durante la gara. Il primo quando, nella prima rotazione della panchina, abbiamo preso un parziale di 18-0; poi nel terzo quarto quando abbiamo smesso la circolazione di palla contro la difesa 3-2. Al supplementare pensavamo e speravamo di farcela ma purtroppo negli ultimi due minuti non siamo stati capaci di chiudere la partita. Abbiamo sbagliato tanto in attacco, troppi tiri liberi, ed io stesso ho preso un tecnico: probabilmente c’è stato un po’ di nervosismo di troppo. A livello difensivo, invece, siamo inceppati in almeno due occasioni nel corso del match. Abbiamo subito tanto in difesa e la rotazione della panchina non ci ha dato il giusto apporto. Con i primi cinque siamo riusciti a trovare buone soluzioni, dopodiché abbiamo anche accusato il fattore stanchezza. Mi prendo le mie responsabilità per aver ruotato poco la panchina. Avremmo dovuto essere più bravi a gestire le grandi aspettative che c’erano su di noi, ma non si deve sminuire il grande valore di Cremona, che ha disputato un match di alto livello”.

Il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - VANOLI CREMONA 82/89 dopo 1 t.s.

Sidigas: Zerini, Wells 2, Fitipaldo 5, Sabatino n.e. Leunen 2, Scrubb 2, Filloy 6, D'Ercole 12, Rich 30, Fesenko 19, N'Diaye 4, Parlato n.e. All. Sacripanti.

Vanoli: Johnson-Odom 18, Martin 11, Gazzotti n.e. Diener T., Ricci 12, Ruzzier 5, Portannese n.e. Fontecchio 5, Sims 16, Diener D. 19, Milbourne 3. All. Sacchetti.

Arbitri: Sahin, Bettini e Morelli.

Note: parziali 22/18 - 40/32 - 53/51 - 74/74. Usciti per 5 falli: Ricci e Fesenko. Tiri liberi: Sidigas 20/31, Vanoli 21/25. Tiri da due punti: Sidigas 22/37, Vanoli 19/48. Tiri da tre punti: Sidigas 6/27, Vanoli 10/31. Rimbalzi: Sidigas 45, Vanoli 43.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com