www.giornalelirpinia.it

    23/09/2017

Atripalda non dimentica, un torneo per ricordare Giancarlo Imbimbo

E-mail Stampa PDF

Giancarlo ImbimboATRIPALDA – Il tempo passa e scorre velocemente. Oggi sono già 3 anni che Giancarlo Imbimbo, lo storico allenatore atripaldese, ci ha lasciato e – si legge in un comunicato dell’Asd Atripalda Volleyball – per la pallavolo della cittadina del Sabato è ancora forte il suo ricordo, indelebile.  Una persona come Giancarlo è impossibile dimenticare, come quel tragico momento quando la squadra era sulla via del ritorno dalla trasferta di Loreto dopo un’importante vittoria. Giancarlo era ben voluto da tutti, e  non solo in ambito pallavolistico. Ha dedicato gran parte della sua vita alla pallavolo: prima da giocatore e poi da allenatore. Calcando anche i campi a livello nazionale. Ha educato e allenato intere generazioni di ragazzi e ragazzi che ancora lo ricordano con affetto mettendo in risalto le sue doti: sensibilità e bontà d’animo.

Ha significato molto per la pallavolo Atripalda: lo contraddistingueva il sorriso, l’empatia verso gli altri e soprattutto l’amore per la famiglia. I suo modi gentili e la sua bontà d’animo contagiavano tutti e facevano di lui oltre che un tecnico un amico sempre presente. Lo contraddistingueva la sua disponibilità, la sua umiltà e soprattutto aveva grande umanità, come pochi hanno nel mondo dello sport. Persona sempre garbata, col fare sempre chiaro, corretto, leale. Vero uomo di sport, grande amore per la famiglia e per la pallavolo. E a quella pallavolo ha dedicato gran parte della sua vita, prima da giocatore e poi da allenatore. La sua passione è iniziata già all’età di 6 anni, con i primi salti in palestra. Da giocatore ha sempre giocato con le maglie di Avellino ed Atripalda. Poi da allenatore ha iniziato ad Atripalda con la squadra femminile, in prima divisione per poi proseguire con varie esperienze tra campionati giovanili in cui ha insegnato a far appassionare i giovani alla pallavolo. Ma nel 2004 arriva il tributo ai suoi indiscussi meriti: affianca Coach Narducci nel campionato di volley di B2 con la pallavolo Avellino. Ma il meglio deve ancora venire. Nel 2009 con la Pallavolo Atripalda, dove affianca Mario Marolda,  centra i play-off  e poi con la storica promozione nel volley che conta in A2. A lui nel dicembre 2012 la Pallavolo Atripalda ha dedicato la conquista la storica vittoria della Coppa Italia di serie A2. Giancarlo ha lasciato un vuoto incolmabile nell’animo triste di quanti hanno avuto la fortuna di viverlo.

“Giancarlo rimarrai sempre con noi perché con il sorriso e con la simpatia hai sempre portato la pallavolo a valori fondamentali come l’amicizia in tutta la provincia e in tutta la regione, ti sei tolto delle belle soddisfazioni ci hai insegnato valori fondamentali.” Per ricordarlo degnamente la società dell’Asd Atripalda Volleyball si ripromette di organizzare un torneo tra squadre di serie A, anche se fuori da Atripalda per questione legata alle strutture sportive non adeguate.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Teatro Gesualdo Avellino

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com