www.giornalelirpinia.it

    26/06/2019

Playoff, Gara-3/La Sidigas tira fuori il carattere ed alla fine doma Milano

E-mail Stampa PDF

Ike Udanoh (fonte Scandone basket)AVELLINO – La Sidigas Avellino batte l’A|X Armani Exchange Milano con il punteggio di 69-62 e si aggiudica Gara-3 al termine di un match molto intenso e combattuto giocato in quell’autentica bolgia del tifo che, ancora una volta, si è rivelato il PalaDelMauro. Venerdì è in programma, sempre ad Avellino, Gara-4 che. in caso di vittoria dei padroni di casa, potrebbe sancire già la qualificazione per le semifinali playoff. In aggiornamento…

Sospinta dai cinquemila del Paladelmauro, la Sidigas Avellino conquista anche gara-3 battendo l’Armani Exchange Milano per 69 a 62, al termine di una gara combattuta, a tratti aspra, nella quale le due squadre non hanno lesinato energie. Ma a prevalere, alla fine, è stato lo spirito del lupo, la ferocia difensiva di Filloy e compagni, che hanno morso le caviglie degli avversari, impedendogli di giocare da campioni quali sono i giocatori milanesi.

I play-off hanno trasformato la Sidigas, diventata un cigno, dopo essere stata a lungo un più che brutto anatroccolo. Il tutto a dispetto degli infortuni che non abbandonano i biancoverdi, che durante la gara hanno perso Young, dopo che in gara-2 era stato N’Diaye e finire out. Si è rivisto anche Matt Costello, assente da fine novembre, guarito, ma che non dovrebbe essere in condizione di giocare. Venerdì prossimo, per gara-4, che potrebbe anche essere quella decisiva, Maffezzoli farà la conta dei suoi uomini, e sceglierà quelli più abili a scendere in campo.

Dall’altra parte Pianigiani ha recuperato Nedovic, ma al termine del match si è lamentato per l’assenza di James, diventato così il perno insostituibile. Eppure l’Armani, che inizialmente si è affidata alle mani di Jerrels, ha avuto in Cinciarini l’uomo della riscossa, quello capace di  riportare i suoi dal 21 a 5 dell’8’, al 21 a 18 del 10’. Udanoh e Young, fino a quando resta in campo, fanno il lavoro sporco, mentre Sykes e Filloy realizzano i punti del nuovo scatto in avanti della Sidigas (35/23 al 18’), con una magia dell’italoargentino che manda le squadre al riposo lungo sul 39 a 29. Come era prevedibile, Milano ritorna in campo per cercare di rimettere la barca in linea di galleggiamento, e ci riesce con un terzo periodo da 10 a 21, che vale addirittura il sorpasso al 30’ (49/50). Jerrels, con cinque punti in fila, porta Milano sul 51 a 55 al 32’, ed un libero di Cinciarini consente ai suoi di essere ancora avanti al 34’ (55/58). Poi c’è la reazione della Sidigas, una reazione dell’intera squadra, che difende con una durezza ed un’applicazione incredibile, che in attacco trova in Filloy ed Harper i protagonisti del parziale di 13 a 0 che esalta i tifosi biancoverdi, ed annichilisce i campioni d’Italia in carica (68/58). La Sidigas gela il pallone, lascia trascorrere il tempo, lasciando soli altro quattro punti agli avversari, che devono arrendersi agli irpini, vittoriosi per 69 a 62. Ora la serie è sul 2 a 1 per una Sidigas che venerdì sera si giocherà il passaggio del turno in gara-4, in programma sempre al Paladelmauro.

Queste le parole di coach Maffezzoli al termine di gara-3: "C'è grande gioia, è giusto festeggiare ed è giusto prenderci ogni briciola dell'energia contagiosa vista questa sera. Finalmente ci siamo meritati un palazzetto pieno e caldo: ho sempre detto che dovevamo meritarcelo e le due gare a Milano ci dicono che ce lo siamo meritato. Spero di non emozionarmi perché i ragazzi stasera hanno fatto qualcosa di speciale. Sapete che da più di un mese combattiamo con varie problematiche: questo gruppo invece nelle problematiche si è compattato. Ci sono ragazzi che non possono allenarsi e poi invece giocano e altri che mi vengono a dire che non ce la fanno e poi  invece giocano trenta minuti. Questi ragazzi meritano tutto quello che stanno ottenendo. Abbiamo fatto tre quarti difensivi ai limiti della perfezione, con aggressività e ferocia: la valutazione parla chiaro, nonostante per la prima volta la squadra che ha dominato al rimbalzo non ha vinto la partita. Detto questo, siamo già in modalità gara-4: cercheremo di presentarci sul parquet per chiuderla, il nostro obiettivo deve essere questo. Questi ragazzi hanno l'anima e l'anima spesso ti porta dove le gambe non riescono. Sono certo che venerdì mentalmente saremo pronti. Non ho molto altro da aggiungere: forse questa è stata la più bella partita dell'anno in termini di cuore e grinta. Eccellente prestazione da parte dei miei giocatori: nessuno si è tirato indietro e questa è la cosa più bella di questo gruppo. Faccio fatica a palare dei singoli perché tutti, dal primo all'ultimo, questa sera hanno dato qualcosa in campo".

Il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - A|X ARMANI EXCHANGE MILANO 69 - 62

Sidigas: Udanoh 14, Young 6, Guariglia n.e. Nichols 3, Filloy 16, Campani n.e. Silins, Campogrande 3, Harper 14, D'Ercole, Sykes 13, Spizzichini . All. Maffezzoli.

Armani: Della Valle, Micov 9, Ferraris n.e. Fontecchio, Tarczewski 10, Nedovic 5, Kuzminskas, Cinciarini 12, Nunnally 7, Burns 2, Brooks 7, Jerrels 10. All. Pianigiani.

Arbitri: Paternicò, Martolini e Quarta.

Note: parziali 21/18 - 39/29 - 49/50. Tiri liberi: Sidigas 5/7, Armani 6/11. Tiri da due punti: Sidigas 23/40, Armani 16/41. Tiri da tre punti: Sidigas 6/21, Armani 8/30. Rimbalzi: Sidigas 36, Armani 45.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com