www.giornalelirpinia.it

    19/04/2019

Vucinic: «Cremona sarà un buon test». Silins: «Darò il massimo per aiutare la squadra»

E-mail Stampa PDF

Ojars Silins (fonte Scandone basket)AVELLINO – “Mi sento di dire apertamente che Cremona è la squadra che gioca la migliore pallacanestro in Italia: hanno un coach eccellente, che stimo e rispetto molto sia dal punto di vista umano che professionale e che sta facendo molto bene con i talenti che ha a disposizione. Giocano un basket frizzante, difficile da affrontare per qualsiasi squadra, noi compresi: sarà un buon test giocare contro di loro e non sarà semplicissimo contenerli in fase offensiva. Nel match di andata riuscirono ad imporsi e fu un peccato perché controllammo il match fino alla fine ma purtroppo commettemmo delle ingenuità che alla fine ci sono costate la vittoria. Domenica sarà una situazione completamente diversa: noi abbiamo qualche problema a livello di infortuni mentre loro, tralasciando l’infortunato Crawford, sostituito da Stojanovic, si presenteranno al completo, sarà una bella battaglia. Spero che i tifosi accorrano numerosi a sostenerci, domenica e soprattutto mercoledì contro Le Mans: vogliamo qualificarci al turno successivo di Champions League, che ci meritiamo e per cui abbiamo sofferto tanto. So che i turni infrasettimanali sono più problematici per i tifosi, ma in questo momento abbiamo bisogno di loro.

Ci tengo a ringraziare innanzitutto il presidente De Cesare e Nicola Alberani per aver dato il massimo per sostenere il team in questa situazione difficile sbloccando il mercato e regalandoci un giocatore come Ojars Silins. Il club è in trattativa anche con Demonte Harper, che sta procedendo bene, e presto potrà darci una mano per affrontare il resto della stagione. Non abbiamo mai avuto dubbi sulla buona riuscita dell’operazione e siamo contenti di avere ora con noi un giocatore giovane ma al tempo stesso con molta esperienza in Serie A come lui. Probabilmente saranno della partita anche Hamady Ndiaye e Caleb Green: non so quanto possiamo aspettarci da loro, specialmente da Ndiaye, che non ha praticamente corso nelle ultime cinque settimane, ma che si sta lentamente reintegrando; l’infortunio di Green è stato invece sicuramente più breve, ma lui è un giocatore che dipende molto dalla forma fisica e quindi ricominciare agli alti livelli di prima non sarà semplicissimo, ma è grandioso per noi riaverli entrambi. Quanto a Demetris Nichols, speriamo che recuperi al più presto dall’infortunio ed in tempo per le Final Eight. Ci attende un periodo difficile, sia per reintegrare i giocatori infortunati che per integrare i nuovi innesti: è un compito difficile, considerando che giochiamo due volte a settimana, quindi tutti devono dare il massimo in termini di concentrazione. Menzione importante alla nostra panchina: i ragazzi hanno sfruttato l’opportunità delle ultime due partite al massimo, giocando molto bene e mettendo tanta grinta, e questo è un segnale positivo ed incoraggiante per noi”.

Queste le dichiarazioni di coach Vucinic di presentazione della gara di campionato che la Sidigas Avellino affronterà domenica prossima al PalaDelMauro, alle ore 17:00, contro Vanoli Basket Cremona.

Aggiornamento del 25 gennaio 2019, 15.33Ingaggiato Harper - La Sidigas Scandone Avellino è lieta di ufficializzare l’ingaggio di Demonte Harper, già visto in Italia con la maglia della New Basket Brindisi, fino al termine della stagione. La guardia statunitense si aggregherà al gruppo questo pomeriggio e sarà a disposizione di coach Vucinic a partire dalla prossima partita di Basketball Champions League in programma il 30 gennaio.

