www.giornalelirpinia.it

    21/03/2019

Al Gesualdo la grande danza con Il lago dei cigni

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Spettacoli5_lago_cigni.jpgAVELLINO – Al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino è tempo di danza con la “D” maiuscola. Venerdì 21 dicembre, con inizio alle ore 21.00, a calcare il palcoscenico del Massimo cittadino sarà la compagnia “State Academic Classical Ballet Theatre”, conosciuta in tutto il mondo come il “Moscow Classical Ballet”, che si esibirà ne “Il lago dei cigni”. Uno dei più emozionanti balletti in due atti, su musiche del grande Cajkovskij.

Si tratta – si legge in un comunicato – del primo dei tre spettacoli d'autore che fanno parte di questo mini circuito inserito nella stagione teatrale 2018-2019 del “Gesualdo”. Gli altri due sono “La bella addormentata” e il balletto “Flamenco Espanol” che si svolgeranno, rispettivamente, il giorno dell'Epifania e in quello di San Valentino.

La “Moscow Classical Ballet” fu fondata dal ministero della Cultura dell’Urss. Il suo repertorio consisteva allora in estratti di balletti classici e miniature coreografiche prodotte da coreografi come Goleizovsky, Messerer e Moiseyev, suo primo direttore artistico. Nel 1977 Vladimir Vasilyov, allievo di Asaf Messerer, assunse questo ruolo mentre Natalia Kasatkina, studentessa di Marina Semyonova, assunse il ruolo di Principal Coreografo. Il loro arrivo sulla scena ha trasformato la compagnia di balletto che è oggi. A loro si deve il progetto di mettere in scena balletti moderni e restaurare spettacoli classici, creando così un solo e unico teatro di danza di concetto a Mosca. I balletti auctorial messi in scena dai due coreografi hanno contribuito alla popolare tendenza “Classic oggi” del teatro mondiale, un’interpretazione moderna di spettacoli classici. “Tutti i generi tranne quelli fantastici!” È il motto del Classical Ballet Theatre, quindi ogni esibizione si sforza di raccontare una storia coerente e affascinante ugualmente interessante per persone di ogni età, nazionalità e credo. The Classical Ballet Company è spesso soprannominata “Ballet Star Factory”. È qui, infatti, che si sono formati e si sono stabiliti molti ballerini di fama mondiale. Natalia Kasatkina e Vladimir Vasilyov hanno un raro dono di individuare artisti di talento e hanno addestrato un’intera galassia di ballerini di livello mondiale. Per trent’anni i due coreografi hanno diretto una delle più famose compagnie di balletto nel panorama internazionale e continuano a coreografare nuove esibizioni e presentare nuovi talenti sui palcoscenici dei teatri di tutto il mondo.

Entusiasmo alle stelle, intanto, per l'imminente arrivo di un comico napoletano molto amato dal pubblico del Teatro “Carlo Gesualdo”. A Natale e Santo Stefano, infatti, in scena ci sarà Biagio Izzo con lo spettacolo tutto da ridere dal titolo “I fiori di latte”, scritto da Eduardo Tartaglia, per la regia di Giuseppe Miale di Mauro. La storia è ambientata in un caseificio di prossima apertura, dove due cugini, Aniello e Costantino, dopo anni di sacrifici decidono d’investire tutti i loro risparmi. Ma l'azienda che punta a diventare un'oasi ecologica si troverà presto a fare i conti con i rifiuti tossici seppelliti in zona...

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com