www.giornalelirpinia.it

    24/06/2024

Al teatro Gesualdo di Avellino il corso di laurea in coreografia

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_cipriano_firma.jpgAVELLINO – Avellino avrà, a partire da novembre di quest’anno, un corso di laurea triennale in coreografia. È il primo in Italia. Stamane è  stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’Istituzione teatro comunale Carlo Gesualdo e l’Accademia nazionale della danza di Roma. Tanti i commenti entusiastici al varo di questo progetto formativo che negli atti ufficiali è denominato “Corso di diploma accademico di primo livello in discipline coreutiche tecnico-compositive-Scuola di coreografia”.

Per il presidente del teatro, Luca Cipriano, si tratta di “un punto di svolta nel futuro del teatro e nelle politiche culturali della città di Avellino e della Regione Campania”. “Nel nostro teatro – ha detto il sindaco Giuseppe Galasso – si respira aria di danza da sempre. Il corso di laurea di settore assicurerà al nostro teatro un nuovo ruolo di guida per tantissimi giovani aspiranti professionisti che potranno formarsi proprio al Gesualdo”. L’assessore alla Cultura, Sergio Barbaro, ha dichiarato che “con la sottoscrizione del protocollo d’intesa si sigla l’operazione culturale più importante degli ultimi anni in Irpinia”. Per il maestro Carmine Santaniello, direttore del conservatorio Cimarosa e componente del Cda del teatro, con la nascita di una nuova istituzione Afam ad Avellino si articola al meglio il progetto di alta formazione artistica della città. Anche per Salvatore Gebbia, consigliere del teatro, si tratta di un risultato prestigioso raggiunto grazie all’impegno di tanti  che hanno saputo superare concorrenze anche blasonate e agguerrite.

Il presidente dell’Accademia nazionale di danza, Bruno Borghi, e il direttore, Margherita Parrilla, entrambi presenti nel capoluogo irpino, ritengono che oggi con la realizzazione del Corso ad Avellino è stata avviata una nuova e importante fase della vita dell’Accademia che, quale organo di riferimento del Miur, ha creato un vero sistema formativo pubblico di questa meravigliosa professione artistica.

“Ancora non ci credo” , ha dichiarato Adriana Borriello, avellinese, coreografa affermata, con un’intensa attività didattica alle spalle che già 10 anni fa, all’apertura del teatro,  intendeva offrire una primizia alla sua città, istituendo  un corso di laurea in discipline coreutiche. Allora forse i tempi e le condizioni non erano maturi. “Ora, dieci anni dopo, accade di meglio – ha aggiunto –  sta nascendo il primo triennio universitario italiano della scuola di coreografia, fucina dei pensieri e dei linguaggi coreutici di domani”.

Borriello assumerà l’incarico di responsabile artistico del corso di laurea che sarà diretto da Margherita Parrilla , la quale dal 1996 dirige l’And di Roma. Il piano didattico triennale prevede 4.500 ore globali, pari a 180 crediti formativi; 20 i docenti impegnati nelle diverse discipline. Potranno aggiungersi, poi, rapporti di collaborazione con altre istituzioni formative presenti sul territorio, dal Conservatorio Cimarosa di Avellino all’Accademia di Belle Arti di Napoli, dal Consorzio universitario ad altri partners.

Le iscrizioni alle prove selettive d’ingresso al corso – che è a numero chiuso, essendo riservato ad un massimo di 30 allievi – saranno aperte dal 1° aprile al 30 giugno. Le selezioni saranno effettuate a luglio. L’attività didattica  partirà a novembre.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com