www.giornalelirpinia.it

    21/07/2024

L’Avellino vince a Catanzaro e ritorna in serie B

E-mail Stampa PDF

Nelle foto: il gol di Zigoni e i tfosi irpini in festaCATANZARO- AVELLINO  0-1

Marcatori: 29’ st Zigoni

CATANZARO (3-5-2): Pisseri, Narducci, Sirignano, Bacchetti, Fiore, Quadri (39′ st De Risio), Ronaldo, Benedetti, Sabatino, Masini ( 26′ st Carboni), Russotto (11′ st Fioretti). A disposizione.: Faraon, Conti, Papasidero, Ulloa. Allenatore: D’Adderio.

AVELLINO (4-3-1-2): Di Masi, Zappacosta, Izzo, Fabbro, Pezzella, D’Angelo, Arini, Millesi, De Angelis (15′ st Catania), Herrera (3′ st Zigoni), Biancolino (26′ st Castaldo). A disposizione: Orlandi, Bittante, Angiulli, Bariti. Allenatore: Rastelli.

Arbitro: Ghersini di Genova (Tozzi-Ernetti).

Ammoniti: Sabatino.

Recuperi: 3’ più 4’.

CATANZARO – L’Avellino torna in serie B, il Catanzaro conquista la salvezza grazie alla sconfitta del Prato a Perugia e del Viareggio a Barletta. La vittoria contro il Catanzaro sancisce matematicamente la riconquista della cadetteria da parte dei lupi d’Irpinia con una giornata d’anticipo rispetto alla fine del campionato. Si è giocato dinanzi a circa 4000 spettatori di cui 750 giunti dall’Irpinia che, nonostante la diretta televisiva, non hanno voluto far mancare il loro sostegno ai giocatori in campo.

La prima  occasione per passare in vantaggio capita al 13’ pt sui piedi di Biancolino che deve solo mettere in porta il pallone d’oro servitogli da Herrera, ma il portiere calabro è bravo ad ipnotizzarlo e a sventare il pericolo con un grande intervento. Bravo, sull’altro fronte, al 22’ pt, anche il numero uno biancoverde, Di Masi, che riesce a respingere un tiro di Masini. Ancora pericolosi i padroni di casa al 30’ pt con Fiore e al 43’ con Russotto. Ma è l’Avellino che nei minuti di recupero della prima fazione di gioco potrebbe passare in vantaggio con Zappacosta prima, De Angelis poi. Occasione d’oro per gli irpini anche nella ripresa con una traversa colpita al 7’. Ma bisogna aspettare la mezzora per poter assaporare la gioia del gol che riporta la squadra irpina in serie B: è Zigoni a mettere in rete una palla servitagli da D’Angelo. Fino alla fine poche emozioni: dagli altri campi giunge la notizia dei risultati favorevoli anche ai padroni di casa. Al fischio di fine ostilità da parte dell’arbitro Ghersini può esplodere la gioia dei tifosi con i colori biancoverdi e giallorossi in festa.

Iniziati subito dopo, qui in città, i caroselli d’auto con sventolio di bandiere da parte dei tifosi di fede biancoverde. Annunciata intorno alla mezzanotte, quando la squadra dovrebbe rientrare in città dalla Calabria, una festa allo stadio Partenio-Lombardi: sarà aperta la Curva Sud per consentire ai supporter di ringraziare dagli spalti i loro beniamini.

Aggiornamento del 5 maggio, ore 19.09 – Questa la dichiarazione di Virgilio Cicalese, candidato sindaco di “Impegno Civico per Avellino Futura”, “Cad” e Vincere per Avellino, sul ritorno in serie B dell’Avellino: «I cento anni di storia calcistica dell’Avellino non potevano essere festeggiati meglio. Il ritorno dei Lupi in serie B, addirittura con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, corona il sogno di tutta la cittadinanza che è orgogliosa del traguardo raggiunto da mister Rastelli e la sua squadra. Arrivare primi in un campionato difficile, che non ha fatto sconti a nessuno, è davvero lodevole. Gli sforzi, l’impegno e la serietà non solo della squadra, ma anche della società, hanno reso possibile il raggiungimento dell’ambizioso obiettivo della serie B. Da sindaco mi piacerebbe offrire un valido contributo a questa realtà calcistica vanto e orgoglio della nostra terra. Ci sarà tutto il nostro impegno per lo stadio Partenio e per rendere la città più accogliente per ricevere le tifoserie ospiti. Visto che siamo entrati nella cadetteria, una sorta di A2 del calcio, dobbiamo essere pronti e ricettivi. Inoltre, ci impegneremo anche ad affrontare la questione delle tante strutture sportive disseminate sul territorio che devono essere restituite alla funzionalità di tutti i cittadini. Si parte dal calcio, ma occorre seguire con attenzione tutti gli sport presenti ad Avellino, perché lo sport è fondamentale per la crescita della società. Dobbiamo far voltare pagina alla città sotto tutti i punti di vista».

Aggiornamento del 5 maggio 2013, ore 19.49 – Questo il testo del comunicato della Pallavolo Atripalda: “Dalla Sidigas Hs Pallavolo Atripalda vivissime congratulazioni alla società dell'As Avellino calcio, alla squadra e allo staff tecnico per la magnifica promozione in serie B. Ora che il biancoverde torna a risplendere nella serie cadetta del campionato italiano di calcio, l'augurio è che l'entusiasmo sia foriero per il raggiungimento di nuovi e ancor più ambiziosi obiettivi. Ancora una volta lo sport irpino segna un'occasione di gioia e riscatto sociale in tempi difficili. Ai lupi giungano vivissime felicitazioni ed un sincero grazie per un risultato che dà lustro all'intera provincia”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com