www.giornalelirpinia.it

    16/02/2019

Champions/La Sidigas cede nel finale, passa l'Ucam

E-mail Stampa PDF

Luca Campani (fonte Scandone basket)AVELLINO -  La Sidigas Avellino si arrende nel finale alla capolista Ucam Murcia al termine della gara casalinga valevole per l'11° turno di Champions League. Gli spagnoli si sono imposti con il risultato di 57-63. In aggiornamento...

La Sidigas Avellino perde in casa per 57 a 63 contro la capolista Ucam Murcia, ma esce fra gli applausi dei tifosi presenti sugli spalti del Paladelmauro. E non poteva essere che così, vista la partita straordinaria giocata da Filloy e compagni. Non parliamo del lato tecnico, perché il match non ha offerto grandi spunti, ma la Sidigas ha messo in campo il cuore, la voglia di superare le difficoltà, gli infortuni che hanno falcidiato la squadra. Sì, perché coach Vucinic ha dovuto rinunciare, oltre a N’Diaye e Costello, anche a Green, alle prese con un risentimento muscolare che sarà valutato nelle prossime ore per stabilire la sua presenza a Cantù, mentre nel corso del match Nichols ha subito una distorsione alla caviglia e non è più rientrato in campo.

In queste condizioni, fare di più di quello che hanno fatto i giocatori, sarebbe stato davvero impossibile. Hanno combattuto fino alla fine, fallendo il successo di un soffio. Sì, perché dopo aver chiuso sotto di cinque lunghezze al 10’ (16/21), la Sidigas ha recuperato lo svantaggio, andando all’intervallo lungo sul 32 pari. Si segna poco anche nella terza frazione, nella quale l’equilibrio dura fino al 26’ (38/40). Poi gli spagnoli trovano un break di 0 a 8 che porta il distacco in doppia cifra (38/48), distacco replicato anche al 30’ (40/50). I dieci punti di vantaggio, in una partita dal punteggio molto basso, rappresentano un gap difficile da colmare. Ma non per questa Sidigas, che riesce a trovare le energie per portarsi ad una sola lunghezza di distacco (57/58 a 3’43” dal termine), sprecando anche un paio di occasioni per rimettere la testa avanti. Ed invece dal possibile sorpasso, si passa alla sconfitta, maturata con una tripla e con due liberi degli ospiti, che si impongono così per 57 a 63.

Così Keifer Sykes al termine della partita: “E' stata una partita difficile, soprattutto perché non avevamo tutti i ragazzi a disposizione e quindi, da questo punto di vista, sono egualmente contento della nostra performance. Abbiamo perso contro una buona squadra e adesso dobbiamo solo rimanere concentrati e pensare ad una partita alla volta. L'applauso dei tifosi? Certo che mi ha fatto piacere, un mese fa abbiamo parlato con loro e abbiamo capito di dover giocare meglio, sia per noi che per loro ed è quello che stiamo provando a fare. Loro ci sostengono sempre e si è visto anche stasera, specialmente nel secondo tempo. L'impegno c'è sempre e ora siamo uniti”.

Questo invece il commento di coach Vucinic: “Complimenti a Murcia per la vittoria meritata. Hanno condotto per tutto il secondo tempo, noi abbiamo provato a recuperare e abbiamo avuto la chance di vincerla ma alla fine non ce l'abbiamo fatta. Se guardiamo al contributo della panchina solo in termini di punti, è chiaro che stasera hanno contribuito di più rispetto alle altre partite. Ma quello che la gente non vede è il loro contributo negli aspetti che non si vedono nelle statistiche: non si vede quanti blocchi portano Spizzichini e Campani e non si vede quanti ne chiamano ai compagni, ad esempio. Stasera non abbiamo giocato una grande partita ma sono orgoglioso dei ragazzi, che non hanno mai mollato e hanno lottato fino alla fine. Non abbiamo tirato benissimo ma, ripeto, abbiamo lottato e alla fine questa è l'unica cosa che posso chiedere alla squadra in questo momento. Ci aspetta un periodo sicuramente non facile e ringrazio i tifosi che sono venuti a sostenerci: dovremo essere forti, anche perché le Final Eight sono vicine. Sapete che non trovo scuse, ma preparare la squadra al torneo non è semplice e spero che le cose comincino a girare finalmente per il verso giusto anche per noi. Per quanto riguarda l'infermeria, Caleb Green ha un'infiammazione del tendine d'Achille, quindi nei prossimi giorni lo staff medico valuterà se potrà essere della partita contro Cantù o meno; Hamady N’Diaye sosterrà una visita a fine mese e speriamo di riaverlo con noi per gli inizi di febbraio ed ovviamente per le Final Eight: non sarà facile vederlo tornare in forma nel breve periodo, ma lui farà di tutto per esserlo; su Matt Costello non sappiamo davvero: domani sarà qui in Italia e sosterrà delle visite a Villa Stuart, quindi si vedrà in seguito”.

Il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - UCAM MURCIA  57 - 63

Sidigas: Young 10, Guariglia n.e. Nichols 2,  Filloy 10, Campani 8, Sabatino n.e. Campogrande 4, D'Ercole 6, Sykes 15, Spizzichini 2. All. Vucinic.

Ucam: Duran, Urtasun, Martin n.e. Radoncic 3, Kloof 5, Rudez 10, Mitrovic 8, Cate n.e. Tumba 6, Rojas 12, Booker 4, Doyle 15. All. Juarez.

Arbitri: Glisic, Maestre e Vulic.

Note: parziali 16/21 - 32/32 - 40/50. Spettatori 2.000 per un incasso di euro 22.000. Tiri liberi: Sidigas 6/7, Ucam 2/3. Tiri da due punti: Sidigas 21/52, Ucam 20/35. Tiri da tre punti: Sidigas 3/13, Ucam 7/25. Rimbalzi: Sidigas 42, Ucam 32.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com