www.giornalelirpinia.it

    07/07/2020

Champions League/La Sidigas cede di schianto e si arrende, passa il Ventspils

E-mail Stampa PDF

Ariel Filloy (fonte Scandone basket)AVELLINO – Si concede una pausa la Sidigas Avellino che, dopo una  striscia positiva di vittorie, cede di schianto ai lettoni del Ventspils con il risultato finale di 74-88 rimediando la seconda sconfitta in Champions League. La squadra di coach Vucinic dovrà ora subito mettersi al lavoro per affrontare al meglio il prossimo impegno di campionato contro i campioni d’Italia dell’Umana Venezia. In aggiornamento…

Inatteso crollo casalingo in Fiba Champions League per la Sidigas Avellino, che cede il passo ai lettoni del Ventspils (74/88) , fanalino di coda del girone A, che con questa vittoria si rilancia per la qualificazione alla seconda fase. Nonostante la sconfitta, la squadra di Vucinic resta al secondo posto alle spalle dell’Ucam Murcia, che ha battuto il Banvit in Turchia. Brutta prova di Cole e compagni, che hanno giocato male in attacco, ed in difesa hanno lasciato troppo spazio agli avversari, che non hanno dovuto fare nulla di trascendentale, se non giocare con ordine, per portare a casa l’importante successo. Stanchezza, presunzione, testa già al big match di domenica prossima in campionato contro Venezia? Una di queste la causa della sconfitta o un mix delle stesse? Difficile poterlo stabilire con certezza, ed il prossimo match di campionato potrà forse dare una risposta reale.

È stata una partita dal risultato sempre in altalena, con gli irpini avanti nella prima frazione (22/18), raggiunti e superati dai lettoni all'intervallo lungo (41/46). Il Ventspils riesce ancora a sprintare in avvio di terzo periodo (51/58 al 26'), per poi pagare caro le storie tese fra Green ed Arledge, con il lettone che si fa fischiare fallo tecnico e poi l'antisportivo, con la conseguente inevitabile espulsione. La Sidigas è brava a cavalcare il momento emotivo favorevole con un parziale di 15 a 4 che vale il 66 a 62 del 29', che diventa 67 a 65 al 30'. Nell'ultimo quarto c'è il crollo degli avellinesi, che realizzano solo 7 punti, subendone ben 23, quelli che consentono ai lettoni di ottenere l'inatteso successo per 74 a 88.

Queste le parole di Demetris Nichols nella conferenza stampa post gara: “Ventspils ha giocato molto bene, mettendo a segno tiri difficili e facendo davvero delle belle esecuzioni. Sono una buona squadra, noi dobbiamo giocare meglio e tornare in palestra per capire dove abbiamo sbagliato stasera”.

Così invece coach Nenad Vucinic: “Congratulazioni a Ventspils, la loro è una vittoria meritata: stasera sono stati più bravi di noi e tutte le loro sconfitte fino ad ora, tranne una, sono state con uno scarto di 5 punti o meno. Ci aspettavamo una partita difficile e così è stato. Dobbiamo dare ai lettoni tutti i meriti: sono una squadra molto talentuosa e mi ha molto impressionato il giovane Lomazs, di cui avevo analizzato il modo di giocare nei giorni scorsi e credo sia un giocatore davvero promettente. Ringrazio i tifosi per l'applauso finale che ci hanno riservato, ci ha fatto piacere: vuol dire che riconoscono il nostro lavoro che stiamo svolgendo sia in campionato che in Coppa e di questo siamo contenti”.

Il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - VENTSPILS 74 - 88

Sidigas: Idrissou n.e. Bianco n.e. Green 16, Nichols 14, Filloy 12, Campani, Sabatino n.e. D'Ercole 4, Sykes 8, Cole 8, Spizzichini, N'Diaye 12. All. Vucinic.

Ventspils: Johnson 19, Jakovics 7, Lomazs 24, Gulbis 2, Blaus n.e. Freimanis 2, Jurevicius, Arledge 13, Drame 7, Beane 10, Zakis 4. All. Stelmahers.

Arbitri: Glisic, Kardum e Zupancic.

Note: parziali 22/18 - 41/46 - 67/65. Spettatori 1.700 per un incasso di euro 22.000. Espulso Arledge. Tiri liberi: Sidigas 15/20, Ventspils 13/17. Tiri da due punti: Sidigas 22/44, Ventspils 27/46. Tiri da tre punti: Sidigas 5/20, Ventspils 7/20. Rimbalzi: Sidigas 34, Ventspils 38.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com