Demonte Harper. Nato il 21 giugno 1989 a Nashville (Usa), è una guardia tiratrice di 193 cm per 85 kg. Terminati gli studi presso la Whites Creek High School nel Tennessee, dal 2007 al 2011 frequenta l’Università di Morehead State, dove nell’ultimo anno raggiunge i 15.4 punti, 4.9 rimbalzi e 3.4 assist di media a partita. Nel giugno del 2012 prende parte alla NBA Summer League vestendo la canotta dei Denver Nuggets e, nell’ottobre dello stesso anno, viene scelto al draft della G-League dai Reno Bighorns, con cui viaggia su una media di 9 punti, 2.4 rimbalzi e 2.1 assist a partita. La stagione 2013/14 lo vede giocare per la prima volta in Europa, precisamente con il Tsmoki-Minsk, con cui vince il campionato domestico, la Coppa di Bielorussia e riesce ad arrivare ai quarti di finale di Eurochallenge confermando le sue ottime medie. L’anno successivo veste la maglia dell’Enel Brindisi con cui, oltre al campionato italiano di Serie A, disputa l’Eurochallenge: per Harper 7 punti di media, 2.7 rimbalzi ed 1.5 assist a partita nella competizione europea. Le stagioni successive lo vedono giocare prima tra le file del Kalev/Cramo Tallinn, con cui vince la Coppa di Estonia, e poi, nella stagione 2017/18, tra quelle dello Zenit San Pietroburgo: con i russi ottime statistiche sia nella VTB United League (10.5 punti, 3.1 rimbalzi e 2 assist di media per match) che nell’Eurocup (9.3 punti, 3.1 rimbalzi e 2 assist di media), dove raggiunge i quarti di finale.

Dal 7 luglio della corrente stagione è invece in Turchia con il Tofas Bursa, con cui disputa 15 partite tra lega turca ed Eurocup, con una media di 8 punti, 2.4 rimbalzi e 2.4 assist per match tra le due competizioni.

Aggiornamento del 25 gennaio 2019, ore 17.03 - Queste le dichiarazioni del neo acquisto Ojars Silins nel corso della conferenza di questo pomeriggio: “Sono molto contento di essere qui, stavo aspettando una proposta interessante ed è arrivata quella di Avellino, che ho accettato senza esitare: ringrazio la società per l’opportunità. So che nelle ultime settimane Avellino ha avuto tanti infortuni e spero di poter mettere a disposizione del gruppo la mia energia: avere un uomo in più, anzi due con Harper, sarà importante per le prossime partite. Ho avuto modo di constatare in questi due giorni che il gruppo è molto unito, che sta bene insieme, e questo mi fa molto piacere: dell’attuale roster conoscevo già Ariel (Filloy, ndr), perché eravamo compagni di squadra a Reggio Emilia.

Di talento questa squadra ne ha tanto, ci sono stati alti e bassi a causa di qualche infortunio di troppo ma sono cose che possono capitare a qualsiasi squadra ad un certo punto della stagione. Per quanto mi riguarda, farò il massimo per aiutare la squadra, a partire già dalle prossime due partite che si preannunciano difficili e molto importanti. I miei ricordi del PalaDelMauro? È sempre stato un ambiente infuocato, ricordo il calore dei tifosi che non manca mai”.

Aggiornamento del 26 gennaio 2019, ore 10.43 – Le dichiarazioni del neo acquisto Demonte Harper -

“Sono contento di essere qui: seguivo le vicende del club già da qualche anno e ho avuto quindi modo di vedere i successi che è riuscito a conseguire. Avellino era una delle prime opzioni sulla mia lista, per cui sono stato felice della proposta. Sono già stato in Italia in passato, adesso mi aspetto di trovare un campionato molto competitivo e non semplice da affrontare perché ci sono molte squadre che competono per gli stessi obiettivi: dovremo quindi lavorare duro e dare il meglio di noi stessi ogni volta che scendiamo in campo contro qualsiasi avversario.

Darò una mano nello spot di guardia: sono un giocatore che tira, difende, prende molti rimbalzi ma, in generale, farò tutto quello che mi viene richiesto, a seconda di quelle che saranno le esigenze della squadra. Sono qui per questo e mi farò trovare pronto. Lo spogliatoio è coeso: ho già avuto modo di parlare con i miei nuovi compagni di squadra e ho potuto constatare una buona chimica all’interno dello spogliatoio, del resto si deve essere compatti per conquistare sette vittorie di fila.

So che il mio esordio avverrà in un match importante ai fini della qualificazione alla seconda fase di Basketball Champions League: il coach mi ha spiegato tutto e faremo il possibile per vincerlo, specialmente davanti ai nostri tifosi”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com