www.giornalelirpinia.it

    23/01/2021

La Scandone batte Scauri, torna alla vittoria e fa festa

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket6_scanscauri.jpgAVELLINO - La Scandone Avellino torna alla vittoria in questo inizio di 2020 battendo tra le mura amiche la Silva Group Basket Scauri con il punteggio di 71-61. In aggiornamento...

La Scandone Avellino interrompe la serie negativa di cinque sconfitte consecutive tornando al successo per 71 a 61 contro il Silva Group Scauri. La vittoria assume un’importanza doppia perché porta la Scandone a 8 punti, e perché ottenuta contro una diretta avversaria, penultima in classifica, che ora è distanziata di quattro lunghezze, mentre resta sempre dietro di sei punti il fanalino di coda Cassino, fermo a quota 2. Avellino ha così avvicinato anche Formia, ferma a quota 10, mentre la salvezza diretta dista ora sei punti, con la Stella Azzurra che è ancora a quota 14, e che riceverà la formazione irpina nella prossima giornata in programma mercoledì 22 gennaio.

La Scandone ha iniziato il match con un buon piglio, potandosi sul 5 a 1, andando sotto sul 9 a 12, per poi impattare con la tripla di Marzaioli, e portarsi in vantaggio con i liberi sempre del capitano, dando inizio ad un parziale di 15 a 3 che vale il 24 a 15 del 10’. Sono ancora le triple, questa volta vanno a segno Ondo Mengue e Bianco, a portare la Scandone sul 32 a 17 del 12’. Avellino fallisce anche la palla per doppiare gli avversari e poi, quasi per incanto, l’attacco irpino si blocca per i successivi 6’, subendo un parziale di 0 a 10 che riporta in partita i laziali (32-27 al 18’). Poi arrivano quattro punti per parte, con le squadre che vanno al riposo lungo sul 36 a 31.  La Scandone gioca altri 8’ di buon livello difensivo concedendo agli avversari solo sei punti, realizzandone diciotto, con il parziale concluso dalle triple di Bianco e Marzaioli, portandosi al massimo vantaggio sul + 17 (54-37 al 28’). Nel finale di terzo periodo Scauri riduce il distacco (54-42 al 30’), per poi trovare ancora le energie per farsi minacciosa nell’ultimo quarto (63-58 al 38’). Poi Chessari si fa fischiare un tecnico per interferenza sulla rimessa della Scandone, e capitan Marzaioli dà il via al nuovo 6 a 0 che in pratica mette la parola fine al match che si conclude sul 71 a 61. Successo meritato da parte della Scandone, che ha il rammarico di non essere riuscita a ribaltare il – 15 dell’andata.

Queste le dichiarazioni di coach De Gennaro, finalmente soddisfatto al termine del match vincente: “Dovevamo vincere, abbiamo vinto e siamo contenti di questo. Ci siamo messi a 4 punti da una diretta concorrente, era una cosa che volevamo a tutti i costi, ci siamo allenati bene in settimana e stasera abbiamo giocato bene per le nostre condizioni attuali. Sono molto contento del fatto che finalmente è uscito fuori lo spirito irpino, che ho sempre chiesto ai ragazzi, che hanno lottato fino alla fine e non hanno mai mollato, anche quando Scauri stava iniziando a farsi sotto. Essendo una squadra giovane, però, abbiamo commesso anche tanti errori, secondo me dovuti alla mancanza di concentrazione, perché in allenamento proviamo tante cose e in partita, un po’ la stanchezza, un po’ la pressione, vengono meno alcuni automatismi sia dal punto di vista difensivo, ad esempio i tagliafuori ed andare a rimbalzo in cinque, che dal punto di vista offensivo. In attacco ho detto ai ragazzi che in questo particolare momento c’è bisogno di un po’ di sacrificio in più, di passare una volta in più, di stare attenti nei passaggi, di fare una finta prima di passare, cose basilari che devono fare sempre, e poi tirare con convinzione, non pensare alla paura di sbagliare e rimanere concentrati per 40’. Stasera posso dire che è arrivata una partita del genere, basti pensare ai numeri: abbiamo tirato forse per la prima volta in questo campionato con il 42% da 3. Dobbiamo lavorare ancora di più sui rimbalzi, perché non possiamo permetterci di lasciare troppi rimbalzi offensivi alla squadra avversaria, stiamo lavorando sulla difesa a zona, stasera è andata abbastanza bene, ma dobbiamo ancora migliorare. Molto bene sulle palle perse, stasera solo 11, quindi, anche in assenza di un playmaker puro, Lorenzo Cherubini e Andrea Bianco, che hanno avuto questa responsabilità, hanno giocato bene e sono contento per loro. Sono contento della prestazione di oggi, perché abbiamo tenuto Scauri a 31 punti alla fine dei primi due quarti, quindi comunque la difesa è stata buona, alla fine ha concesso 61 punti, quindi, essendo una squadra con 72 punti di media, possiamo essere soddisfatti. Non potevo pretendere di più, ho provato a ribaltare il -15 dell’andata, ma purtroppo non ci siamo riusciti e va bene lo stesso. Ci siamo avvicinati di due punti a Formia e ora, avendo più di una settimana per prepararci, dato che con la Stella Azzurra giocheremo il 22 gennaio, dovremo cercare di lavorare su qualche dettaglio in più, visto che la squadra adesso è un po’ diversa dalle ultime uscite”.

Il tabellino del match:

SCANDONE AVELLINO - SILVA GROUP SCAURI 71 - 61

Scandone: Ondo Mengue 8, Genovese, Bianco 16, Cherubini 8, Scardino, Locci 7, Rajacic 6, Iovinella 4, Dushi 2, Marzaioli 20. All. De Gennaro.

Silva Group: Artuso 6, Chessari 9, Murri 4, Treglia n.e. Lucarelli, Datuowei 11, Albertini 9, Stanzani 22, Diouf, Guadagnola. All. Ortenzi.

Arbitri: Sordi e Quadrelli.

Note: parziali 24/15 - 36/31 - 54/42. Spettatori 700 circa. Usciti per 5 falli: Chessari. Tiri liberi: Scandone 11/16, Silva Group 15/23. Tiri da due punti: Scandone 18/35, Silva Group 17/36. Tiri da tre punti: Scandone 8/19, Silva Group 4/18. Rimbalzi: Scandone 32, Silva Group 36.

La classifica: Palestrina 28, Matera e Salerno 26, Bisceglie 22, Nardò 20, LUISS Roma e Sant’Antimo 18, Ruvo di Puglia, Valmontone e Pozzuoli 16, Stella Azzurra Roma 14, Corato 12, Formia 10, Avellino 8, Scauri 4, Cassino 2.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com