www.giornalelirpinia.it

    08/02/2023

L’Avellino sciupa, il Bari passa su rigore con Antenucci. Alla fine Kanoute fa 1-1

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio9_av-bar21.jpgMarcatori: 33’ pt Antenucci (rigore), 37’ st Kanoute

AVELLINO-BARI  1-1

AVELLINO (4-3-3): Forte; Ciancio, Silvestri, Dossena (43’ st Scognamiglio), Tito (41’ st Mignanelli); Carriero (23’ st Aloi) Matera (23’ st De Francesco), D'Angelo (23’ st Micovschi); Kanoute, Di Gaudio; Maniero. A disposizione: Pane, Rizzo, Sbraga, Mastalli, Gagliano, Plescia, Bove. Allenatore: Braglia.

BARI (4-3-1-2): Frattali; Pucino (42’ st Belli), Terranova, Celiento, Mazzotta; Maita, Mallamo, D'Errico; Botta (42’ st Cheddira); Antenucci, Paponi (18’ st Bianco). A disposizione: Polverino, Plitko, Gigliotti, Simeri, Citro, Lollo, Di Gennaro, Ricci. Allenatore: Mignani.

Arbitro: Paolo Bitonti della sezione di Bologna. Assistenti: Federico Votta della sezione di Moliterno e Francesco Ciancaglini della sezione di Vasto. Quarto uomo: Luigi Catanoso della sezione di Reggio Calabria.

Ammoniti: 10’ pt Di Gaudio, 10’ pt D’Errico, 31’ pt Forte, 38’ pt Tito, 38’ pr Braglia, 40’ pt Dossena, 43’ pt Pucino, 30' st Silvestri.

Recuperi: 2’ pt più 4’ st

Note: angoli, 4-6.

AVELLINO – Finisce 1-1 il big match della 17esima giornata del campionato di Lega Pro, girone C, tra l’Avellino ed il Bari capolista. Una gara molto combattuta, soprattutto nel primo tempo, che è stata in qualche modo caratterizzata da una debole direzione arbitrale con decisioni che fanno non poco rimpiangere il mancato ricorso, anche in questa categoria, al supporto tecnologico. L’uso del Var, infatti, avrebbe dato sicuramente una mano al signor Bitonti nelle sue scelte sanzionatorie. Ma tant’è. Mancano ora due partite alla fine del girone di andata e l’Avellino dovrà affrontare prima la trasferta a Vibo Valentia, poi il turno casalingo con il Foggia.

La cronaca – Avellino e Bari si affrontano sotto i riflettori dello stadio Partenio-Lombardi con obiettivi ben precisi, quelli cioè di ridurre il distacco dalla capolista da una parte, di consolidare il primato dall’altra. È subito bagarre con le due squadre che si affrontano su ritmi elevati e con intenso agonismo fin dalle prime battute. Al 5’ pt prima conclusione a rete di D’Angelo, respinge l’ex Frattali. All’8 pt ghiotta occasione per Maniero, clamorosamente alto il suo tiro. Si dispera l’attaccante biancoverde. Cresce però il nervosismo: al 9’ pt grande zuffa nei pressi della panchina dell’Avellino dopo un calcio di D’Errico a Kanoute, ne fanno le spese Di Gaudio e lo stesso D’Errico che si beccano il cartellino giallo per reciproche scorrettezze. Insistono i padroni di casa in avanti, ospiti che per ora puntano sulle ripartenze. Ritmi ora più tranquilli con i 22 in campo che si affrontano con una maggiore prudenza. Arriva al 30’ pt la prima conclusione a rete del Bari con Antenucci, palla fuori. Al 31’ pt calcio di rigore per il Bari in seguito ad un atterramento in area di Mallamo da parte del portiere Forte che si becca anche il cartellino giallo. Va a segno dal dischetto Antenucci, gol numero 8 per lui in questa stagione. Al 37’ pt cade in area pugliese Di Gaudio agganciato da Celiento: l’arbitro ammonisce Tito che reclamava il rigore. Al 38’ pt ammonito anche l’allenatore Braglia per proteste. Continue le interruzioni del gioco con l’arbitro che non sembra più in grado di mantenere l’ordine in campo. Al 43’ pt cartellino giallo anche per Pucino. Ci saranno 2 minuti di recupero. Il risultato non cambia.

Ripresa – Squadre in campo con le stesse formazioni. Di studio le scaramucce nei primi minuti di gioco della ripresa. Al 6’ st ancora un’occasione d’oro per l’Avellino ma è alta la conclusione di testa di Ciancio. Sembra voler badare a controllare la situazione il Bari e difendere il vantaggio. Preme di più l’Avellino in cerca del gol del pareggio, ma non riesce a concretizzare. Difficile da superare il muro eretto dal Bari a centrocampo. Al 18’ st Bianco rileva Paponi. In arrivo le prime sostituzioni anche nelle file dell’Avellino. Al 23’ st triplice cambio: fuori Carriero, Matera e D’Angelo, al loro posto in campo Aloi, De Francesco e Micovschi. Al 28’ st deviata in angolo da Frattali una conclusione in area piccola di Kanoute. Al 30’ st ammonito Dossena. Arriva al 37’ st il pareggio dell’Avellino con Kanoute, in sospetta posizione di fuorigioco. Esplode il tifo di fede biancoverde sugli spalti. Insiste in avanti l’Avellino che prova ora a mettere a segno il gol del 2-1. Al 41’ st fuori Tito, dentro Mignanelli. Al 42’ st doppia sostituzione nel Bari: fuori Pucino e Botta, dentro Belli e Cheddira. Al 43’ st Scognamillo rileva Dossena. Quattro i minuti di recupero. Finisce 1-1.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com