www.giornalelirpinia.it

    03/07/2020

Non c'è storia, la Sidigas domina e annienta Trento

E-mail Stampa PDF

Ndiaye (fonte Scandone basket)AVELLINO - Con un reboante 102-72 la Sidigas Avellino annienta la Dolomiti Energia Trentino al termine di una gara senza storia e a senso unico. La squadra di Vucinic domina dall'inizio e supera senza problemi un avversario in evidente difficoltà i cui tentativi di opporre un minimo di resistenza sono stati subito annullati. Ora per Coen e compagni torna la Champions League con l'impegno contro i turchi del Banvit in programma mercoledì prossimo, 20:30, al PalaDelMauor. In aggiornamento...

La Sidigas Avellino batte nettamente la Dolomiti Energia Trento imponendosi per 110 a 72, punteggio che non lascia spazio a dubbi sull’andamento del match, che ha visto i biancoverdi sotto solo dopo la prima inaugurale di Radicevic. Poi in campo c’è stata una sola squadra, quella irpina, che ha inflitto agli avversari una punizione durissima, ancor più dura di quella subita la settimana scorsa in casa contro Venezia. 38 punti il distacco finale, che ha raggiunto anche le 40 lunghezze (107/67) con la seconda tripla del giovane Sabatino al 37’. Unica nota negativa della serata l’infortunio alla caviglia occorso a Matt Costello, portato a braccia negli spogliatoi dai compagni di squadra. Nella giornata di domenica si sottoporrà ad esami strumentali per valutare l’entità del danno subito.

Come detto, partita dominata dalla Sidigas, che ha chiuso sul + 14 sia il primo (32/18), che il secondo periodo (58/44). Dopo l’intervallo lungo, poi, i biancoverdi si sono scatenati, ed è stato un crescendo continuo, fino al + 32 del 30’ (86/54). Il parziale della terza frazione, 28 a 10, è stato mortificante per la finalista delle ultime due stagioni, apparsa frastornata dal ritmo e dalle giocate della Sidigas, che ha avuto ben 72 punti, quanti ne ha segnati tutta la squadra di Trento, da soli tre giocatori, Green con 30, Cole con 22 e N’Diaye con 20. La prima tripla del giovane Sabatino ha segnato il superamento di quota 100 (102/63 al 36’), mentre la seconda ha segnato il raggiungimento del + 40, massimo vantaggio del match (107/67 al 37’), con il match che si è chiuso sul 110 a 72. Ora, con la preoccupazione per l’entità dell’infortunio di Costello, si comincerà a pensare al match di Fiba Champions League di mercoledì sera contro il Banvit.

Queste le dichiarazioni di coach Vucinic al termine della partita: “Con questo risultato non riesco a trovare molti aspetti negativi su cui soffermarmi: abbiamo disputato una buona performance ed è stata per noi una vittoria importante, arrivata per giunta di fronte ai nostri tifosi. Trento è evidentemente in un momento di difficoltà, ma nonostante questo non voglio togliere merito ai nostri giocatori. Questa sera c'è stato un ulteriore passo avanti dal punto di vista difensivo: dopo la partita di Champions contro l'Anwil abbiamo fatto un meeting in cui abbiamo discusso di tutto ciò che non andava e da allora abbiamo approcciato al match in maniera completamente diversa. Dopo la scorsa partita a Murcia ci attendono gare difficili contro quelle che saranno le squadre top della competizione europea: una di queste è il Banvit, contro cui ci teniamo a giocare bene e a vincere. Speriamo che i tifosi accorrano in massa a sostenerci, come hanno sempre fatto fino ad ora, per darci una spinta in più. E’ stata importante anche la leadership di Norris Cole, che questa sera è stato un orologio svizzero: non ha sbagliato niente e quando gioca così diventa un elemento fondamentale per noi. N’Diaye sta gradualmente recuperando la forma fisica, dopo l'infortunio che ha avuto lo scorso febbraio: all'inizio della stagione non era ancora pronto ma adesso sta giocando meglio di partita in partita. Nichols è invece un giocatore di alto livello, ma il suo rendimento dipende molto dall'andamento delle partite: non crea occasioni per se stesso, non forza mai. è un elemento molto valido per noi sotto tanti punti di vista: attacco, difesa, rimbalzi, leadership. Nonostante gli infortuni di Campani e Campogrande, stiamo gestendo bene i minutaggi dei nostri giocatori: questi ragazzi sono dei grandi professionisti e credo siano tutti in buona forma. Approfitteremo delle due finestre, una a novembre e l'altra a febbraio, per riposare”.

Il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - DOLOMITI ENERGIA TRENTO 110-72

Sidigas: Genovese, Green 30, Nichols 10, Costello, Filloy 2, Campani n.e. Sabatino 6, D'Ercole, Sykes 14, Cole 22, Spizzichini 6, N'Diaye 20. All. Vucinic.

Dolomiti: Marble 10, Radicevic 13, Pascolo 2, Mian, Forray 10, Flaccadori 12, Mezzanotte 2, Gomes 8, Hogue 6, Lechthaler 2, Jovanovic 7. All. Buscaglia.

Arbitri: Rossi, Sardella e Boninsegna.

Note: parziali 32/18 - 58/44 - 86/54. Spettatori 3.000 per un incasso di euro 43.000. Usciti per 5 falli: nessuno. Fallo tecnico a Cole al 23’. Tiri liberi: Sidigas 15/16, Dolomiti 14/17.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com