www.giornalelirpinia.it

    08/02/2023

Il Campobasso va in vantaggio, l’Avellino rimedia su rigore

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio9_av_cb.jpgMarcatori: 24’ st Di Francesco, 33’ st D’Angelo (rigore)

AVELLINO-CAMPOBASSO 1-1

AVELLINO (4-3-2-1): Forte; Silvestri, Sbraga, Bove (1' st Scognamiglio,; 26' st Micovschi); Ciancio, Mastalli (11' st De Francesco), D’Angelo, Mignanelli (11' st Tito); Carriero, Kanoute; Plescia (26' st Gagliano). A disposizione: Pane, Pizzella, Rizzo, Messina, Matera. Allenatore: Braglia

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Fabriani, Menna, Dalmazzi, Vanzan; Bontà (48' st Nacci), Giunta (18' st  Tenkorang), Candellori; Liguori (29' st Vitali), Rossetti (29' st Parigi), Emmausso (18' st Di Francesco. A disposizione: Zamarion, Coco, Sbardella, Pace, Martino, Di Biase, Magri. Allenatore: Cudini

Arbitro: Mattia Caldera della sezione di Como. Assistenti: Fabio Catani della sezione di Fermo e Andrea Zezza di Ostia Lido. Quarto uomo, Fabio Pirrotta della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto.

Ammoniti: 3’ pt Dalmazzi, 18’ pt Bove, 32’ st Menna, 47’ st Vitali

Recuperi: 1’ pt più 5’ st

Note: angoli, 2-3. Spettatori: 3200 (150 ospiti)

AVELLINO – Finisce 1-1 tra Avellino e Campobasso alla prima del campionato di Lega Pro disputata al Partenio-Lombardi con il ritorno del pubblico sugli spalti dopo una lunga assenza causa Covid. Come già visto nell’amichevole disputata allo stadio Nuovo Romagnoli durante il ritiro estivo i molisani si sono rivelati un autentico osso duro, ben messo in campo ed in grado di creare più di un grattacapo alla difesa di casa. Certo, i biancoverdi hanno non poco di che lamentarsi con la dea bendata visto e considerato che sono stati tre i legni colpiti nel corso dell’incontro, ma il campo ha sancito un pareggio che ha lasciato un po’ di amaro in bocca soprattutto in casa biancoverde.

La cronacaSi parte. È subito bagarre tra Avellino e Campobasso che si affrontano a viso aperto e a ritmi sostenuti. Al 3’ pt c’è già la prima ammonizione per Dalmazzi per un fallo a metà campo su Carriero. All’8’ pt prima occasione per l’Avellino con Plescia il cui colpo di testa, su cross di Ciancio, sorvola di poco la traversa. Ci prova, al 13’ pt, con un destro violento Kanoute, si fa trovare pronto Raccichini. Insistono in avanti i padroni di casa, ma i rossoneri molisani appaiono ben messi in campo ed in grado di rispondere colpo su colpo. Gara intensa anche sugli spalti dove, oltre naturalmente i tifosi biancoverdi, si fanno sentire anche i circa 200 supporter molisani giunti in Irpinia per questa prima di campionato. Cartellino giallo, al 18’ st, per Bove. Segue una fase di maggiore equilibrio con le due squadre attente a non scoprirsi troppo e a controllarsi a centrocampo. Alla mezz’ora di poco fuori la conclusione dalla destra di Ciancio. Al 31’ pt pericoloso in area irpina Rossetti che viene però neutralizzato dalla difesa. Traversa piena, al 42’ pt, di Kanoute, con un potente tiro che aveva messo fuori causa il portiere. Un minuto di recupero. Il risultato dei primi 45 minuti non cambia: 0-0.

Ripresa – Nell’Avellino Scognamiglio in campo al posto di Bove dal 1’ st. Avellino in avanti per cercare di sbloccare subito il risultato, Campobasso pronto a ribattere in contropiede. Al 7’ st tiro di Fabriani, para senza difficoltà Forte. Al 10’ st due pali presi dall’Avellino, il primo da Mignanelli, subito dopo da Plescia. Un minuto dopo Tito e De Francesco in campo al posto di Mignanelli e Mastalli. Ritmi intensi da parte dell’Avellino che le prova tutte per cercare di mettere a segno il gol del vantaggio. Campobasso, comunque, attento e deciso a non concedere troppi spazi agli avversari. Al 18’ st nel Campobasso Di Francesco e Tenkorang in campo al posto di Emmauso e Giunta. Al 24’ st ospiti in vantaggio grazie a un preciso rasoterra del neo entrato di Francesco che lascia di stucco il portiere Forte. Al 26’ st doppia sostituzione nell’Avellino: fuori Scognamiglio e Plescia, dentro Micovschi e Gagliano. Al 29’ st, nelle file rossonere, Vitali e Parigi rilevano Liguori e Rossetti. Al 32’ st atterrato in area Kanoutè, rigore fischiato immediatamente dal direttore di gara: sul dischetto ci va D’Angelo che fa fuori Raccichini segnando il gol del pareggio. Ammonito per poteste Menna. Al 39’ st ci prova il neo entrato Gagliano, di poco alta sulla traversa la sua conclusione. Finale di gara con l’Avellino in avanti in cerca del gol della vittoria. Al 44’ st in ritardo Micovschi su un pallone in piena area. Saranno 5 i minuti di recupero. Al 47’ st ammonito Vitali. Un minuto dopo Nacci rileva Bontà. Arriva il fischio dell’arbitro che sancisce l’1-1.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com