www.giornalelirpinia.it

    18/11/2017

Scacchi, l’Italia trionfa nel «Mare nostrum»

E-mail Stampa PDF

da sx: Renato Emanuelli Simoncini, Alberto Dosi, Guido Bresadola e Giuseppe PoliLANUVIO – La massima rappresentativa italiana, composta da quattro giocatori, si è aggiudicata la 4ª edizione del prestigioso trofeo "Mare Nostrum".

L'evento, iniziato il 15 ottobre 2010, si è svolto sul server della Federazione mondiale, l'International Chess Correspondence Federation (ICCF).

Nella manifestazione, riservata ai paesi che si affacciano sul mar Mediterraneo, tra le nove nazioni ai nastri di partenza, erano presenti squadre d'altissimo livello. Tra queste la Slovenia (Campione d'Europa), l'Italia (vice-Campione d'Europa) e la Spagna (vice-Campione Olimpica). L'Italia, presente a questa kermesse con il secondo ranking, preceduta solo dalla forte Croazia, dopo aver fallito, per solo mezzo punto, il successo nella terza edizione, ha centrato l'obiettivo pieno schierando una squadra ben collaudata. Per l'occasione, i selezionatori Gianni Mastrojeni e Luz Marina Tinjacà Ramirez, hanno chiamato a difendere i colori azzurri il team, più volte Campione d'Italia, del circolo "Luigi Centurini" di Genova.

L'Italia si è classificata al primo posto ottenendo ben 22.5 punti sui 32 disponibili; seguono, ad un'incollatura, la Croazia (22) e la Slovenia (21.5); più distanti Francia, Spagna, Turchia, Israele, Malta e Algeria. Questa vittoria rappresenta la continuità con gli splendidi risultati, ormai divenuti una piacevole costante, ottenuti dalle rappresentative nazionali italiane sia maschili e sia femminili. L'italica armata vedeva schierati nell'ordine:  Alberto Dosi, Giuseppe Poli, Renato Emanuelli Simoncini e Guido Bresadola; il capitano della selezione, Emanuelli Simoncini, ha svolto anche il prezioso lavoro di coordinamento degli alfieri azzurri. Il titolo di cannoniere  del team, con 6.5 punti su 8, è andato a  Bresadola; doveroso segnalare  a  6  punti  la prestazione di Poli.

Segue  una  breve presentazione dei cinque vincitori del "Mare Nostrum".

Alberto Dosi, 61 anni da Piacenza, amministratore delegato di una società di brokeraggio assicurativo. Ha chiuso con un buon terzo posto, ottenendo p. 5.5, con quattro vittorie, tre pareggi ed una sconfitta. Ha vinto con il francese Girard, con lo sloveno Vohl, con il maltese Sammut e con l'algerino Ould Rouis.

Giuseppe Poli, 56 anni da Genova, medico. Con quattro vittorie ed altrettanti pareggi, totalizzando p. 6, ha concluso con un ottimo secondo posto. Vittorie ottenute con il Grande Maestro croato Krivic, con l'israeliano Peli, con l'algerino Dorbane e con il maltese Richards.

Renato Emanuelli Simoncini, 59 anni da Macerata Feltria (PU), gestisce progetti industriali. Il capitano, con due vittorie, cinque pareggi ed una sconfitta, per 4.5 punti, si è piazzato sesto con una prestazione accettabile. Punto intero ottenuto con il turco Koc e con l'algerino Nacer.

Guido Bresadola, 54 anni da Buccinasco (MI), medico chirurgo specializzato in medicina del lavoro. Ben cinque vittorie e tre pareggi sono valsi 6.5 punti per il primo posto, migliore performance della squadra. Ha conquistato bottino pieno con il croato Ivanovic, con l'israeliano Oren, con lo spagnolo Martin Gonzalez, con il maltese Attard e con l'algerino Lerari. Dal 1995 riveste la carica di Presidente dell'Associazione Scacchistica Italiana Giocatori per Corrispondenza (ASIGC).

Gianni Mastrojeni, 63 anni da Roma, selezionatore. Questo è il quinto torneo internazionale ufficiale vinto come designatore. Ha l'hobby della bicicletta.

Luz Marina Tinjacà Ramirez, da Monteriggioni (SI), consulente informatico nel settore bancario. Componente della commissione selezionatrice. Fa parte di un coro lirico di Siena dove esprime la passione per il canto.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com